Until Dawn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Until Dawn
videogioco
Until Dawn logo.png
Il logo principale del gioco.
PiattaformaPlayStation 4
Data di pubblicazioneGiappone 27 agosto 2015
Flags of Canada and the United States.svg 25 agosto 2015
Flag of Europe.svg 26 agosto 2015
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 26 agosto 2015
Flag of the United Kingdom.svg 28 agosto 2015
GenereAvventura grafica, survival horror
OrigineRegno Unito
SviluppoSupermassive Games
PubblicazioneSony Computer Entertainment
DesignMaria Cevizovic
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock 4
Motore graficoDecima
SupportoBlu-ray Disc, download
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàESRBM · PEGI: 18 · USK: 18

Until Dawn è un videogioco survival-horror del 2015, sviluppato da Supermassive Games e pubblicato da Sony Computer Entertainment in esclusiva per PlayStation 4.

Il gioco era stato originariamente pianificato per uscire nel settembre del 2013 su PlayStation 3, con il supporto di PS Move, ma alla Gamescom 2014 è stato annunciato il suo rinvio all'agosto del 2015 su PlayStation 4.[1]

Until Dawn è stato accolto positivamente dalla critica specializzata, che ne ha lodato la grafica, la varietà delle possibili scelte multiple del giocatore e gli elementi horror della storia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

(EN)

«This mountain does not belong to me, but it is not even of the Washington. This mountain ... belongs to Wendigo.»

(IT)

«Questa montagna non mi appartiene, ma non è neppure degli Washington. Questa montagna... appartiene al Wendigo.»

(L'avvertimento dell'Estraneo sul Wendigo, alla baita degli Washington)

Il prologo del gioco ha inizio il 2 febbraio 2014 a Blackwood Pines, nella provincia canadese dell'Alberta.

Ashley Brown (anche detta: "Ash"), Christopher Hartley (Chris), Emily Davis (anche detta: "Em"), Jessica Riley (anche detta: "Jess"), Matthew Taylor (Matt), Michael Munroe (Mike), Samantha Giddins (Sam), Beth Washington, Hannah Washington e Joshua Washington (Josh) sono riuniti presso uno chalet di proprietà della famiglia di questi ultimi per la loro annuale vacanza invernale. Cinque di loro (esclusi Beth, Christopher, Joshua e Samantha) decidono di fare uno scherzo ad Hannah usando Michael, di cui la ragazza è segretamente innamorata, come esca: nel momento in cui Hannah crede di essere da sola con lui, gli amici escono allo scoperto filmando la scena con una videocamera, costringendola a scappare nel bosco circostante per la vergogna. Quando Beth raggiunge la sorella per consolarla, le due ragazze si accorgono di essere inseguite da qualcuno.

Il prologo si conclude con una sessione di terapia con il dottor Alan Hill, che si rivolge direttamente al giocatore ponendogli delle domande particolari.

Riunitisi a Blackwood Montains, gli 8 amici si incontrano ad una baita. Sam sta guardando un video sul cellulare in cui Josh annuncia che è interiormente distrutto per la scomparsa delle sue sorelle, ma che preferisce non pensarci. Arrivata all'esterno della residenza, Sam trova un biglietto di Chris, che le intima di arrampicarsi sul cancello d'ingresso (spiata da qualcuno). La ragazza raggiunge lo chalet, dove incontra Chris. I due si recano alla baita con la funivia, dopo che Chris ha fatto una partita al poligono.

Nel frattempo, Emily e Matt stanno recandosi alla baita dal cancello anteriore, ma quando stanno per arrivare, incontrano Mike, che li spaventa. Dopo l'incontro, Emily si ricorda di dover dire una cosa a Sam e Matt si fa carico delle valige da portare. Matt, dopo aver portato il tutto alla baita, si reca da Ashley, che sta guardando Mike ed Emily (ex fidanzati) flirtare. Ashley può decidere se far guardare o meno la scena a Matt.

Mike si reca, invece, da Jessica: la sua nuova ragazza. Dopo aver giocato a palle di neve, i due raggiungono i compagni allo chalet, dove gli amici assistono ad un litigio tra Emily e Jessica (nonostante queste fossero buone amiche nel prologo).

Il primo episodio si conclude con il dr. Alan Hill che pone alcune domande al giocatore circa le sue paure, facendolo scegliere tra le cose che gli fanno più paura.

Dopo il litigio con Emily, quest'ultima e Matt vanno a prendere la borsa che Emily aveva dimenticato durante l'arrivo alla baita; Sam va a farsi un bagno; invece, Jessica e Mike si recano al capanno con le chiavi consegnategli da Josh. Durante l'andata, però, sono costretti ad attraversare una miniera dall'aspetto inquietante, non rendendosi conto di essere sempre spiati da quella misteriosa figura presente nel precedente episodio e nel prologo.

Dopo essere tornato alla baita, Josh aiuta Sam a trovare la caldaia nel seminterrato. Dopo aver azionato la caldaia, una figura mascherata insegue Sam e Josh, ma si rivela essere Chris, che voleva fargli uno scherzo. I tre si uniscono ad Ashley, decidendo di voler mettere in atto una seduta spiritica per comunicare con le sorelle decedute di Josh.

Nel frattempo, mentre Mike e Jessica si fanno macabri scherzi a vicenda, arrivano al capanno, dove vengono bruscamente interrotti dalla rottura di una finestra: si tratta del telefono di Jessica precedentemente smarrito. Jessica interpreta l'accaduto come uno scherzo di pessimo gusto ed esce dal capanno per imprecare contro i presunti "colpevoli". Quando rientra, il vetro dietro di lei esplode e la ragazza viene trascinata via da una misteriosa creatura.

Alla baita, Ashley, Chris e Josh abbandonano la seduta spiritica dopo poche domande allo spirito di Hannah. Scesi in biblioteca, scoprono un messaggio scritto col sangue alle gemelle Washington (in quest'occasione, il giocatore può osservare una videocamera che riprende Chris mentre cerca il biglietto ed esce).

Josh viene afferrato da un individuo misterioso, che trascina via anche Ashley. Chris sfonda la porta, ma appena si rialza, viene stordito da un pugno alla fronte dello stesso individuo che aveva rapito Ashley e Josh pochi minuti prima.

Cercandoli, Chris giunge ad un vecchio deposito e lì assiste ad una scena raccapricciante in stile "Saw l'Enigmista", in cui Ashley e Chris sono legati con una corda ad una piattaforma, minacciati da una grossa sega circolare. Chris dovrà scegliere chi salvare e chi lasciar morire. Indipendentemente dalla scelta del giocatore, morirà Josh.

Comunicato l'accaduto a Matt ed Emily, Chris ed Ashley tornano alla baita, mentre la coppia di fidanzati pianifica di andare via da Blackwood Pines. Notando che la funivia è bloccata, sono costretti a risalire un dirupo per arrivare ad una torre di controllo, dal quale poter chiamare la Polizia.

Nel frattempo, Mike insegue la misteriosa creatura che ha rapito Jessica (è questa una delle fasi del gioco in cui Jessica può morire) fino alle miniere, giungendo, poi, ad un vecchio sanatorio abbandonato (che sembra essere la base operativa di qualcun altro). Avventurativisi, Mike trova un lupo che riesce ad addomesticare, assieme ad alcuni indizi che ricostruiscono una storia raccapricciante risalente al crollo delle miniere di Blackwood del 1952.

Matt ed Emily riescono ad arrivare alla torre di controllo - dopo aver affrontato un branco di wapiti piuttosto ostili - e a chiamare la Polizia; tuttavia, quest'ultima afferma che non interverrà prima dell'alba. Successivamente, un cervo stacca un cavo della corrente e la linea si interrompe. Inoltre, la torre di controllo inizia a crollare. Qui, Matt (sempreché non sia morto precedentemente) dovrà decidere se salvare Emily o pensare solo a sé stesso. Nel primo caso, sarà attaccato dalla misteriosa figura che attaccò Jessica precedentemente, ma potrà difendersi solo con una pistola-bengala (se Emily glie l'avrà ceduta sulla torre radio), altrimenti verrà impiccato ad un amo dal collo; nel secondo caso, Emily cadrà ugualmente nelle miniere.

Sam sta facendo il bagno, ma non si accorge di essere spiata dal maniaco che ha aggredito Josh, Ashley e Chris precedentemente - e che stava spiando quest'ultimo. Dopo che il maniaco se ne va, le candele si spegnono. Toltasi gli auricolari, Sam decide di uscire dalla vasca e di incamminarsi verso il piano inferiore. Giunta nella sala del proiettore, Sam viene a conoscenza (tramite filmato) della presunta morte di Josh. Pochi secondi dopo, ingaggia una fuga dal maniaco: si salverà a seconda delle scelte prese sul momento - e precedentemente - dal giocatore; in questo caso, potrà esplorare il laboratorio dello psicopatico e trovare indizi sulle sue attività.

Dopo l'accaduto, Chris ed Ashley si mettono alla ricerca di Sam, giungendo nei sotterranei della baita, dove scoprono un tutt'altro hotel. Ashley riesce a vedere lo psicopatico nel suo laboratorio, ma la coppia viene catturata da quest'ultimo, che costringe Chris a compiere un'altra scelta difficile: sparare ad Ashley o a sé stesso - entrambi minacciati da due mini-seghe sulle loro teste.

Mike, uscito dal sanatorio, raggiunge Sam e quest'ultima si veste. Insieme raggiungono il laboratorio dello psicopatico, dove scoprono che quest'ultimo non è nient'altri che Josh, desideroso di vendetta per la morte delle sorelle un anno addietro. Josh aveva inscenato il tutto col sangue dei maiali ed aveva potuto permettersi l'attrezzatura da film horror grazie al patrimonio monetario genitoriale e grazie all'esperienza cinematografica di suo padre (un regista di successo, come si può capire dai numerosi premi esibiti).

Arrabbiati per la messa in scena, Chris e Mike (convinto della colpevolezza di Josh per la morte di Jessica), portano Josh al vecchio capanno, dove lo legano.

Intanto, Emily si trova nelle miniere a testa in giù. Facendosi strada tra le alture da scalare ed alcuni rottami, Emily incontra un individuo -conosciuto genericamente come: "l'Estraneo" - che la aiuta a scappare, salvandola da una creatura che fa ben presto la sua comparsa. Emily scappa attraverso i meccanismi ancora in funzione (questa è una delle sequenze in cui può morire o, eventualmente, venire morsa dalla creatura che la seguiva, non potendo difendersi con la pistola-bengala).

Riuniti alla baita, gli amici vengono raggiunti dall'Estraneo, che li informa della presenza di creature sinistre, dette: "Wendigo" (in cui credevano i Nativi Americani Algochini e Cree), avvertendoli di non uscire di notte se non armati e/o in compagnia. L'Estraneo decide di andare a caccia del Wendigo che stava inseguendo Emily; Chris decide di venire con lui. Giunti al capanno, i due non trovano Josh e vengono sorpresi dal Wendigo, che decapita l'Estraneo. Chris fugge (o può, eventualmente, morire), riuscendo a giungere alla porta della baita. Il Wendigo prende Josh e lo porta nelle miniere.

Nei sotterranei, Mike decide di andare nel sanatorio (così da poter accedere alle miniere) allo scopo di trovare Josh e prendere la chiave della funivia, portando il suo gruppo via da Blackwood. Durante il viaggio, Mike si scontra con tutti i Wendigo che erano stati rinchiusi nelle gabbie del sanatorio dall'Estraneo. Tuttavia, nel sanatorio si verifica un incendio: la polvere da sparo di una lupara trovata da Mike entra in contatto con del liquido infiammabile, bruciando un'area del sanatorio. L'incendio porta con sé la vita di un Wendigo, permettendo a Mike la fuga.

Nel frattempo, Matt e Jessica (sempre che non siano già morti) si ritrovano in miniera, con una Jessica estremamente ferita ed un Matt confuso. Entrambi possono riuscire a scappare e a sopravvivere fino all'alba, a seconda delle scelte del giocatore.

Mike torna da Sam, dopo che è riuscito a farsi dare la chiave della funivia dal delirante Josh, poi portato via da un Wendigo che sembra essere sua sorella Hannah, dal tatuaggio di una farfalla sul braccio. A loro volta, Mike e Sam raggiungono il gruppo - nel frattempo riuscito a raggiungere la baita attraverso le miniere.

Riuniti tutti nel salotto, il gruppo viene attaccato da tre Wendigo. Il primo viene decapitato da Hannah: mentre le tre bestie lottano, a Mike viene un'idea: raggiungere la lampadina e romperla, per poi accendere l'interruttore, appiccando un incendio nella baita, così da uccidere i tre mostri. Dopo la fuga di Chris, Ashley ed Emily, lo stesso Mike è costretto a scappare dopo aver rotto la lampadina (questa è una delle sequenze in cui tutti i presenti possono morire). Sam riesce ad accendere l'interruttore e a far bruciare la baita, uccidendo i tre mostri.

Subito dopo, arrivano gli elicotteri della polizia ed il gioco si conclude con i titoli di coda, durante i quali vi è un'intervista ai sopravvissuti e le scene dei decessi avvenuti durante il gioco.

Finale segreto[modifica | modifica wikitesto]

Nel finale segreto del gioco si vede Josh, ancora vivo, nutrirsi di carne umana: è nel pieno della sua trasformazione in Wendigo. Se vi è almeno un sopravvissuto, Josh guarderà verso alcuni agenti avventuratisi nella miniera, avvicinandovisi affamato; se nessuno è sopravvissuto alla notte, il gioco si concluderà sullo sguardo di Josh che osserva il giocatore (in questo caso non ci sarà stata nessuna intervista e la Polizia non sarà stata avvisata).

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Michael mentre esplora il sanatorio

Until Dawn è un survival-horror suddiviso in undici capitoli, incluso il prologo; l'obiettivo del giocatore è quello di far sopravvivere più ragazzi possibile agli eventi della storia.

Il giocatore controlla, uno alla volta, tutti i personaggi principali del gioco (fatta eccezione per Hannah) e li fa muovere, come in un film interattivo, negli ampi spazi dei luoghi esplorabili durante l'avventura. Sparsi nelle aree vi sono, oltre ai totem che profetizzano possibili scenari futuri, vari oggetti da raccogliere ed elementi da investigare per ottenere indizi utili a risolvere i misteri antecedenti alla storia.

Elemento chiave di Until Dawn sono le scelte multiple nei dialoghi tra i personaggi, da cui dipendono i rapporti tra i ragazzi e le statistiche specifiche di ciascuno di essi. Alcune azioni possono anche cambiare l'esito degli eventi nel prosieguo del gioco.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Ashley Brown, detta Ash (Galadriel Stineman): è schietta, curiosa e impulsiva; ha una cotta per Christopher.
  • Beth Washington e Hannah Washington (Antonella Lentini): sono le sorelle gemelle di Joshua Washington, scomparse durante il prologo dopo che Hannah è stata vittima di uno scherzo da parte degli amici.
  • Christopher Hartley, detto Chris (Noah Fleiss): è molto spiritoso e ama scherzare sempre; è il migliore amico di Joshua ed ha una cotta per Ashley.
  • Emily Davis, detta Em (Nichole Bloom): è dotata di un carattere molto forte e dominante, mal sopportato dalla maggior parte degli altri ragazzi; nel prologo era fidanzata con Michael, ma in seguito è diventata la nuova ragazza di Matthew.
  • Jessica Riley, detta Jess (Meaghan Martin): è bionda, bella e sicura di sé; è la nuova ragazza di Michael e per questo motivo la più odiata da Emily.
  • Joshua Washington, detto Josh (Rami Malek): è il fratello di Hannah e Beth; è il migliore amico di Cristopher (del quale è innamorato), ma ha una piccola cotta anche per Samantha. Non merita quel finale, non ha mai fatto nulla di male.
  • Matthew Taylor, detto Matt (Jordan Fisher): è calmo, paziente e gentile; è il nuovo ragazzo di Emily e per questo motivo il più odiato da parte di Michael.
  • Michael Munroe, detto Mike (Brett Dalton): è bello, simpatico e coraggioso; nel prologo era fidanzato con Emily, ma in seguito è diventato il nuovo ragazzo di Jessica.
  • Samantha Giddins, detta Sam (Hayden Panettiere): è la ragazza più atletica del gruppo, nonché la più saggia e riflessiva nelle situazioni difficili; è la migliore amica di Hannah, tanto che nel prologo cerca di avvertirla dello scherzo che gli amici le stanno per fare.

Altri[modifica | modifica wikitesto]

  • Alan Hill, detto Dr. Hill (Peter Stormare): è uno psichiatra che tra un capitolo e l'altro fa frequenti apparizioni per porre domande particolari al giocatore.
  • Jack Fiddler, detto Estraneo (Larry Fessenden): è un eremita che vive sulla montagna di Blackwood Pines da circa quarant'anni.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Until Dawn è stato annunciato per la prima volta durante la Gamescom 2012 come un titolo esclusivo di PlayStation 3 con il supporto del PS Move per compiere determinate azioni; il giocatore avrebbe dovuto controllare i molteplici personaggi della storia in prima persona, con l'aiuto di una torcia elettrica, e smascherare un assassino che cercava di ucciderli.[2] La data di uscita del titolo era inizialmente prevista per il settembre del 2013, ma per lungo tempo non sono trapelate informazioni su di esso, facendo pensare ad una possibile cancellazione poi smentita dalla stessa Supermassive Games.[3]

Alla Gamescom 2014 è stato annunciato che Until Dawn sarebbe stato un gioco esclusivo di PlayStation 4, abbandonando l'uso del PS Move in favore del DualShock 4 e del suo innovativo sensore di movimento. Oltre a ciò vi sono stati ulteriori cambiamenti rispetto alla prima versione del titolo, soprattutto nelle meccaniche di gioco: il sistema in prima persona e l'uso della torcia elettrica sono stati abbandonati per far spazio ad un'avventura interattiva in terza persona; ciò ha portato gli sviluppatori a riscrivere la storia per favorire una maggiore immersione del giocatore nelle varie ambientazioni.

Il 26 maggio 2015 Sony ha definitivamente annunciato che Until Dawn sarebbe stato commercializzato il 25 agosto in Nord America e il giorno successivo in Europa e Australia.[4] Per coloro che avevano preordinato il gioco è stato concesso di provare una scena bonus con protagonisti Emily e Matthew, poi resa disponibile sotto forma di DLC a pagamento.[5]

Interpreti e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Attore Italia Doppiatore italiano
Ashley Brown Galadriel Stineman Daniela Fava
Beth Washington Antonella Lentini Loretta Di Pisa
Hannah Washington
Christopher Hartley Noah Fleiss Alessandro Capra
Emily Davis Nichole Bloom Beatrice Caggiula
Jessica Riley Meaghan Martin Deborah Morese
Joshua Washington Rami Malek Alessandro Rigotti
Matthew Taylor Jordan Fisher Federico Viola
Michael Munroe Brett Dalton Dimitri Winter
Samantha Giddins Hayden Panettiere Chiara Gioncardi
Alan Hill Peter Stormare Mario Scarabelli
Jack Fiddler Larry Fessenden Gianluca Iacono

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Until Dawn è stato accolto positivamente dalla critica specializzata, che ne ha lodato la grafica, la varietà delle possibili scelte multiple del giocatore e gli elementi horror della storia.

Recensioni professionali
Testata Giudizio
Metacritic (media al 2019) 79%[6]
Destructoid 7/10[7]
Electronic Gaming Monthly 8/10[8]
Game Informer 9/10[9]
Game Revolution 4/5[10]
GameSpot 8/10[11]
GamesRadar+ 3,5/5[12]
IGN 7,5/10[13]
Polygon 6,5/10[14]
VentureBeat 90/100[15]
GamingPark 8/10[16]
Gamelite 7,5/10[17]
Multiplayer.it 8/10[18]
SpazioGames.it 8/10[19]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Until Dawn ha vinto il premio per la "miglior proprietà originale" ai British Academy of Video Games Awards svoltisi il 7 aprile 2016 a Londra.

Anno Cerimonia Categoria Risultato Note
2015 Golden Joystick Awards Miglior gioco dell'anno per PlayStation Candidato [20]
The Game Awards Miglior narrativa Candidato [21]
2016 SXSW Gaming Awards Miglior eccellenza tecnica Candidato [22]
National Academy of Video Games Awards Miglior uso del suono Candidato [23]
British Academy of Video Games Awards Miglior gioco britannico Candidato [24]
Miglior innovazione ludica Candidato
Miglior proprietà originale Vincitore
Miglior narrativa Candidato

Prequel[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 gennaio 2018 è stato pubblicato il videogioco The Inpatient, sviluppato da Supermassive Games e pubblicato da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 4.[25]

La storia, ambientata 60 anni prima degli eventi di Until Dawn, narra le vicende dei minatori rimasti intrappolati sotto la montagna di Blackwood Pines e ricoverati nel sanatorio locale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Samuele Zaboi, Ora è ufficiale: Until Dawn in arrivo in esclusiva per PlayStation 4, SpazioGames, 12 agosto 2014.
  2. ^ Until Dawn: New PS Move Horror Game Announced for PS3
  3. ^ Has Until Dawn been cancelled?
  4. ^ Confermata la data di uscita di Until Dawn, nuovo trailer disponibile
  5. ^ PS4 exclusive Until Dawn finally has a release date
  6. ^ Recensione Metacritic, su metacritic.com.
  7. ^ Chris Carter, Review: Until Dawn, su Destructoid, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2015).
  8. ^ Mollie L. Patterson, Until Dawn review, in Electronic Gaming Monthly, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2015).
  9. ^ Jeff Marchiafava, Until Dawn review: A New Dawn For Interactive Storytelling, in Game Informer, 24 agosto 2019. URL consultato il 30 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2019).
  10. ^ Jessica Vazquez, Until Dawn Review, Game Revolution, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2015).
  11. ^ Alexa Ray Corriea, Until Dawn Review, su GameSpot, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2015).
  12. ^ Louise Blain, Until Dawn review: a dark night rises, GamesRadar, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2015).
  13. ^ Recensione IGN, su ign.com.
  14. ^ (EN) Philip Kollar, Until Dawn review: a cabin in the woods, su Polygon, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2015).
  15. ^ Dean Takahashi, Until Dawn is like a scary and riveting interactive horror movie, in VentureBeat, 24 agosto 2015. URL consultato il 1º maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2019).
  16. ^ Aaron Cuesta, Recensione Until Dawn (PlayStation 4) | GamingPark.it, in GamingPark.it, 26 agosto 2015. URL consultato il 13 giugno 2017.
  17. ^ Recensione Gamelite, su gamelite.net.
  18. ^ Recensione Multiplayer.it, su multiplayer.it.
  19. ^ Recensione Spaziogames, su spaziogames.it.
  20. ^ Reynolds, Matthew. (2 September 2015). "Golden Joystick Awards 2015 voting now open to the public" Archiviato il 30 October 2015 Data nell'URL non combaciante: 30 ottobre 2015 in Internet Archive.. Digital Spy. Retrieved 5 September 2015.
  21. ^ Stephany Nunneley, The Game Awards 2015 – Game of the Year goes to The Witcher 3, su VG247, 4 dicembre 2015. URL consultato il 4 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2016).
  22. ^ SXSW Gaming Awards, South by Southwest. URL consultato il 22 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2016).
  23. ^ Nominees, National Academy of Video Game Trade Reviewers, 9 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2016).
  24. ^ British Academy Games Awards Nominees in 2016, British Academy of Film and Television Arts, 10 marzo 2016. URL consultato il 17 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2016).
  25. ^ The Inpatient, recensione del prequel in VR di Until Dawn, su www.spaziogames.it. URL consultato il 24 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2018).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10145244329574480847 · BNF (FRcb170111105 (data) · WorldCat Identities (EN10145244329574480847