Dagaz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dagaz
Nome Proto-germanico Antico inglese
*Dagaz Dæȝ
Significato giorno
Forma Fuþark antico Fuþorc
Runic letter dagaz.svg
Unicode
U+16DE
Traslitterazione d
Trascrizione d
IPA [ð] [d]
Ordine alfab. 23 o 24

*Dagaz (in italiano "giorno") è il nome proto-germanico ricostruito della runa del Fuþark antico d (carattere Unicode ᛞ). Tale runa compare anche nel Fuþorc anglosassone e frisone con il nome di Dæȝ o Daeg.

La sua forma è forse derivata dalla lettera san dell'alfabeto leponzio.

Il nome della lettera corrispondente nell'alfabeto gotico (Gothic d.svg, 𐌳) è dags.

Poemi runici[modifica | modifica wikitesto]

La runa dagaz è menzionata solamente nel poema runico anglosassone (poiché non ne esiste una versione nel Fuþark recente) con il nome di dæg.

Poema runico:[1] Traduzione:

Antico inglese
ᛞ Dæg byþ drihtnes sond, deore mannum,
mære metodes leoht, myrgþ and tohiht
eadgum and earmum, eallum brice.


Il giorno, la gloriosa luce del Creatore, è mandato dal Signore;
è amato dall'uomo, una fonte di speranza e gioia per il ricco e per il povero,
e di utilità per tutti.

Iscrizioni[modifica | modifica wikitesto]

Un uso particolare della dagaz è stato fatto sull'iscrizione presente sulla Ög 43 ad Ingelstad (a nord di Norrköping, Östergötland, in Svezia). L'iscrizione infatti è in Fuþark recente, alfabeto in cui la dagaz non esiste, eppure la prima runa della seconda riga è appunto una dagaz tratta dal Fuþark antico; essa è stata trascritta dagli studiosi come dagr (parola norrena che significa "giorno") ed interpretata come nome dell'erilaz che scolpì la pietra (la seconda riga reciterebbe dunque "Dagr la intagliò sulla faccia del precipizio")[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Poemi originali e traduzioni inglesi sono disponibili qui.
  2. ^ Samnordisk Runtextdatabas.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]