Franz König

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franz König
cardinale di Santa Romana Chiesa
Kardinal koenig.jpg
COA cardinal AT Konig Franz.png
Veritati in caritate
Nato 3 agosto 1905, Rabenstein
Ordinato presbitero 29 ottobre 1933 dal cardinale Francesco Marchetti Selvaggiani
Consacrato vescovo 31 agosto 1952 dal vescovo Michael Memelauer
Elevato arcivescovo 10 maggio 1956
Creato cardinale 15 dicembre 1958 da papa Giovanni XXIII
Deceduto 13 marzo 2004, Vienna

Franz König (Rabenstein, 3 agosto 1905Vienna, 13 marzo 2004) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico austriaco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Rabenstein il 3 agosto 1905.

Papa Giovanni XXIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 15 dicembre 1958.

È stato il cardinale nominato da papa Giovanni XXIII che è rimasto più a lungo in carica (46 anni).

Nel conclave dell'ottobre 1978, dopo i due scrutini andati a vuoto nella sterile contrapposizione tra i cardinali Siri e Benelli, propose[1] la candidatura del cardinale Karol Wojtyła, che ebbe successo portandolo al soglio pontificio.

Morì il 13 marzo 2004 all'età di 98 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze austriache[modifica | modifica sorgente]

Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca
— 1995

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica di Polonia (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica di Polonia (Polonia)
— 1998
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)
Membro di I Classe dell'Ordine della Doppia Croce Bianca (Slovacchia) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I Classe dell'Ordine della Doppia Croce Bianca (Slovacchia)
— 20 novembre 2000
Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 1999

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Andrea Riccardi, La Chiesa di papa Wojtyla, Lezioni di storia Laterza, "I volti del potere", 3 maggio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo titolare di Liviade Successore BishopCoA PioM.svg
Luigi Ferri 3 luglio 1952 - 10 maggio 1956 Telesforo Giovanni Cioli
Predecessore Arcivescovo di Vienna Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Theodor Innitzer 10 maggio 1956 - 16 settembre 1985 Hans Hermann Groër, O.S.B.
Predecessore Ordinario per i fedeli di rito orientale in Austria Successore BishopCoA PioM.svg
- 13 giugno 1956 - 16 settembre 1985 Hans Hermann Groër, O.S.B.
Predecessore Vicario castrense per l'Austria Successore BishopCoA PioM.svg
Ferdinand Stanislaus Pawlikowski 21 febbraio 1959 - 7 maggio 1969 Franz Žak
Predecessore Cardinale presbitero di Sant'Eusebio Successore CardinalCoA PioM.svg
Juan Gualberto Guevara 15 dicembre 1958 - 13 marzo 2004 Daniel Nicholas DiNardo
Predecessore Pro-presidente e presidente del Segretariato per i non credenti Successore Emblem Holy See.svg
- 1965 - 1980 Paul Poupard
Predecessore Presidente della Conferenza episcopale austriaca Successore Mitra heráldica.svg
- 1973 - 1985 Karl Berg
Predecessore Cardinale protopresbitero Successore CardinalCoA PioM.svg
Paul-Émile Léger 13 novembre 1991 - 13 marzo 2004 Stephen Kim Sou-hwan

Controllo di autorità VIAF: 97981223 LCCN: n50072230