Runologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la disciplina esoterica, vedi Stephen Flowers.

La Runologia è lo studio dell'Alfabeto runico, delle sue varianti, delle iscrizioni runiche e della loro storia. Runologia è quindi una branca specialistica degli studi sulle Lingue germaniche.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il primo runologo fu Johannes Bureus (1568 - 1652) che era interessato alla lingua dei Geati (Götiska språket), una forma del Norreno. Ma si interessò all'aspetto sacro e magico delle rune.

Gli studi sulle rune continuarono con Olof Rudbeck (1630 - 1702) presentati nel suo trattato Atlantica. Anche il fisico Anders Celsius (1701 - 1744) studiò le rune e viaggiò in tutta la Svezia per esaminare i bautastenar (megaliti), oggi chiamati Pietre runiche. Un altro trattato sull'argomento chiamato Runologia fu scritto nel 1732 da Jón Ólafsson of Grunnavík.

Molte scritte runiche furono comprese solo nel XIX secolo. Wilhelm Grimm, il più giovane dei Fratelli Grimm scrisse un trattato sulle rune marcomanniche nel 1821 (Ueber deutsche Runen, capitolo 18, pp.149-159). Sveriges runinskrifter fu pubblicato dal 1900. Il giornale Nytt om runer fu pubblicato dai "Runic Archives" del Museo Culturale di Storia della Università di Oslo dal 1985. Il progetto Rundata, che ha lo scopo di creare un database di iscrizioni runiche, è attivo dal 1993.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

  Alfabeto runico
Fuþark antico:
Traslitterazione: f u þ a r k g w h n i j ï p z s t b e m l ŋ d o
Fuþorc:
Traslitterazione: f u þ o r c ȝ w h n i j ēo p x s t b e m l ŋ d œ a æ y ea
Fuþark recente:
Traslitterazione: f u þ o r k h n i a s t b m l ʀ
Vedi anche: Rune legate · Rune cifrate · Poemi runici · Pietre runiche · Runologia · Magia runica