Daihatsu Copen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daihatsu Copen
Daihatsu Copen 007.JPG
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Daihatsu
Tipo principale Coupé-Cabriolet
Produzione dal 2002
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3440 mm
Larghezza 1475 mm
Altezza 1250 mm
Passo 2225 mm
Massa 850 kg
Altro
Stessa famiglia Daihatsu Cuore
Auto simili Peugeot 206 CC, Nissan Micra C+C
Daihatsu Copen 008.JPG

La Daihatsu Copen (contrazione di Compact e Open) è una piccola coupé-cabriolet prodotta dalla casa giapponese Daihatsu.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Presentata al salone dell'automobile di Tokyo del 2001 e commercializzata dal giugno 2002, la piccola auto rispettava le limitazioni giapponesi delle vetture Keicar, sia nelle dimensioni sia adottando propulsori di piccola cilindrata (659 cm³ turbo). Nei primi due anni furono prodotte oltre 20.000 vetture.

Nel 2004 arrivò in Italia, ancora con guida a destra e motore 659 cm³ turbo. Nel maggio 2006 arrivò il modello 1.300 con guida a sinistra. L'abitacolo era per 2 passeggeri, con bagagliaio ridotto, visto lo spazio necessario al ripiegamento del tetto rigido nella trasformazione a spider.

Una Copen seconda serie

L'abitabilità all'interno era discreta, e i consumi contenuti grazie alla ridotta cilindrata e al peso ridotto dell'auto, assemblata in modo semi artigianale in uno stabilimento dedicato.

Dalla fine del 2010 su alcuni mercati europei non fu più disponibile e alla fine del 2012 è stato comunicato il termine della produzione con un'ultima edizione limitata a 500 esemplari[1].

Già alla fine del 2013 è stata presentata la concept car che prefigura la seconda serie dell'auto[2].

La nuova versione, la cui commercializzazione è inizialmente riservata al mercato interno giapponese, è entrata in produzione a metà del 2014 ed è equipaggiata da un propulsore sovralimentato tricilindrico da 658 cm³ e 63 CV di potenza[3].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Daihatsu Copen 2009
Copeninterior.jpg
Configurazione
Carrozzeria: Coupé-Cabriolet Posizione motore: anteriore Trazione: anteriore
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt. in mm): 3440 × 1475 × 1250 Diametro minimo sterzata: 9,2 m
Interasse: 2225 mm Carreggiate: anteriore 1300 - posteriore 1290 mm Altezza minima da terra: 105 mm
Posti totali: 2 Bagagliaio: Serbatoio: 40
Masse a vuoto: 775 kg / in ordine di marcia: 850 kg
Meccanica
Tipo motore: Motore a 4 cilindri Cilindrata: Alesaggio x Corsa: 72,0 x 79,7 mm; totale 1.298 cm³
Distribuzione: DOHC Alimentazione: benzina, iniezione elettronica multipoint
Prestazioni motore Potenza: 87 cv (64 kw) / Coppia: 120 Nm a 4.400 g/min
Accensione: elettronica multibobina Impianto elettrico: 12v
Frizione: monodisco a secco Cambio: manuale a 5 marce
Telaio
Corpo vettura scocca in acciaio con rinforzi. parti mobili in alluminio (cofano motore, tetto, cofano baule).
Sterzo a pignone e cremagliera, servosterzo idraulico.
Sospensioni anteriori: a ruote indipendenti McPherson con barra stabilizzatrice / posteriori: con assale semirigido e barra stabilizzatrice
Freni anteriori: a dischi ventilati ABS con EBD / posteriori: a tamburo
Pneumatici 165/50 R15 / Cerchi: in lega leggera
Prestazioni dichiarate
Velocità: 180 km/h Accelerazione: 9,5 sec da 0 a 100
Consumi combinato 6,0 l/100 km
Omologazione: Euro 4 Emissioni CO2: 140 g/km
Altro
Rapporto di compressione 10,0:1
Note la foto mostra un esemplare con apertura portiere modificata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Open Copen Production Closin', integrityexports.com, 3 aprile 2012. URL consultato l'8 marzo 2017.
  2. ^ (EN) Daihatsu Copen to return, autocar.co.uk, 20 novembre 2013. URL consultato l'8 marzo 2017.
  3. ^ (EN) Daihatsu Copen reborn with configurable bodywork, autoblog.com, 20 giugno 2014. URL consultato l'8 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili