Burnout Paradise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Burnout Paradise
Burnout Paradise Logo.jpg
Logo del gioco
Sviluppo Criterion Games
Pubblicazione Electronic Arts
Serie Burnout
Genere Simulatore di guida
Tema Paradise City
Modalità di gioco 1-8 Giocatori, Multiplayer
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows
Distribuzione digitale PlayStation Network
Motore grafico RenderWare
Supporto Blu-ray Disc e DVD-ROM
Periferiche di input Sixaxis o DualShock 3, Controller Wireless, PlayStation Eye, Xbox Live Vision, Tastiera e Mouse

Burnout Paradise è un videogioco di guida, sesto capitolo della serie di videogiochi Burnout, sviluppato dalla Criterion e pubblicato da Electronic Arts nel 2008 per PS3 e Xbox 360. Su PC è uscito a febbraio del 2009.

Nel gioco si corre per le strade di Paradise City, sui tetti e nei parcheggi della città dove i giocatori possono competere in diversi tipi di sfide.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Una scena del gameplay.

Durante il gioco è possibile esplorare liberamente la città, causare degli incidenti, compiere degli enormi salti, distruggere cartelloni pubblicitari, entrare in collisione per attivare la modalità Road Rage, riuscire a compiere un Takedown Signature, in cui si potrà scattare una foto della vittima e del Takedown con il Playstation Eye o la Xbox Live Vision. Si può entrare in azione quando si desidera semplicemente raggiungendo un incrocio con semaforo e accettando una sfida. I tipi di competizione sono: le gare, dove vince chi arriva per primo al traguardo; furia stradale, dove lo scopo è infliggere un determinato numero di takedown, più sfide si vincono, maggiore è il numero di takedown da infliggere; la modalità stunt, dove lo scopo è accumulare un determinato numero di punti eseguendo acrobazie, tra queste avvitamenti, supersalti, tempo in aria e sfondamento di cartelloni; uomo nel mirino dove bisogna raggiungere il traguardo senza essere sconfitti e la sfida strada rovente: il classico tempo record da luogo a luogo che cambia a seconda dell' auto che si guida per cercare di ottenere una versione modificata di questa. Sono state apportate varie modifiche alla filosofia della serie, ad esempio, adesso ci sono molte più scorciatoie che in passato. Progredendo nel gioco, si devono infrangere tutte le regole del codice della strada. Inoltre per ogni strada si possono battere alcune sfide come quella "spettacolo" o quella "a tempo".

Multiplayer[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco gestisce il multiplayer online, e questa funzione è disponibile per PlayStation 3, per PC e per Xbox 360 dotata di disco rigido. La casa produttrice del gioco ha dichiarato che la richiesta del disco rigido si è resa necessaria per non privare il giocatore della possibilità di scaricare contenuti aggiuntivi e della possibilità di esplorare un mondo aperto.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La data di uscita del gioco è stata ufficializzata sulle console di nuova generazione il 24 gennaio 2008 nel Nord America.

La demo del gioco è stata pubblicata il 13 dicembre, sia per PlayStation 3 che per Xbox 360. Electronic Arts ha messo in commercio il gioco in Europa il 25 gennaio 2008.

Il 9 maggio 2008 EA ha annunciato la versione Microsoft Windows di Burnout Paradise, con miglioramenti e opzioni multiplayer aggiuntive rispetto alle controparti console; è uscita il 5 febbraio 2009.

Dal 1º giugno 2011 il gioco completo è stato reso disponibile gratuitamente agli abbonati del PlayStation Plus.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Fonte Punteggio
PSM3 89/100
Official Xbox Magazine UK 8/10
Eurogamer 8/10
IGN 88/100
Game Informer 9.25

/10

GameSpot 9.0/10
X-Play 4/5

Burnout Paradise: The Ultimate Box[modifica | modifica wikitesto]

Uscito un anno dopo rispetto al gioco base, Burnout Paradise: The Ultimate Box è una versione speciale di Burnout Paradise, uscita per PS3, Xbox 360 e PC. Oltre al gioco base sono comprese tre espansioni: Bikes, Cagney e Party.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Molte delle sfide di Paradise City fanno riferimento al mondo della musica, infatti sono presenti, per esempio, sfide riferite ai Manowar o agli Iron Maiden (una sfida si chiama Run to the Hills);

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Burnout Paradise: necessario l'HDD per il multiplayer, Hardware Upgrade, 7-2-2008. URL consultato il 7-2-2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]