Rafael Sabatini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rafael Sabatini (Jesi, 29 aprile 1875Adelboden, 13 febbraio 1950) è stato uno scrittore italiano naturalizzato britannico, autore di romanzi - in particolare d'amore e d'avventura - di successo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Jesi, in provincia di Ancona, da madre inglese e padre italiano. I genitori erano cantanti d'opera che divennero insegnanti. Da giovane Rafael visse a contatto con molte lingue, vivendo con suo padre in Inghilterra, frequentando la scuola in Portogallo e, da ragazzo, trascorrendo alcuni periodi di tempo in Svizzera. Prima di compiere i diciassette anni, quando tornò a vivere in Inghilterra, padroneggiava cinque lingue, alle quali aggiunse presto l'inglese. Scelse di scrivere nella sua lingua d'adozione, poiché, diceva, «tutte le storie migliori sono scritte in inglese».

Dopo una breve apparizione nel mondo degli affari, Sabatini tornò alla scrittura. Negli anni '90 dell'XIX secolo scrisse brevi racconti; il primo romanzo è datato 1902. Ma ci volle più d'un quarto di secolo prima che riuscisse ad ottenere successo, grazie al suo Scaramouche, pubblicato nel 1921. Questo brillante romanzo sulla rivoluzione francese divenne un best-seller internazionale. Fu seguito con egual successo da Captain Blood nel 1922. Tutte le sue produzioni precedenti vennero presto ristampate, la più popolare delle quali intitolata The Sea Hawk, pubblicata originariamente nel 1915. Sabatini fu uno scrittore prolifico, capace di redigere un libro l'anno.

Forse non raggiunse più il successo mondiale ottenuto con Scaramouche e Captain Blood, ma durante i decenni che seguirono Sabatini mantenne un ottimo livello di popolarità tra i lettori.

Negli anni '40 del 1900 le condizioni inferme di salute lo costrinsero a rallentare la produttività letteraria. Nonostante ciò, durante questo periodo scrisse parecchi libri. Morì il 13 febbraio 1950 ad Adelboden, in Svizzera. Sulla sua lapide la moglie incise «He was born with a gift of laughter and a sense that the world was mad», la prima riga del suo più celebre lavoro, Scaramouche.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

I suoi romanzi più celebri sono:

  • The Sea Hawk (1915), un romanzo sull'Armata spagnola e sui pirati della Barbary Coast;
  • Scaramouche (1921), un romanzo che si svolge durante la rivoluzione francese in cui il protagonista, fuggiasco, si mescola ai membri di una compagnia di commedianti;
  • Captain Blood (1922), in cui il protagonista è l'ammiraglio di un vascello della flotta pirata (Sabatini scrisse anche su sequel);
  • Bellarion the Fortunate (1926), su uno scaltro ragazzo immerso nella politica italiana del XV secolo in Italia.

I primi tre libri ebbero una trasposizione cinematografica che ottenne buon successo.

In totale Sabatini produsse trentuno romanzi, otto raccolte di racconti, sei libri, numerose storie brevi non organizzate e un'opera teatrale.

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Il bacio di Giuda (The Tyrant: An Episode in the Career of Cesare Borgia, a Play in Four Acts) (1925) - Sonzogno, 1937

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Dalle opere di Sabatini sono state tratti i seguenti film:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 22176198 LCCN: n50016255