Franz Egon von Fürstenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franz Egon von Fürstenberg
vescovo della Chiesa cattolica
Franz Egon Fürstenberg, Strassburg JS.jpg
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti vescovo di Metz (1658-1663)
arcivescovo di Strasburgo (1663-1682)
Nato 1625
Deceduto 1º aprile 1682

Franz Egon von Fürstenberg (Heiligenberg, 1625Colonia, 1º aprile 1682) è stato un vescovo cattolico, abate e generale tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Ernesto Egon di Fürstenberg-Heiligenberg (1588-1635), che si era distinto come generale nelle schiere dell'esercito bavarese durante la Guerra dei Trent'anni.

Egli iniziò la propria carriera militare nelle schiere dell'esercito imperiale, ma all'elevazione dell'amico Massimiliano Enrico di Baviera all'Arcivescovato di Colonia nel 1650, egli si recò alla sua corte ed abbracciò la carriera ecclesiastica. Egli ottenne ben presto un ruolo preminente alla corte di Colonia e, con il fratello Wilhelm Egon, fu il principale fautore della politica aggressiva di Luigi XIV di Francia.

Tutti i fermenti ecclesiastici della regione si riversarono su di lui. Ancora fanciullo era stato nominato canonico a Colonia e in seguito a Strasburgo, Liegi, Hildesheim e Spira; egli divenne anche vescovo ausiliare e decano dell'arcidiocesi di Colonia.

Nel 1657 divenne Principe-Abate di Stablo e Malmedy. Nel 1661 ricevette in commendam l'abbazia di Gorze e nel 1663 venne nominato vescovo di Strasburgo e nel 1664 principe-abate di Luders e Murbach.

Alla conclusione del trattato tra l'Imperatore e l'Arcivescovo di Colonia, l'11 maggio 1674, Franz venne privato di tutti i suoi possedimenti in Germania e fu costretto a rifugiarsi in Francia. Egli fu, ad ogni modo, graziato con il fratello Wilhelm da un articolo speciale della Pace di Nimega (1679), in virtù della quale poté fare ritorno a Colonia.

Dopo l'occupazione francese di Strasburgo (1681), prese residenza in città, dove morì il 1º aprile 1682.

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Image Stemma
Furstabt-CoA.png
Blason fam de Maison von und zu Fürstenberg 2.svg
Franz Egon von Fürstenberg
Principe del Sacro Romano Impero, Abate di Malmedy e Stablo

D'oro, alla bordura nembata d'argento su azzurro, in campo un'aquila di rosso, beccata e membrata d'azzurro (Fürstenberg) riportante in petto uno scudo inquartato: al 1° ed al 4° di rosso al gonfalone d'argento (Werdenberg); al 2° ed al 3° d'argento alla banda segmentata di nero (Heiligenberg). Lo scudo, accollato ad un pastorale velato in oro, posto in palo, è timbrato da un cappello con cordoni e nappe di nero. Le nappe, in numero di dodici, sono disposte sei per parte, in tre ordini di 1, 2, 3. Dietro allo scudo sono presenti le insegne da principe del Sacro Romano Impero.

Image Stemma
545PX-~1.png
Blason fam de Maison von und zu Fürstenberg 2.svg
Franz Egon von Fürstenberg
Principe del Sacro Romano Impero, Arcivescovo di Strasburgo

D'oro, alla bordura nembata d'argento su azzurro, in campo un'aquila di rosso, beccata e membrata d'azzurro (Fürstenberg) riportante in petto uno scudo inquartato: al 1° ed al 4° di rosso al gonfalone d'argento (Werdenberg); al 2° ed al 3° d'argento alla banda segmentata di nero (Heiligenberg). Lo scudo, accollato a una croce astile patriarcale d'oro, posta in palo, è timbrato da un cappello con cordoni e nappe di verde. Le nappe, in numero di venti, sono disposte dieci per parte, in cinque ordini di 1, 2, 3, 4. Dietro allo scudo sono presenti le insegne da principe del Sacro Romano Impero.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Abate di Stablo e di Malmedy Successore Prepozyt.png
Massimiliano Enrico di Baviera
1657
16571682 Wilhelm Egon von Fürstenberg
16821704
Predecessore Abate commendatario di Gorze Successore Prepozyt.png
Carlo V di Lorena
16481661
1661 - 1668 Wilhelm Egon von Fürstenberg
16681688
Predecessore Arcivescovo di Strasburgo Successore BishopCoA PioM.svg
Leopoldo Guglielmo d'Austria 1663-1682 Wilhelm Egon von Fürstenberg
Predecessore Abate di Murbach Successore Prepozyt.png
Carlo Giuseppe d'Asburgo
16621664
16641682 Felix Egon von Fürstenberg–Heiligenberg
16821686