Steve Lee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steve Lee
Steve Lee all'Argovia Fäscht del 2010 a Lupfig (Svizzera).
Steve Lee all'Argovia Fäscht del 2010 a Lupfig (Svizzera).
Nazionalità Svizzera Svizzera
Genere Heavy metal
Pop metal
Hard rock
Periodo di attività 1988-2010
Strumento voce, batteria, tastiera, chitarra

Steve Lee (Zurigo, 5 agosto 1963Mesquite, 5 ottobre 2010) è stato un cantante e compositore svizzero, celebre per essere stato il frontman dei Gotthard.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Steve Lee nacque a Zurigo il 5 agosto 1963 con il nome di Stefan Alois Lee, figlio di un padre britannico e una madre svizzero-tedesca. Steve aveva due fratelli, Karin e Tomaso. Più tardi la sua famiglia si trasferì in Ticino, dove lui imparò il mestiere di orafo.[1] All'età di 12 anni si procurò il suo primo set di batteria. Con qualche esperienza in studio alle spalle, Steve Lee esordì nel mondo musicale nel 1988 con il gruppo musicale hard rock denominato Forsale, con il quale pubblicò un album intitolato Stranger in Town. Terminata questa esperienza, fondò nel 1992 a Lugano, insieme al chitarrista Leo Leoni, al bassista Marc Lynn ed al batterista Fabian Rose, i Krak. In seguito, sotto la guida del bassista e compositore dei Krokus Chris von Rohr, la band fu ribattezzata Gotthard (nome ispirato dal Passo del San Gottardo e con l'evidente gioco con le parole inglesi "got" e "hard") e il batterista del gruppo divenne Hena Habbegger.

Nel 2007, Lee venne contattato da Arjen Anthony Lucassen per partecipare all'ultimo album in studio degli Ayreon, 01011001, pubblicato nel 2008. Egli eseguì alcune parti vocali, insieme ad altri cantati progressive rock e progressive metal.[2][3] Nel 2009 venne chiamato dallo storico tastierista dei Deep Purple, Jon Lord, che lo invitò a cantare durante un suo concerto a Zurigo.[4] Pare che Lee, poco prima della sua morte, avesse iniziato a pianificare un album da solista la cui uscita era prevista nel 2011.[1]

Nonostante la fama ottenuta nei confini svizzeri, Lee si vedeva come un "rocker riservato" e non venne mai coinvolto in grandi scandali sulla stampa. E' stato sposato con Karin, sua compagna dal 1990 al 2004, da cui divorziò. Con la sua fidanzata più recente, l'ex modella Brigitte Voss-Balzarini, non si è mai sposato.[5] Grazie alle sue radici britanniche da parte del padre, al fatto di essere nato a Zurigo e di essersi poi trasferito a vivere in Ticino, Lee parlava correntemente italiano, tedesco, inglese e francese.[6] Inoltre, Lee venne spesso coinvolto in iniziative benefiche e partecipò ogni anno con la sua Harley-Davidson alla Love Ride di Zurigo.

L'incidente mortale[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 ottobre 2010, durante un viaggio in motocicletta da Las Vegas (Nevada) a Saint George (Utah) assieme a 22 motociclisti, tra cui un membro del gruppo (il bassista Marc Lynn), Steve Lee è stato urtato da una motocicletta durante una sosta sul bordo della strada Interstate 15 vicino Mesquite (Nevada, USA), sosta effettuata per indossare una tuta per la pioggia. Un mezzo pesante ha investito alcune moto parcheggiate, una delle quali ha colpito Lee.[7] Chiamati i Paramedici dopo un primo tentativo di rianimarlo, essi arrivarono sul luogo dell'incidente, ma per Steve Lee non ci fu nulla da fare: il medico legale non poté fare altro che certificare il decesso del cantante sul posto.

Il funerale si è svolto privatamente e poi in funzione pubblica nel rifugio sulla vetta del passo del San Gottardo. La salma (cremata) è stata poi traslata nel Canton Ticino e, dopo una permanenza nella dimora della compagna Brigitte, è stata infine tumulata nel cimitero di Porza, dove il cantante aveva vissuto negli ultimi anni.

Lee è stato premiato postumo agli Swiss Music Awards 2011 con il Tribute Award.[8]

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Le influenze musicali di Steve Lee includevano Led Zeppelin, AC/DC, Whitesnake, Deep Purple, Bon Jovi, Van Halen e Aerosmith. Lee era particolarmente affezionato ai Whitesnake e ha basato il suo stile di canto ispirandosi a quello del loro cantante David Coverdale.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con i Gotthard[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Gotthard.

In studio[modifica | modifica wikitesto]

Con i Forsale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1985 Even (Maxi Single)
  • 1988 Stranger in Town

Con gli Ayreon[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Tagesschau: Steve Lee: Eine gewaltige Stimme verstummt, 6. Oktober 2010
  2. ^ Ayreon 01011001.
  3. ^ Ayeron Web-Seite
  4. ^ Jon Lord in Classic, Veranstaltungshinweis bei Last.fm
  5. ^ (DE) Gotthard-Sänger Steve Lee ist tot, swissinfo, 6. Oktober 2010. URL consultato il 7. Oktober 2010.
  6. ^ Steve Lee – Seine grössten Erfolge, Blick, 7. Oktober 2010
  7. ^ http://musicametal.blogosfere.it/2010/10/i-dettagli-sullincidente-che-ha-causato-la-morte-di-steve-lee.html
  8. ^ Swiss Music Awards: http://www.swissmusicawards.ch/pdf/news_de/Medienmitteilung_6.pdf Medienmitteilung, 3. März 2011. Abgerufen am 28. April.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 67683838