Alex Brunner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alex Brunner
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Preparatore dei portieri (ex portiere)
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Giovanili
1990-1991 Triestina Triestina
Squadre di club1
1991-1993 Triestina Triestina 5 (-6)
1993-1994 Formia Formia 24 (-28)
1994-1996 Foggia Foggia 39 (-50)
1996-1999 Bologna Bologna 6 (-16)
1999-2003 Como Como 125 (-107)
2003-2004 Ternana Ternana 37 (-35)
2004-2005 Salernitana Salernitana 11 (-23)
2005 Cagliari Cagliari 1 (-4)
2005-2007 Lucchese Lucchese 64 (-42)
2007-2008 Sorrento Sorrento 34 (-30)
2008-2009 Juve Stabia Juve Stabia 20 (-25)
2009-2010 Itala San Marco Itala San Marco 3 (-7)
Carriera da allenatore
2010-2011 Como Como Portieri
2013-2014 Udinese Udinese Collaboratore tecnico
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alex Brunner (Trieste, 8 dicembre 1973) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Brunner ha iniziato a giocare nella squadra della sua città natale, la Triestina. Dopo la retrocessione degli alabardati in Serie C1 nel 1991, Brunner ha guadagnato il ruolo di riserva nella prima squadra, collezionando 5 presenze in due stagioni. Nel 1993 la Triestina lo ha ceduto in prestito al Formia in Serie C2, per fargli fare esperienza come titolare.

L'anno seguente la Triestina, a causa di problemi finanziari, è stata retrocessa in Serie D e Brunner ha firmato per il Foggia in Serie A. Nella prima stagione in Serie A ha esordito il 18 settembre 1994 a Genova contro la Sampdoria (1-1) e ha fatto solo 2 presenze, essendo il secondo di Mancini, ma dopo la retrocessione dei pugliesi in Serie B è diventato titolare.

Nel 1996 si è trasferito al Bologna. In Emilia-Romagna ha passato 3 stagioni durante le quali ha disputato 6 partite nella massima serie, essendo, anche in questa occasione, secondo in questo caso di Antonioli.

Nel 1999 ha deciso di firmare per il Como dove, in Serie C1, avrebbe avuto più spazio come titolare. È rimasto coi Lariani per 4 stagioni. Nella prima il Como è arrivato 10º in Serie C1, ma poi ha guadagnato due promozioni consecutive arrivando in Serie A nel 2002 con Brunner titolare. Per la stagione in Serie A il Como ha acquistato l'esperto Ferron, ma Brunner è riuscito comunque a disputare 21 partite.

Dopo la retrocessione del Como, Brunner ha lasciato i lombardi per un'altra squadra di Serie B, la Ternana, prendendo il posto dei partenti Marcon e Mareggini.

La stagione seguente è passato alla Salernitana e nel gennaio del 2005 è ritornato in Serie A al Cagliari, dove si è giocato il posto di secondo di Iezzo con Katergiannakis, scendendo in campo solo in occasione di Juventus-Cagliari, terminata 4-2 per i torinesi.

Nell'estate del 2005 si è trasferito alla Lucchese in Serie C1, dove ha ritrovato un posto da titolare e vi è rimasto per due stagioni. Nel 2007 ha firmato per il Sorrento, neopromosso in Serie C1 con cui ha disputato un ottimo campionato, scendendo in campo in tutti i 34 incontri della stagione.

Il 30 giugno 2008 ha firmato con la Juve Stabia in Prima Divisione, ma solo otto mesi dopo, nel marzo del 2009, ha rescisso il contratto con la squadra campana che aveva già acquistato Soviero per sostituirlo.[1]

Il 7 ottobre 2009, dopo essere stato svincolato per sette mesi, ha firmato per l'Itala San Marco[2][3] con cui ha chiuso la carriera a fine stagione.

Ha disputato un totale di 30 partite in Serie A e 122 in Serie B.

Nel luglio 2010 è stato ingaggiato dal Como quale allenatore dei portieri[4] e nel corso della stagione ha anche sostituito in panchina gli squalificati Carlo Garavaglia e Oscar Brevi per 5 partite, collezionando 2 pareggi e 3 vittorie.[5] Al termine della stagione ha prima rinnovato il contratto di preparatore dei portieri per un'ulteriore anno,[6] ma pochi giorni più tardi, il 22 giugno 2011, è stata resa nota la separazione tra Brunner e la società comasca.[7][8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Germano D'Ambrosio, Ufficiale: Juve Stabia, rescissione per Brunner, tuttomercatoweb.com, 11-03-2009. URL consultato il 12-03-2009.
  2. ^ Alex Brunner è biancoblù. Presentato al "Colaussi" l'ex Triestina, Bologna, Como e Cagliari, italasanmarco.com, 07-10-2009. URL consultato il 17-11-2009.
  3. ^ Stefano Sica, Ufficiale: Itala San Marco, tesserato Brunner, tuttomercatoweb.com, 07-10-2009. URL consultato il 17-11-2009.
  4. ^ Alex Brunner preparatore dei portieri, 14-07-2010. URL consultato il 15-07-2010.
  5. ^ Brunner, che ruolino di marcia. Ma ora il suo turno è concluso, ciaocomo.it, 11-04-2011. URL consultato il 22-06-2011.
  6. ^ Alex Brunner rinnova, calciocomo1907.it, 18-06-2011. URL consultato il 22-06-2011.
  7. ^ Il nuovo corso ha inizio, calciocomo1907.it, 22-06-2011. URL consultato il 22-06-2011.
  8. ^ Claudio Colla, Como, marcia indietro su Brunner, tuttomercatoweb.com, 22-06-2011. URL consultato il 22-06-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]