Campionati del mondo di ciclismo su strada 1948

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionati del mondo di ciclismo su strada 1948
Competizione Campionati del mondo di ciclismo su strada
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Edizione 21ª
Organizzatore UCI
Date 22 agosto
Luogo Paesi Bassi Valkenburg aan de Geul
Statistiche
Miglior nazione Belgio Belgio (1/1/0)
Gare 2
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Reims 1947 Copenaghen 1949 Right arrow.svg

I Campionati del mondo di ciclismo su strada 1948 si disputarono a Valkenburg aan de Geul nei Paesi Bassi il 22 agosto 1948.

Furono assegnati due titoli:

  • Prova in linea Uomini Dilettanti, gara di 186,000 km
  • Prova in linea Uomini Professionisti, gara di 266,800 km

Storia[modifica | modifica sorgente]

Ritornata sul circuito di Valkenburg aan de Geul, la prova professionisti vide ripetersi il dualismo tra campioni italiani: dopo Alfredo Binda e Costante Girardengo nel 1928 e ancora Binda e Learco Guerra nel 1933, furono Fausto Coppi e Gino Bartali a controllarsi reciprocamente per tutta la corsa, annullandosi a vicenda.

Il titolo mondiale andò al belga Alberic Schotte, che staccò i velocisti sull'ultima salita e arrivò vittorioso al traguardo.[1] Su trentasette corridori partiti, dieci conclusero la prova.

Oro e bronzo per la Svezia nella prova dilettanti, con Harry Snell campione del mondo di categoria.

Medagliere[modifica | modifica sorgente]

Pos. Nazione Oro Argento Bronzo Riepilogo
1 Belgio Belgio 1 1 0 2
2 Svezia Svezia 1 0 1 2
3 Francia Francia 0 1 1 2
Totale 2 2 2 6

Sommario degli eventi[modifica | modifica sorgente]

Eventi Oro Oro Tempo Argento Argento Tempo Bronzo Bronzo Tempo
Uomini Professionisti
Gara in linea
dettagli
Brik Schotte
Belgio Belgio
7h30'42"
Media 35,518 km/h
Apo Lazaridès
Francia Francia
a 1" Lucien Teisseire
Francia Francia
a 3'41"
Uomini Dilettanti
Gara in linea
dettagli
Harry Snell
Svezia Svezia
5h16'22" Liévin Lerno
Belgio Belgio
? Olle Wanlund
Svezia Svezia
?

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mario Spairani, 100 Anni di Ciclismo: speciale mondiali 1946 - 1957 in spaziociclismo.it, 28 settembre 2010. URL consultato il 28-9-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo