Breno Vinícius Borges

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Breno
Dati biografici
Nome Breno Vinicius Rodrigues Borges
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 191 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra San Paolo San Paolo
Carriera
Giovanili
2003-2007 San Paolo San Paolo
Squadre di club1
2007 San Paolo San Paolo 30 (1)
2008-2010 Bayern Monaco Bayern Monaco 8 (0)
2010-2011 Norimberga Norimberga 7 (0)
2011-2012 Bayern Monaco Bayern Monaco 13 (0)
2013- San Paolo San Paolo[1] - (-)
Nazionale
2008 Brasile Brasile Olimpica 8 (0)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Pechino 2008
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 marzo 2011

Breno Vinicius Rodrigues Borges, noto semplicemente come Breno (Cruzeiro, 13 ottobre 1989), è un calciatore brasiliano, difensore del San Paolo [2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 settembre 2011 viene arrestato con l'accusa di aver appiccato l'incendio che aveva devastato la sua abitazione qualche giorno prima[3]. Il 6 ottobre 2011 viene liberato su cauzione di 500.000 dollari.

Il 4 luglio 2012 viene giudicato colpevole per l'incendio doloso che ha distrutto la sua villa. La corte distrettuale di Monaco lo condanna a 3 anni e 9 mesi di carcere.[2]

Il 19 agosto 2013 viene scarcerato per buona condotta dalla Prigione di Stadelheim, nella quale era detenuto.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Breno è un difensore centrale forte nel gioco di testa, veloce e bravo con entrambi i piedi, è stato più volte paragonato a Lucio.

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Breno inizia la sua carriera nel 2003 nelle giovanili del San Paolo squadra con cui nel 2006 vince il campionato Under-17 dello stato di San Paolo[5]. Nel 2007 fa il suo debutto in prima squadra nel Brasileirão, competizione che vince. A fine anno sulla rivista Kicker viene definito “il miglior difensore brasiliano militante nel campionato brasiliano[6]”, poco dopo vince la Bola de Prata della rivista Placar.

A fine anno parecchie squadre europee si interessano a lui, le trattative con il Real Madrid vengono però interrotte a causa di dubbi sulla reale età del giocatore che fisicamente sembra dimostrare di più dei suoi 18 anni[7]. Al termine delle trattative Breno si trasferisce al Bayern Monaco per una cifra che secondo i media brasiliani si aggira intorno ai 12 milioni di euro firmando un contratto valido fino al 30 giugno 2012. Il presidente del Bayern Monaco Karl-Heinz Rummenigge lo ha definito un investimento per il futuro[8].

Breno fa il suo debutto con la maglia del Bayern Monaco il 12 marzo 2008 nei quarti di finale di Coppa UEFA contro l'Anderlecht. Il debutto in Bundesliga avviene il 4 maggio in una partita contro il Wolfsburg terminata 0-0. A fine stagione vince il campionato e la coppa di Germania. Nella stagione 2008-2009 Breno totalizza solo 4 presenze in campionato e 5 in Champions League. Dopo sole 3 presenze nella prima parte della stagione 2009-2010, nel gennaio 2010 viene ceduto in prestito al Norimberga insieme ad Andreas Ottl[9].

Con il Norimberga Breno disputa delle buone partite, tuttavia il 7 marzo si infortuna nella partita contro il Bayer Leverkusen rimanendo fermo fino a fine stagione[10]. Nonostante sia stato ceduto Breno vince per la seconda volta campionato e coppa di Germania. Nella stagione 2010-2011 fa ritorno al Bayern Monaco con cui, recuperato dall'infortunio, ritorna in campo il 14 novembre in una partita contro il Norimberga. Si svincola il 30 giugno 2012.[11]

Il 21 dicembre 2012 viene reso noto che il giocatore, che attualmente sta scontando una pena di 3 anni e 9 mesi di reclusione, ha firmato un contratto con il San Paolo, valido fino ad ottobre 2015.[12]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 Breno viene convocato dal ct della nazionale olimpica brasiliana Dunga per le Olimpiadi di Pechino[13]. Nel torneo Breno è il capitano della squadra che vince la medaglia di bronzo. In totale Breno vanta 8 presenze con la nazionale olimpica del Brasile.

Nel gennaio 2011 riceve la sua prima convocazione dalla nazionale maggiore brasiliana per l'amichevole del 9 febbraio 2011 contro la Francia[14], nella quale non scende in campo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2007
Bayern Monaco: 2007-2008, 2009-2010
Bayern Monaco: 2007-2008, 2009-2010

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Pechino 2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ eventualmente dopo il rilascio dal carcere
  2. ^ a b Breno condannato a 3 anni e 9 mesi Va in carcere, niente Lazio gazzetta.it
  3. ^ (IT) Incendiò la casa: Breno rischia 15 anni, calciomercato.com. URL consultato l'11 aprile 2012.
  4. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 02-11-2010. URL consultato il 22-11-2011.
  5. ^ (EN) BRENO (Defender) saopaulofc.net
  6. ^ (DE) Bayern an Breno interessiert kicker.de' 16. Novembre 2007
  7. ^ (DE) Zweifel an Brenos Alter. Real will Brenos Knochen spox.com 21 novembre 2007
  8. ^ (DE) Krösus FC Bayern verpflichtet Breno fussball.com 14 dicembre 2007 Vgl. (DE) Ab 1. Januar 2008 Brasilianer Breno wird ein Bayer fcbayern.de'13 dicembre 2007
  9. ^ (DE) Club holt Breno und Ottl sportbild.de 2 gennaio 2010
  10. ^ (DE) Kapitel FCN für Breno beendet kicker.de 8 marzo 2010
  11. ^ Da Alex a Zambrotta: gli svincolati sportmediaset.mediaset.it
  12. ^ Il San Paolo non dimentica Breno Contratto aspettando la libertà, gazzetta.it
  13. ^ (DE) Dunga beruft Diego, Rafinha und Breno für Olympia sport.t-online.de 8 luglio 2008
  14. ^ (DE) Breno und Augusto im Seleção-Kader gegen Frankreich newsticker.sueddeutsche.de 25 gennaio 2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]