Tommaso Ramenghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tommaso Ramenghi (Milano, 20 novembre 1983) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Milano, ha origini siciliane.[1] Frequenta il liceo a Bologna e dopo il diploma si iscrive all'Università di Bologna dove si laurea in Scienze della comunicazione, alla facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna.

Nel 2004 esordisce al cinema con Lavorare con lentezza di Guido Chiesa che gli fa vincere il Premio Marcello Mastroianni come migliore attore esordiente al Festival di Venezia. Nel 2005 è fra gli interpreti della miniserie televisiva 48 ore di Eros Puglielli e della fiction Medicina generale del regista Renato De Maria e del film Karma di Claudio Sorace. Nel 2007 partecipa ai film Sangre de perro di Leonardo D'Agostini, Ho sposato uno sbirro di Carmine Elia, Il sangue dei vinti di Michele Soavi, Cemento armato, film d'esordio del regista Marco Martani e Un gioco da ragazze di Matteo Rovere. Recita poi film François di Iacopo Zanon e Dario Gorini, nella serie televisiva L'isola dei segreti - Korè di Ricky Tognazzi e nella fiction televisiva Mannaggia alla miseria diretto da Lina Wertmüller. Nel 2010 recita poi nella serie televisiva Come un delfino del regista Stefano Reali e nel 2012 ne Il generale dei briganti di Paolo Poeti. Nel 2011 prende parte ad una clip musicale della band italiana About Wayne, The Maniac of the Seventh floor. Nel 2012 interpreta il ruolo del giovane imprenditore Umberto Nobile/Carmine Abate nella quarta stagione di Squadra antimafia - Palermo oggi, e recita nella serie antologica 6 passi nel giallo. Nel 2013 torna in tv con Come un delfino - la serie. Nel 2014 interpreta il ruolo di Tebaldo in Romeo e Giulietta, quello di Dario Baldi in Che Dio ci aiuti 3, quello di Olivier ne La bella e la bestia e quello della guardia forestale Tommaso Belli nella serie televisiva Un passo dal cielo 3.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Karma, regia di Claudio Sorace (2004)
  • Nano e Fausto, regia di Adriano Sforzi (2005)
  • Sangre de perro, regia di Leonardo D'Agostini (2006)
  • Terapia d'urto, regia di A. Negri (2007)
  • François, regia di Iacopo Zanon e Dario Gorini (2007)
  • Non dirlo a me, regia di Claudio Maria Cioffi (2009)
  • Graffiti, regia di Alexis Sweet (2009)
  • Lucrezia Borgia, regia di Mike Figgis (2010)
  • Scorciatoie, regia di Simone Barbetti (2010)
  • The Preview, regia di Davide Farra e Carlo Mogiani

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]