Classe Asashio (cacciatorpediniere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Classe Asashio
Asashio II.jpg
Descrizione generale
Naval Ensign of Japan.svg
Tipo cacciatorpediniere
Numero unità 10
Proprietario/a Giappone Giappone
Completata 1937–1939
Entrata in servizio 1939–1945
Caratteristiche generali
Dislocamento 2408 t
Lunghezza 115 m
Larghezza 10,3 m
Pescaggio 3,7 m
Propulsione 2 Gruppi di turbine a vapore su 2 assi; 3 caldaie; potenza 50.000hp
Velocità 35 nodi
Autonomia 5700 n.mi. a 10 nodi
Equipaggio 200
Armamento
Armamento artiglieria alla costruzione:
  • 6 cannoni da 127/50 mm
  • 28 mitragliere antiaeree da 25 mm
  • 8 mitragliatrici da 13,2 mm

siluri:

  • 8 tubi lanciasiluri da 610 mm in impianti quadrupli

dati tratti da [1]

voci di classi di cacciatorpediniere presenti su Wikipedia

La classe Asashio (朝潮型駆逐艦, Asashio-gata kuchikukan) fu una serie di 10 cacciatorpediniere della Marina Imperiale giapponese, completati tra il 1937 ed il 1939 riprendendo i progetti della precedente classe Fubuki.

Progetto[modifica | modifica wikitesto]

Due viste dell'Asashio, tratto dal libretto di identificazione di navi A503 FM30-50, pubblicato dalla Division of Naval Intelligence del Navy Department of the United States.

Le innovazioni di questa classe rispetto al progetto originale del Fubuki consistevano nell'adozione di turbine a gas per la propulsione, e di cannoni di tipo Dual Purpose (doppio uso) con elevazione di 55°, quindi in grado anche di effettuare un tiro contraereo oltre che antinave. Inoltre furono i primi cacciatorpediniere nipponici dotati di sonar. L'aumento rilevante della stazza permise di gestire le modifiche con una buona tenuta al mare.

Le ultime quattro navi superstiti nel 1943 vennero dotate di radar; l'ultimo ad essere affondato fu il Kasumi, di scorta alla corazzata Yamato durante l'operazione Ten-Go.

Unità[modifica | modifica wikitesto]

Le unità della classe Asashio combatterono duramente durante la seconda guerra mondiale, e nessuna di esse sopravvisse al conflitto.

Marina Imperiale Giapponese - Classe Asashio
Matricola Nome Cantiere Impostata Varata Entrata in servizio Destino finale
朝潮 Asashio Sasebo Naval Arsenal 7 settembre 1935 16 dicembre 1936 31 agosto 1937 incursione aerea, 4 marzo 1943
大潮 Ōshio Maizuru Naval Arsenal 5 agosto1936 19 aprile 1937 31 ottobre 1937 silurato, 20 febbraio 1943
大潮 Michishio Fujinagata naveyards 5 novembre 1935 15 marzo 1937 31 ottobre 1937 azione di superficie, 25 ottobre 1944
荒潮 Arashio Kawasaki-Kobe 1 ottobre 1935 26 maggio 1937 30 dicembre 1937 attacco aereo, 4 marzo 1943
夏雲 Natsugumo Sasebo Naval Arsenal 1 luglio 1936 26 maggio 1937 10 febbraio 1938 attacco aereo, 15 ottobre 1942
山雲 Yamagumo Fujinagata naveyards 4 novembre 1936 24 luglio 1937 15 gennaio 1938 azione di superficie, 25 ottobre 1944
峯雲 Minegumo Fujinagata naveyards 22 marzo 1937 4 novembre 1937 30 aprile 1938 azione di superficie, 5 marzo 1943
朝雲 Asagumo Kawasaki-Kobe 23 dicembre 1936 5 novembre 1937 31 marzo 1938 azione di superficie, 25 ottobre 1944
Arare Maizuru Naval Arsenal 5 marzo 1937 16 novembre 1937 15 aprile 1939 silurato , 5 luglio 1942
Kasumi Uraga Dock Company 1 dicembre 1936 18 novembre 1937 24 giugno 1939 attacco aereo, 7 aprile 1945

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dimitris "Sunburn" Dranidis, Asashio class in Imperial Japanese Navy Page, http://www.combinedfleet.com/. URL consultato il 20-09-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]