Jean Schlumberger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean Schlumberger (Guebwiller, 26 maggio 1877Parigi, 25 ottobre 1968) è stato uno scrittore e critico letterario francese.

Con André Gide e Gaston Gallimard è stato tra i fondatori della rivista letteraria Nouvelle Revue Française. Caratteristica principale dei suoi romanzi è la rigorosa introspezione dovuta alla sua formazione calvinista.

Schlumberger fu anche un attento critico letterario: autore nel 1936 di un famoso saggio su Pierre Corneille, Plaisir à Corneille, e del noto Madeleine et André Gide, edito nel 1956.

Opere scelte[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Inquiete Paternité
  • Heureux qui comme Ulysse (1906)
  • Un Homme Heureux (1920)
  • Le Camarade Infidéle
  • Le Lion devenu Vieux
  • Traité 1 (1926)
  • L'Amour Le Prince La Verité (1927)
  • Les yeux de Dix Huit ans (1928)
  • Saint-Saturnin (1930)
  • Plaisir à Corneille (1936)
  • Stéphane le glorieux (1940)
  • Le Procès Pétain (1949)
  • Passion (1956)
  • Jalons, Nouveaux Jalons
  • Madeleine et André Gide (1956)
  • Rencontres (1968)

Controllo di autorità VIAF: 73859954 LCCN: n86800422