Toyota Ractis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Toyota Ractis
Toyota Ractis X Package 1300 SCP100.JPG
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Toyota
Tipo principale MPV
Produzione dal 2005
Sostituisce la Toyota Yaris
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3995 mm
Larghezza 1695 mm
Altezza 1640 mm
Massa 1395 kg
Altro
Assemblaggio Takaoka e Iwate
Stessa famiglia Toyota Verso
Toyota Ractis X (CP100) rear.JPG

La Toyota Ractis è una MPV prodotta dalla Toyota in collaborazione con la Kanto Auto Works dal 2005.

Prima serie[modifica | modifica wikitesto]

La Ractis prima serie era basata sulla Toyota Yaris, Vitz in Giappone. Il nome Ractis deriva dalla fusione delle parole "Run" (corsa), "Activity" (attività) e "Space" (spazio). Era solamente venduta in Giappone tramite la catena di concessionari Toyopet Store. È stata venduta ad Hong Kong dal 2009. Era disponibile con un 1.3 da 87 cv ed un 1.5 da 110 cv. Una sua caratteristica è il fatto che la bassa altezza di carico ed il pianale piatto permettano con facilità di caricare oggetti nel bagagliaio, e l'interno è organizzato in modo simile alle Renault, con tanti cassetti e nicchie dove riporre oggetti.

Seconda serie[modifica | modifica wikitesto]

La Toyota Verso-S
La Subaru Trezia

La Ractis, con l'arrivo della seconda serie restata invariata negli ingombri, sul mercato europeo cambia nome e diventa Toyota Verso-S. Presentata al salone dell'automobile di Parigi del 2010, la Verso-S è prodotta negli stabilimenti di Iwate e Kanegasaki[1]. È disponibile con un 1.3 L ed un 1.5 L. L'introduzione della Verso-S è un tentativo, fallito, di reinserirsi nel mercato europeo delle MPV segmento-B[2]. La Verso-S, infatti, ha registrato poche vendite rispetto alle rivali, e perciò nel 2014 è stata ritirata dal mercato europeo[senza fonte] in favore di quello giapponese e dei paesi emergenti. In Europa era disponibile con un cambio manuale 6 marce ed un cambio automatico CVT da 7 velocità.

Subaru Trezia[modifica | modifica wikitesto]

La Subaru ha annunciato nel 2010 l'intenzione di produrre una versione re-badge della Verso-S, chiamata Subaru Trezia. La Trezia differisce dalla Verso-S nel paraurti, calandra, cofano e fanali, ma è stata ugualmente un flop e, in più, ha danneggiato il prestigio del marchio da produttore di auto sportive, come la Subaru Impreza, ad auto che non rispettano le tradizioni di trazione integrale permanente e motore boxer[senza fonte]. Una delle motivazioni che ha spinto la Subaru a produrre quest'auto fallimentare, è quella di ridurre le emissioni medie del marchio, che sono rese alte dalla Subaru WRX STI, per rispettare le normative moderne[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Verso S, Toyota. URL consultato il 2 agosto 2016.
  2. ^ Paris Preview: Toyota Verso-S gets an iQ-inspired makeover, su Autoblog.com, 31 agosto 2010. URL consultato il 2 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili