Mannaz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mannaz
Nome Proto-germanico Antico inglese Antico norreno
*Mannaz Man Maðr
Significato uomo
Forma Fuþark antico Fuþorc Fuþark recente
Runic letter mannaz.svg Long-branch m rune.png Short-twig m rune.png
Unicode
U+16D7

U+16D8

U+16D9
Traslitterazione m
Trascrizione m
IPA [m]
Ordine alfab. 20 14

*Mannaz, o *Manwaz (in italiano "uomo"), è il nome proto-germanico ricostruito della runa del Fuþark antico m (carattere Unicode ᛗ). Tale runa compare anche nel Fuþorc anglosassone e frisone con il nome di Man e nel Fuþark recente con il nome di Maðr; in quest'ultimo caso si mantennero solo il nome ed il valore fonetico, mentre la forma venne tratta dalla runa algiz.

Come indicano la forma ed il valore fonetico, la mannaz deriva dalla lettera greca mi (Μ).

Il nome della corrispondente lettera dell'alfabeto gotico (Gothic m.svg, Unicode 𐌼) è manna.

Poemi runici[modifica | modifica wikitesto]

La mannaz è menzionata in tutti e tre i poemi runici: in quelli norvegese ed islandese viene chiamata maðr, mentre in quello anglosassone viene chiamata man.

Poema runico:[1] Traduzione:

Antico norvegese
ᛉ Maðr er moldar auki;
mikil er græip á hauki.


L'uomo è un prodotto della polvere;
grande è l'artiglio del falco.

Antico islandese
ᛉ Maðr er manns gaman
ok moldar auki
ok skipa skreytir.
homo mildingr.


L'uomo è delizia dell'uomo
e prodotto della terra
ed ornamento delle navi.

Antico inglese
ᛗ Man byþ on myrgþe his magan leof:
sceal þeah anra gehwylc oðrum swican,
forðum drihten wyle dome sine
þæt earme flæsc eorþan betæcan.


L'uomo gioioso è caro ai suoi parenti;
eppure ogni uomo è destinato ad abbandonare il suo compagno,
finché il Signore per suo decreto rimetterà la vile carogna alla terra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Poemi originali e traduzioni inglesi sono disponibili qui.