Capitan Blood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Capitan Blood
Olivia de Havilland and Errol Flynn in Captain Blood trailer.JPG
Olivia de Havilland ed Errol Flynn nel trailer del film
Titolo originale Captain Blood
Lingua originale Inglese / francese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1935
Durata 119 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono
Rapporto 1.37:1
Genere azione, avventura
Regia Michael Curtiz
Soggetto Rafael Sabatini (romanzo)
Sceneggiatura Casey Robinson
Produttore Harry Joe Brown, Gordon Hollingshead (non accreditati)
Produttore esecutivo Hal B. Wallis, Jack L. Warner (non accreditati)
Casa di produzione Warner Bros. Pictures (A Cosmopolitan Production)
Fotografia Hal Mohr, Ernest Haller
Montaggio George Amy
Effetti speciali Fred Jackman
Musiche Erich Wolfgang Korngold
Scenografia Anton Grot
Costumi Milo Anderson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Capitan Blood (Captain Blood) è un film del 1935 diretto da Michael Curtiz, basato sull'omonimo romanzo di Rafael Sabatini del 1922.

Considerato dalla critica come uno dei più riusciti film sui pirati,[senza fonte] fu candidato come miglior film ai Premi Oscar 1936.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La vicenda si svolge alla fine del XVII secolo, tra Inghilterra, Port Royal in Giamaica e l'Oceano Atlantico che separa le due isole.

Peter Blood è un medico che viene arrestato e fatto schiavo soltanto per aver soccorso e curato un ribelle. Inviato con altri prigionieri ribelli a Port Royal, riesce ad entrare nelle grazie delle autorità per le sue capacità curative diventando poi il medico personale del governatore sofferente di gotta, nonché ad affascinare Arabella, che lo aveva acquistato al mercato degli schiavi strappandolo ad un padrone ben più severo.

Durante un successivo assedio da parte della flotta spagnola, riesce a rubare una nave iberica ed a fuggire con altri schiavi dei quali diventa il capitano; inizia per lui e per il suo equipaggio una nuova vita, nella quale ottiene grandi ricchezze attraverso la pirateria. Un altro pirata, il capitano Levasseur, lo convince a mettersi in società con lui e Peter, sia pur non convinto del tutto, accetta.

Tuttavia, dopo qualche anno, un nuovo incontro con il passato cambierà nuovamente la sua esistenza: il destino vuole che su una nave catturata da Levasseur vi sia Arabella, insieme ad un inviato del nuovo re di Inghilterra. Peter riesce a strappare i due dalle grinfie di Levasseur che, non essendo d'accordo, lo sfida a duello e sarà poi ucciso, trafitto dalla sua spada. L'incontro con Arabella non è inizialmente proprio cordiale in quanto lei non condivide il fatto che lui si sia dato alla pirateria. Tuttavia l'inviato del re, con non poche difficoltà a causa delle diffidenza di Peter, riesce a convincerlo a combattere contro i Francesi che avevano attaccato Port Royal; la ragione per la quale Peter accetta è che il Re Giacomo, nemico di Blood, è stato finalmente rovesciato dal popolo inglese ribellatosi alla sua tirannia, e sul trono ora siede Guglielmo d'Orange, che vorrebbe invece Blood e l'equipaggio al suo servizio in quanto cosciente che si erano dati alla pirateria per disperazione. Peter, resosi conto che lui e il suo equipaggio sono da considerarsi finalmente uomini liberi, combatte e sconfigge i Francesi, prende possesso dell'isola in quanto il re lo aveva anche già indicato come il nuovo governatore, e convolerà a nozze con Arabella.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema