Jeffree Star

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeffree Star
Fotografia di Jeffree Star
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Elettropop
Synth pop
Rock elettronico
Periodo di attività 2003 – In Attività
Etichetta Popsicle Records
Album pubblicati 1
Studio 1

Jeffree Star, nome d'arte di Jeffrey Lynn Steininger (15 novembre 1985), è un cantautore, make up artist e modello statunitense.

Vive nell'area di Los Angeles. È diventato celebre per essere l'Internet Celebrity più popolare nel web e questo lo ha raggiunto grazie alla sua popolarità su MySpace. Si soprannomina Queen of the Internet, Cunt o Queen of the Beautifuls. È conosciuto principalmente per le sue sembianze femminili, si può considerarlo un travestito o un androgino.

Infanzia[modifica | modifica sorgente]

Jeffree Star è nato nel 1985 nella contea di Orange, in California. Suo padre morì quando era ancora un bambino, così spesso veniva lasciato solo mentre la madre lavorava come modella anche lontano da casa.

Fin da piccolo, spinto da un interesse ossessivo, si divertiva a fare esperimenti con il make-up usando i trucchi della madre.

Ha dichiarato di aver capito di essere gay già nella prima infanzia.[1]

Il debutto sulle scene di Los Angeles[modifica | modifica sorgente]

All'età di 15 anni, nei fine settimana Star frequentava i club di Hollywood usando un documento di identità falso, facendosi notare per il suo abbigliamento femminile, il suo trucco e i capelli tinti in colori fluorescenti.

È in questo momento che iniziò la sua carriera di truccatore: svariate celebrità cominciarono infatti a contattarlo per commissionargli lavori di make-up. La fama del giovane stava già nascendo.

La consacrazione a celebrità[modifica | modifica sorgente]

Grazie alla propria abilità, Star venne raccomandato a numerose celebrità che richiesero i suoi lavori di makeup. Fra queste, Kelly Osbourne, Nicole Richie, Paris Hilton, il frontman degli AFI Davey Havok e Jessicka degli Scarling. In questo periodo Star iniziò anche a pubblicare proprie foto scandalose su diversi forum di Internet e, più tardi, su MySpace.

Fu in questo modo che Star conquistò la fama che lo portò a farsi dedicare la sua prima copertina il 1º agosto 2006 sul Los Angeles's Frontiers Magazine.

La fama su MySpace[modifica | modifica sorgente]

Grazie alle sue foto e ai suoi interventi in vari siti web, Star raccolse un notevole numero di fan che convinse a seguirlo su MySpace e attribuendo così alla sua pagina web un alto numero di "amici" e contatti fin dall'inizio.

Alla fine di agosto 2010 il suo profilo conta più di un milione amici e più di 70 milioni di visualizzazioni, attestandosi fin dal novembre 2006 come il profilo di MySpace più visto.

Carriera musicale[modifica | modifica sorgente]

La carriera musicale di Star cominciò con l'incontro con la musicista electro Peaches, che lo incoraggiò a fare musica.

Le prime due canzoni, Straight Boys e We Want Cunt, furono realizzate con Samantha Maloney dei Mötley Crüe e con Jessicka degli Scarling e presentano una sonorità electro-techno.

Star partecipò al Gay Pride Parade di Toronto, fu allontanato dall'esibizione del 24 giugno per aver preso a pugni una ragazza che gli aveva mostrato il dito medio. In seguito a questo incidente, Star pubblicò sul suo blog un intervento nel quale affermava che "nessuno può prendermi in giro", lasciando intendere che non c'era alcun pentimento; tale intervento sul blog fu però rimosso pochi giorni dopo senza nessuna spiegazione.[2]

Il successo di Plastic Surgery Slumber Party[modifica | modifica sorgente]

Il 13 marzo 2007 è stato pubblicato l'EP di debutto di Jeffrey Star, Plastic Surgery Slumber Party. In una settimana l'EP è salito in cima alla classifica dance americana di iTunes, superando nomi del calibro di Justin Timberlake e Cascada. Inoltre, il profilo MySpace di Star ha registrato ad agosto 2007 oltre 27 500 000 ascolti di Plastic Surgery Slumber Party.

Il True Colors Tour[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate 2007 Star fu annunciato come un ospite del True Colors Tour 2007, svoltosi negli Stati Uniti e in Canada in coincidenza con il Pride month (il mese dell'orgoglio gay). I proventi del tour, sponsorizzato dal LGBT Logo Channel erano destinati alla Human Rights Campaign. Nonostante fosse stato annunicato come ospite speciale in molte città della costa occidentale, Star non si presentò. Plastic Surgery Slumber Party è apparsa comunque nella compilation del tour.

Il primo album in studio: Beauty Killer[modifica | modifica sorgente]

Il 22 settembre 2009 viene pubblicato il primo album in studio di Jeffree Star: "Beauty Killer". Il primo singolo "Prisoner" viene rilasciato sul web il 2 maggio dello stesso anno. In Appena 2 settimane il pezzo riceve 2 milioni di ascolti su MySpace. Il 30 giugno viene rilasciato sul web anche il secondo singolo "Love Rhymes with Fuck You". All'uscita dell'album debutta al 122 posto della US Billboard 200 Chart. Ha anche debuttato al 7º posto nella classifica dei miglior Dance/Elettronic Album, una settimana dopo scese però al 12# posto. Inizialmente fu pensato di fare un video musicale per il singolo "Prisoner" con regista Robert Hales. Ma poi fu deciso di fare un video per il terzo singolo "Get Away with Murder" girato il 7 novembre 2009, e pubblicato il 23 gennaio 2010 sul suo profilo MySpace. Jeffree Star ha pubblicato "Blush" il 16 febbraio 2010 e "Size of Your Boat" come sesto singolo il 1º luglio 2010.
Il 10 ottobre 2010 rilascia gratuitamente sul web il nuovo singolo I'm in Love (With a Killer).

2011 - Presente: Concealer & Mr. Diva[modifica | modifica sorgente]

Nel 2011 Star annuncia di stare lavorando ad un nuovo progetto musicale, il cui nome successivamente svelato è Virginity. Cominciano ad uscire diverse tracce, alcune pubblicate dallo stesso Jeffree, altre leakkate. Tra quelle pubblicate da Jeffree in persona, c'è Prom Night, primo singolo di Virginity, il cui video ufficiale, pubblicato sul canale del cantante, esce l'11 maggio 2012. Successivamente, viene creato e ufficializzato il canale VEVO, e il video viene anche pubblicato lì, il 22 maggio 2012. Successivo a Prom Night, è Blow Me, secondo singolo, il cui Lyric video esce ufficialmente il 16 luglio 2012. Successivamente Star pubblica un'altra traccia, Best Night Ever!, che riscuote discreto successo su internet. Sfortunatamente però il progetto Virginity viene abbandonato a causa di un litigio dello stesso Star con il produttore dell' EP, e ad Agosto del 2012 Star su twitter annuncia di stare lavorando al prossimo EP, Concealer, la cui uscita è prevista per l'inverno 2012. A questo lavoro, Star dice di voler fare seguire il suo secondo album in studio. Intanto, nell'estate 2012, Jeffree partecipa al Warped Tour, per poi annunciare su twitter la sua partecipazione alle tappe invernali del The Scene Is Dead Tour, dei Blood on the Dance Floor (gruppo musicale) . Successivamente, il 7 settembre, Star annuncia su Twitter di star lavorando ad un nuovo EP: Mr. Diva , e che il 2 ottobre rilascerà tre nuove hit tra cui l'appunto singolo Mr. Diva.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

EP

Album in studio

Singoli

  • 2008 - "Lollipop Luxury" (da Cupcakes Taste Like Violence]
  • 2009 - "Prisoner" (da Beauty Killer)
  • 2012 - "Prom Night"
  • 2012 - "Mr. Diva" (da Mr. Diva)
  • 2013 - "Love To My Cobain" (da Concealer)

Il reality show[modifica | modifica sorgente]

La Wonder Pruduction ha annunciato lo sviluppo di un reality show con la partecipazione di Jeffree Star che promette "glamour e tensione sessuale". L'annuncio è stato dato il 24 maggio dalle pagine della rivista Vanityfair.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.laweekly.com/la-people-2007/jeffree-star/16316/ (27/08/07)
  2. ^ http://www.blogto.com/music/2007/06/dont_eff_with_jeffree_star/ (27/08/07)
  3. ^ http://email.variety.com/cgi-bin7/DM/y/euMI0JRUal0XIv0BmwC0E3 (27/08/07)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 78965490 LCCN: no2009023756