Sei Nazioni 2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sei Nazioni 2010
Competizione Sei Nazioni
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 116ª
Luogo Francia Francia
Irlanda Irlanda
Italia Italia
Regno Unito Regno Unito
Partecipanti 6
Risultati
Vincitore Francia Francia
Grande Slam Francia Francia
Calcutta Cup Inghilterra Inghilterra
Millennium Trophy Irlanda Irlanda
Centenary Quaich Scozia Scozia
Trofeo Garibaldi Francia Francia
Cucchiaio di legno Italia Italia
Ecosse-France 2010.JPG
Una fase di Scozia-Francia, partita inaugurale del torneo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009 2011 Right arrow.svg

Il Sei Nazioni RBS 2010 (ingl. RBS 2010 Six Nations Championship), torneo rugbistico tra le Nazionali di Galles, Inghilterra, Irlanda, Scozia, Francia e Italia, si è svolto dal 6 febbraio al 20 marzo 2010 ed è stato vinto dalla Francia, che ha conquistato il Grande Slam.

L'Italia, nonostante la vittoria contro la Scozia, non ha evitato il Cucchiaio di Legno avendo comunque chiuso all'ultimo posto.

Nazionali partecipanti e sedi[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Sede Stadio
Francia Francia Saint-Denis Stade de France
Galles Galles Cardiff Millennium Stadium
Inghilterra Inghilterra Londra Twickenham
Irlanda Irlanda Dublino Croke Park
Italia Italia Roma Stadio Flaminio
Scozia Scozia Edimburgo Murrayfield

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Dublino
6 febbraio 2010, ore 14:30 UTC
Irlanda Irlanda 29 – 11 Italia Italia Croke Park (77 686 spett.)
Arbitro Francia Romain Poite

Londra
6 febbraio 2010, ore 17 UTC
Inghilterra Inghilterra 30 – 17 Galles Galles Twickenham (81 406 spett.)
Arbitro Irlanda Alain Rolland

Edimburgo
7 febbraio 2010, ore 15 UTC
Scozia Scozia 9 – 18 Francia Francia Murrayfield (65 687 spett.)
Arbitro Galles Nigel Owens

2ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Cardiff
13 febbraio 2010, ore 14
Galles Galles 31 – 24 Scozia Scozia Millennium Stadium (70.000 spett.)
Arbitro Irlanda George Clancy

Saint-Denis
13 febbraio 2010, ore 17:30
Francia Francia 33 – 10 Irlanda Irlanda Stade de France (80.000 spett.)
Arbitro Inghilterra Wayne Barnes

Roma
14 febbraio 2010, ore 15:30
Italia Italia 12 – 17 Inghilterra Inghilterra Stadio Flaminio (40.000 spett.)
Arbitro Francia Christophe Berdos

3ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Cardiff
26 febbraio 2010, ore 20
Galles Galles 20 – 26 Francia Francia Millennium Stadium (73.767 spett.)
Arbitro Sudafrica Jonathan Kaplan

Roma
27 febbraio 2010, ore 14:30
Italia Italia 16 – 12 Scozia Scozia Stadio Flaminio (40.000 spett.)
Arbitro Inghilterra Dave Pearson

Londra
27 febbraio 2010, ore 16
Inghilterra Inghilterra 16 – 20 Irlanda Irlanda Twickhenham (81.554 spett.)
Arbitro Sudafrica Mark Lawrence

4ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Dublino
13 marzo 2010, ore 14:30
Irlanda Irlanda 27 – 12 Galles Galles Croke Park (81.340 spett.)
Arbitro Sudafrica Craig Joubert

Edimburgo
13 marzo 2010, ore 17
Scozia Scozia 15 – 15 Inghilterra Inghilterra Murrayfield (66.900 spett.)
Arbitro Sudafrica Marius Jonker

Saint-Denis
14 marzo 2010, ore 14:30
Francia Francia 46 – 20 Italia Italia Stade de France (78.712 spett.)
Arbitro Irlanda Alan Lewis

5ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Cardiff
20 marzo 2010, ore 14:30
Galles Galles 33 – 10 Italia Italia Millennium Stadium (70.550 spett.)
Arbitro Inghilterra Wayne Barnes

Dublino
20 marzo 2010, ore 17
Irlanda Irlanda 20 – 23 Scozia Scozia Croke Park (80.313 spett.)
Arbitro Sudafrica Jonathan Kaplan

Saint-Denis
20 marzo 2010, ore 19:45
Francia Francia 12 – 10 Inghilterra Inghilterra Stade de France (80.000 spett.)
Arbitro Nuova Zelanda Bryce Lawrence

Sei Nazioni Under-20[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo Under-20 fu vinto per la 1ª volta dall'Irlanda.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- PT
Francia Francia 5 5 0 0 135 69 66 10
Irlanda Irlanda 5 3 0 2 106 95 11 6
Inghilterra Inghilterra 5 2 1 2 88 76 12 5
Galles Galles 5 2 0 3 113 117 -4 4
Scozia Scozia 5 1 1 3 83 100 -17 3
Italia Italia 5 1 0 4 69 137 -68 2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby