Tuzla (Bosnia ed Erzegovina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tuzla
comune
Тузла - Tuzla
Tuzla – Stemma Tuzla – Bandiera
Tuzla – Veduta
Localizzazione
Stato Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Entità Flag of the Federation of Bosnia and Herzegovina (1996-2007).svg Federazione di Bosnia ed Erzegovina
Cantone o regione Tuzla
Amministrazione
Sindaco Jasmin Imamović (SDP) dal 2012
Territorio
Coordinate 44°32′17″N 18°40′34″E / 44.538056°N 18.676111°E44.538056; 18.676111 (Tuzla)Coordinate: 44°32′17″N 18°40′34″E / 44.538056°N 18.676111°E44.538056; 18.676111 (Tuzla)
Altitudine 231 m s.l.m.
Superficie 302,35[1] km²
Abitanti 120 441 (2013)
Densità 398,35 ab./km²
Altre informazioni
Lingue bosniaco
Cod. postale 75000
Prefisso +387 35
Fuso orario UTC+1
Codice FZS 11088
Nome abitanti tuzlaci
Cartografia
Mappa di localizzazione: Bosnia ed Erzegovina
Tuzla
Tuzla – Mappa
Sito istituzionale

Tuzla (cirillico: Тузла) è una città e comune della Bosnia ed Erzegovina con 120.441 abitanti al censimento 2013[2].

Dopo Sarajevo e Banja Luka, Tuzla è la terza città della Bosnia ed Erzegovina, oltre ad essere capoluogo dell'omonimo cantone, il cantone di Tuzla che conta 498 549 abitanti.

È un'area carica di tensioni politiche, strategiche ed economiche, per essere tuttora un nodo di importanza vitale per tutte e tre le principali comunità di abitanti (musulmani, croati, serbi).

Dopo gli eventi bellici degli anni novanta e a seguito degli accordi di Dayton, questo comune è stato assegnato alla Federazione di Bosnia ed Erzegovina. In quella occasione i suoi confini sono stati ridisegnati completamente per motivi di natura etnico-politica.

La città è collinare ed è legata alla produzione e commercio del sale. Tuzla è chiamata la città del sale (in turco "Tuz" significa sale, appunto). Sono immensi i giacimenti di sale minerario che si trovano nel suo sottosuolo.

È l'unica città europea ad avere nel centro cittadino un lago salato, creato artificialmente attraverso l'utilizzo delle falde acquifere salate.

Negli ultimi anni la città si è modernizzata grazie a grattacieli di vetro, restauro dei vecchi palazzi e costruzione di nuove infrastrutture come fontane e biblioteche.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Situata nel nordoccidente della regione, la città di Tuzla è circondata dalle montagne Majevica (943 metri), Ozren, Konjuh e Javornik. È attraversata dai fiumi Spreča e Jala.

A causa dell'intensivo sfruttamento e della estrazione del sale dal suo sottosuolo, la città sta letteralmente sprofondando su se stessa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tuzla è uno dei più antichi centri abitati in Europa. Lo testimoniano numerosi scavi archeologici che hanno portato alla luce palafitte risalenti al periodo del neolitico.

Il territorio di Tuzla fu abitato da diversi popoli quali gli Illiri, i Celti, i Greci e i Romani.

Nel 1463 la regione fu occupata e annessa all'Impero Ottomano e nel 1878 all'Impero Austro-Ungarico. Solo nel 1918 il territorio di Tuzla e tutta la regione della Bosnia entrarono a far parte del regno jugoslavo.

Durante la guerra civile della Bosnia Erzegovina, la città di Tuzla è sempre rimasta sotto il controllo delle forze armate bosniache.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

A Tuzla sono presenti diverse istituzioni culturali, tra cui il Teatro nazionale (Narodno pozorište) fondato nel 17 aprile 1898, il Teatro Cabaret (Teatar Kabare) fondato nel 27 marzo 2002 una biblioteca nazionale e il museo della Bosnia orientale. La Biblioteca Nazionale dispone di circa 200.000 volumi.

In città si trovano diversi monumenti religiosi come la moschea Šarena džamija e la moschea Čaršijska džamija ma anche la chiesa Ortodossa serba risalente al 1874.

Numerosi sono gli scrittori, pittori e musicisti che sono nati a Tuzla. Uno dei più importanti scrittori di tutta la Bosnia Erzegovina, Meša Selimoviċ, è nato e ha vissuto a Tuzla. A lui è dedicata anche la manifestazione culturale “Incontri letterari di Meša Selimovic” durante la quale vengono premiati i migliori scrittori provenienti dalla Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Serbia e Montenegro.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Il lago salato, in lingua bosniaca Panonsko jezero, rappresenta un'importante attrazione turistica per tutta la regione e non solo. Le sue coste ospitano infatti numerosi stabilimenti e spiagge attrezzate.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Persone legate a Tuzla[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ superficie dei comuni della Federazione di Bosnia ed Erzegovina, pag.12. URL consultato il 27 agosto 2012.
  2. ^ Popolazione al censimento 2013 dal sito ufficiale. URL consultato il 9 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]