Call of Duty 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Affronta la furia della battaglia come mai prima d'ora »
(Tag line di Call of Duty 3)
Call of Duty 3
Call of Duty 3.jpg
Sviluppo Treyarch
Pubblicazione Activision
Serie Call of Duty
Data di pubblicazione 8 novembre 2006 Stati Uniti

10 novembre 2006 Europa

Genere Sparatutto in prima persona
Tema Seconda guerra mondiale
Modalità di gioco Singolo giocatore
Multiplayer
Piattaforma Xbox 360, PlayStation 3, Wii, Xbox, PlayStation 2, PlayStation Portable, Telefono cellulare
Supporto DVD, Blu-ray Disc, UMD
Fascia di età BBFC: 15
DJCTQ: 18
ESRB: T
OFLC (AU): 15
OFLC (NZ): 16
PEGI: 16, violenza
USK: 18
Periferiche di input Mouse, Tastiera, Sixaxis, Wiimote
Preceduto da Call of Duty 2
Seguito da Call of Duty 4: Modern Warfare
Specifiche arcade
Risoluzione 1040x624p

Call of Duty 3 è un videogioco della categoria sparatutto in prima persona della serie Call of Duty, sviluppato dalla Treyarch.

Il gioco è stato reso disponibile per le nuove console di gioco, l'Xbox 360, la PlayStation 3 e il Wii, nonché per le console della generazione precedente come la PlayStation 2 e l'Xbox, e per la PlayStation Portable. La colonna sonora è stata composta da Joel Goldsmith. Il gioco riprende la trama dei precedenti, ma a differenza dei suoi predecessori è ambientato completamente durante la battaglia di Normandia.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Call of Duty 3 è stato annunciato ufficialmente il 31 maggio 2005, da Activision. In origine doveva essere creato da Infinity Ward, gli sviluppatori del pluripremiato Call of Duty 2. Tuttavia nel Maggio 2006, l'amministratore delegato di Activision, Bobby Kotick, annunciò che Call of Duty 3 sarebbe stato sviluppato da Treyarch e che non sarebbe stato rilasciato su PC, ma solo su console Sony, Microsoft e Nintendo.

Il gioco fu mostrato ufficialmente all'Electronic Entertainment Expo, l'11 maggio 2006.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La seconda guerra mondiale è ormai verso l'epilogo: le truppe Alleate sono pronte a liberare la Francia. Dopo essere penetrate in Francia con lo sbarco in Normandia (operazione Overlord), ora cercano di sfondare le linee di difesa tedesche, raggruppatesi dopo la veloce ritirata dalla Normandia. L'obiettivo principale è Parigi, ancora sotto il controllo tedesco. Un unico problema ostacola il sogno di milioni di francesi: la sacca di Falaise, la linea difensiva attuata dai tedeschi per contrastare l'avanzata Alleata. Passando attraverso pianure, cittadine distrutte e in fiamme, foreste occupate dai bunker e dai FlaK, gli inglesi collaborano con la resistenza francese, attaccando da ovest. I canadesi conquistano le città fortificate nemiche ed assieme alle divisioni corazzate polacche, attaccano i tedeschi da nord. Gli americani sfondano le linee difensive da sud, convergendo verso Chambois. Il tutto avviene in pochi giorni. Come viene detto nel prologo del gioco, la "sacca" di Falaise è teatro di scontri durissimi e tremendi, i più atroci della campagna di Normandia.

Nel gioco si vestono i panni di Bohather (carrista polacco), di Cole (fante canadese), di James Doyle (paracadutista della RAS inglese) e di Nichols (soldato americano).

Capitoli[modifica | modifica sorgente]

  • Saint Lo - Americani - 19 luglio
  • L' Isola - Americani - 26 luglio
  • Lancio Notturno - Inglesi - 22 luglio
  • Il Ponte sulla Mayenne - Americani - 29 luglio
  • La strada per Falaise - Canadesi - 1º agosto
  • Stabilimento Petrolifero - Inglesi - 9 agosto
  • Il Barone Nero - Polacchi - 8 agosto
  • La Foresta - Americani - 11 agosto
  • Il Fiume Laison - Canadesi - 10 agosto
  • Gli Incroci - Americani - 18 agosto
  • Ostaggio - Inglesi - 20 agosto - ore 06:00
  • Il Corridoio della Morte - Canadesi - 20 agosto - ore 14:00
  • La Mazza - Polacchi - 20 agosto - ore 05:00
  • Chambois - Americani - 20 agosto - ore 13:00

Multiplayer[modifica | modifica sorgente]

Il gioco ha un supporto online fino a un massimo di 24 giocatori. Nella modalità multiplayer si possono scegliere tra 7 classi di soldati:

  • Medico: può salvare i compagni gravemente feriti;
  • Fuciliere: combattente standard armato di fucile e pistola;
  • Assalto leggero: munito di mitra, può impiegare mine e granate adesive;
  • Assalto pesante: usa fucili d'assalto e mine;
  • Ricognitore: usa fucile di precisione e con il binocolo può segnalare i bersagli all'artiglieria;
  • Supporto: usa la mitragliatrice pesante e può fornire munizioni ai compagni;
  • Anticarro: utilizza Panzerschreck o Bazooka (a seconda del fronte) e può fornire munizioni.

Le armi dei soldati sono di tipi differenti a seconda della fazione di appartenenza del soldato selezionato.

Modalità[modifica | modifica sorgente]

Ci sono 6 modalità di gioco:

  • Battaglia: scontro tra giocatori tutti contro tutti;
  • Battaglia a squadre: scontro tra giocatori in squadra;
  • Cattura bandiera: consiste nell'impossessarsi della bandiera della squadra avversaria e riportarla alla propria base;
  • Bandiera singola: consiste nel rubare una bandiera "neutrale" e portarla nella base della squadra avversaria;
  • Guerra: scontro tra le due fazioni che devono conquistare tutte le postazioni della mappa;
  • Centri di comando: consiste nel conquistare una determinata postazione della mappa e mantenerne il controllo il più a lungo possibile (tenendo conto che ogni 90 secondi la postazione cambia).

Tecnologia e comparto tecnico[modifica | modifica sorgente]

Il gioco utilizzava un nuovo tipo di motore grafico che era già stato visto su Call of Duty 2: Big Red One, il Treyarch NGL. Il motore grafico era tra i più avanzati dell'epoca, e sfruttava effetti di elaborazione particellari unici nel suo genere, in modo da rendere il gioco il più realistico e immersivo possibile, sfruttando anche la profondità di campo nel miglior modo. Furono rivolte molte attenzioni agli effetti dedicati al vento, al movimento dell'erba, all'acqua, alla dilagazione del fumo, e alle esplosioni.

Sulle console next-gen la risoluzione nativa del gioco risultava essere 1040x624 pixel, molto al di sotto dello standard alta definizione, ed utilizzava un MSAA 2x, attivo su entrambe le console, per smussare le scalettature delle immagini. Tuttavia in molti hanno criticato la versione PlayStation 3 del gioco, a causa di un framerate molto altalenante, problemi di texture mapping, ed eccessiva collissione tra i modelli poliganli.

Di contro è stato reso noto che, la versione PlayStation 3 non era stata affatto ottimizzata per il suo tipo di architettura, e per sfruttare quanto più possibile l'elevata tecnologia riposta in essa.[1]

Vendite, critica e recensioni[modifica | modifica sorgente]

Il gioco ha ricevuto ottimi consensi da pubblico e critica specializzata, come IGN, che ne ha apprezzato molto la colonna sonora di Joel Goldsmith, la grafica di alto impatto, e la notevole immersività nella furia dello scontro sul campo di battaglia; definendolo come «un degno sequel della serie Call of Duty».[2]

Ad appena un mese dal suo rilascio, Call of Duty 3, ha venduto 1,1 milioni di copie solamente negli Stati Uniti.[3] A Febbraio 2007, poi, il gioco ha raggiunto le 2 milioni di copie vendute negli Stati Uniti.[4] A distanza di svariati anni, Call of Duty 3, si è rivelato essere il Call of Duty più venduto prima della serie di Modern Warfare, con oltre 7 milioni di copie vendute in tutto il mondo.[5][6][7][8]

Recensore Voto
IGN 8,8 (Xbox 360).[2]
7,8 (PS3)[9]
GameSurf 8,5 (Xbox 360)[10]
7,5 (PS3)[11]
SpazioGames 8,3 (Xbox 360)[12]
8,2 (PS3)[13]

Contenuti speciali[modifica | modifica sorgente]

Durante il proseguo della campagna in giocatore singolo, è possibile sbloccare diversi contenuti speciali, che includono la descrizione dei veicoli da combattimento, la descrizione delle armi da fuoco, la biografia dei vari personaggi, gli artworks dei vari livelli, i filmati di intermezzo e tre interviste a dei veterani della battaglia di Normandia.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]