Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Sangue di Cristo" rimanda qui. Se stai cercando la scultura, vedi Sangue di Cristo (Donatello).

Il Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo è oggetto di culto da parte dei cristiani.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il sangue del Redentore, dipinto di Giovanni Bellini

Il sangue versato da Gesù per la salvezza dell'umanità fu oggetto di culto sin dai primi secoli dell'era cristiana, ma la devozione si accrebbe a partire dall'XI secolo, specialmente in relazione alla diffusione della leggenda del Graal.

Il culto del Preziosissimo Sangue, richiamandosi alla mutazione del vino nel sangue di Cristo durante la messa, è strettamente legato alla devozione eucaristica.

La tradizione ritiene essere presenti reliquie del sangue di Cristo nelle chiese di Fécamp, basilica di Bruges, Neuvy, Sant'Andrea a Mantova, Santa Maria Assunta a Sarzana, San Giacomo a Clauzetto, che furono frequentate mete di pellegrinaggio.

La festa del Preziosissimo Sangue iniziò a essere celebrata in diverse località e venne introdotta a Roma nel 1849; papa Pio X fissò per tale festa la data del 1º luglio, ma dal 1970, per la riforma del calendario liturgico dopo il Concilio Vaticano II, non è più celebrata da sola ma assieme al Corpus Domini.

Congregazioni del Sangue di Cristo[modifica | modifica wikitesto]

Chiese del Preziosissimo Sangue[modifica | modifica wikitesto]

cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo