Shadow Warriors (arcade)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shadow Warriors
Titolo originale Ninja Ryūkenden
Sviluppo Strong Team
Pubblicazione Tecmo
Serie Ninja Gaiden
Data di pubblicazione Arcade:
Giappone febbraio, 1989
Flag of the United States.svg ottobre 1988
Zona PAL 1988

Virtual Console:
Giappone 28 luglio, 2009
Flag of the United States.svg 21 dicembre 2009
Zona PAL 13 novembre 2009

Genere Picchiaduro a scorrimento
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Piattaforma Arcade, Amiga, Amstrad CPC, Commodore 64, Atari Lynx, MS-DOS, ZX Spectrum
Distribuzione digitale Virtual Console

Shadow Warriors è un videogioco arcade distribuito in Europa nel 1988, primo della serie Ninja Gaiden. La versione nordamericana, distribuita nello stesso anno, riporta il titolo Ninja Gaiden, mentre quella giapponese del 1989 è stata distribuita come Ninja Ryūkenden (忍者龍剣伝?).

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile di combattimento è simile a Double Dragon, nel quale il giocatore ha il controllo di un ninja senza nome e deve attraversare diverse città e paesi degli Stati Uniti (come ad esempio San Francisco, New York e Las Vegas) per sconfiggere gli adepti di un culto maligno. Il giocatore ha dalla sua parte una vasta varietà di tecniche di combattimento e può inoltre ottenere durante il gioco diversi potenziamenti. Il ninja combatte principalmente a mani nude, ma grazie a particolari potenziamenti gli è permesso di utilizzare una spada per un breve periodo di tempo, può inoltre sfruttare alcuni oggetti presenti sullo schermo (come i lampioni, i cassonetti della spazzatura ecc.) come trampolino per eseguire dei calci volanti più potenti. Stranamente, nonostante il gioco abbia luogo in moltissimi posti ci sono solo cinque tipi di nemici che appaiono più o meno in ogni livello (in alcuni livelli appaiono però dei nemici extra legati a quella particolare ambientazione).

Il gioco viene inoltre ricordato per una curiosa schermata per continuare che vede il ninja legato al terreno mentre una sega circolare sta scendendo verso di lui per ucciderlo (ovviamente per evitare la morte del ninja il giocatore deve inserire la monetina).

La prima e la migliore conversione in assoluto dell'arcade fu fatta per l'Amiga della Commodore. Questa versione è quasi del tutto identica alla versione arcade a partire dalla grafica, passando all'introduzione, fino alla possibilità di utilizzare due giocatori. Il gioco arcade fu successivamente convertito anche per l'Atari Lynx, MS-DOS, e il Sega Mega Drive. La conversione per quest'ultima piattaforma risultò tanto inaccurata da non essere stata neppure commercializzata. La versione Ninja Gaiden Black per Xbox contiene, tra i contenuti extra, una versione dell'originale gioco arcade.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono diversi riferimenti alla cultura popolare del tempo:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi