La tempesta perfetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La tempesta perfetta
Screenshot-La Tempesta Perfetta.png
La nave cerca di contrastare la furia della tempesta
Titolo originale The Perfect Storm
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2000
Durata 130 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere drammatico
Regia Wolfgang Petersen
Soggetto Sebastian Jurgen
Sceneggiatura William Wittliff
Produttore Gail Katz
Fotografia John Seale
Montaggio Richard Francis-Bruce
Effetti speciali Industrial Light & Magic
Musiche James Horner
Scenografia William Sandell
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Questo è il momento della verità signori: qui si distinguono gli uomini dai buffoni. »
(Billy Tine / George Clooney)

La tempesta perfetta (The Perfect Storm) è un film del 2000 diretto da Wolfgang Petersen, con George Clooney, Mark Wahlberg e Diane Lane: è tratto da una storia realmente accaduta.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gloucester, Massachusetts, ottobre 1991, il capitano Billy Tyne, comandante del peschereccio Andrea Gail, dopo una serie di uscite nelle quali ha realizzato una bassa quantità di pescato, decide di riprendere immediatamente il mare per sfruttare l'ultima uscita della stagione. I primi giorni della battuta tuttavia non hanno fortuna e gli uomini dell'equipaggio, complici alcuni incidenti, vorrebbero rientrare ma Tyne, che rischia il licenziamento da parte dell'armatore, decide di spingersi oltre le normali rotte di pesca del New England, dirigendosi verso il Flemish Cap, noto per i ricchi banchi di pesce spada.

La pesca ottiene i risultati sperati ma giunge l'allarme per una tempesta che sta montando alle loro spalle ed inoltre, dopo che la situazione meteorologica sta peggiorando, poiché l'uragano Grace si trova in rotta di collisione con altre due aree di bassa pressione, una proveniente da Sud, l'altra da Nord, la cui unione scaturirebbe la cosiddetta tempesta perfetta, un evento che, secondo gli esperti meteo, si verifica molto raramente, la macchina per la produzione del ghiaccio si guasta irreparabilmente, ponendo il comandante di fronte all'interrogativo se rinunciare al pescato, vista l'impossibilità di conservarlo, o tentare di rientrare a Gloucester sfidando la tempesta.

Il miraggio del ricco guadagno porta alla decisione di tentare il rientro ma le condizioni del mare diventano presto proibitive e la barca è costretta a virare di bordo per tentare di uscire dalla tempesta. Dopo una notte passata a superare le altissime onde si intravede il sole all'orizzonte ma un frangente di grande potenza e altezza fa rovesciare il peschereccio e tutti gli occupanti perdono la vita. Identica sorte toccherà al membro di un gruppo di PJ's (Parajumpers, aerosoccorritori paracadutisti) che volava a bordo di un elicottero del soccorso aereo, che aveva tentato invano di portare aiuto alla Andrea Gail, a seguito del recupero di tre naufraghi a bordo di una barca a vela, dopo la mancata riuscita di un rifornimento in volo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda del peschereccio Andrea Gail è narrata nel libro The Perfect Storm, scritto da Sebastian Junger ed edito nel 1997. La barca era una nave da pesca commerciale costruita a Panama City, Florida, nel 1978, di proprietà di Robert Brown ed il porto di appartenenza era Marblehead, Massachusetts. Una volta preso il mare navigò fino a Gloucester, dove sbarcò il pescato e si rifornì di cibo, nafta e scorte per la successiva uscita; l'ultima posizione segnalata della barca fu a 180 miglia (circa 334 chilometri) a nord est di Sable Island il 28 ottobre 1991[1].

Cast[modifica | modifica wikitesto]

  • George Clooney, Billy Tyne: comandante del peschereccio Andrea Gail, grande amante del mare e della pesca ma in debito di fortuna. Per evitare il possibile licenziamento e la sconfitta porterà la battuta alle estreme conseguenze.
  • Mary Elizabeth Mastrantonio, Linda Greenlaw: comandante del peschereccio Hannah Boden, sembrerebbe far trasparire un sentimento non dichiarato verso Billy.
  • Mark Wahlberg, Bobby Shatford: fidanzato con Christina; si imbarcherà per la battuta a causa del suo bisogno di denaro, nonostante ella, conscia del rischio, cerchi di convincerlo a rimanere a terra.
  • John C. Reilly, Dale Murphy: uomo in crisi dopo il divorzio, grande lavoratore ma che soffre la presenza a bordo di David, attuale amante della ex moglie.
  • William Fichtner, David Sullivan: individuo spostato ed indolente ma che, nel momento in cui Dale viene trascinato fuori bordo, sarà il primo a tuffarsi in mare per salvarlo, rivelando il lato generoso della sua personalità.
  • John Hawkes, Michael Moran: uomo in crisi di solitudine per la mancanza di una relazione stabile con una donna; grande lavoratore ed esperto marinaio, durante la battuta sarà l'unico a darsi costantemente da fare non creando mai problemi.
  • Allen Payne, Alfred Pierre: uomo allegro, noncurante e molto fortunato con le donne; condividerà lo scetticismo dei compagni ma non farà obiezioni nel momento in cui la barca si dirige al Flemish Cap.
  • Diane Lane, Christina Cotter: fidanzata di Bobby; sente il pericolo per l'uscita in mare in ottobre ma non riuscirà a fare desistere Bobby dal proposito di riprendere il mare per realizzare il guadagno per la loro vita.
  • Michael Ironside, Bob Brown: armatore della flotta di pescherecci; uomo cinico ed indifferente verso la vita degli equipaggi, con l'unico scopo del guadagno.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, distribuito dalla Warner Bros Pictures, è uscito nelle sale statunitensi il 30 giugno del 2000, mentre in quelle italiane il 29 settembre dello stesso anno.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato un buon successo al botteghino. Con un budget stimato di 140.000.000 dollari, negli Stati Uniti il film ha incassato la prima settimana 41.325.000 dollari[2], guadagnando in totale 182.800.000 di dollari, in Italia 5.500.000 dollari, ed un totale 327.000.000 dollari in tutto il mondo[3].

 Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ nauticareport.it
  2. ^ mymovies.it
  3. ^ movieplayer - boxoffice

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]