Medicina generale (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Medicina generale
Medicina generale.jpg
Paese Italia
Anno 2007-2010
Formato serie TV
Genere medico, drammatico
Stagioni 2 Modifica su Wikidata
Episodi 39 Modifica su Wikidata
Durata 100 min (prima stagione)
50 min (seconda stagione)
Lingua originale italiano
Crediti
Regia Renato De Maria, Luca Ribuoli
Soggetto Donatella Diamanti, Monica Zappelli, Stefano Bises
Sceneggiatura Stefano Bises, Mario Cristiani, Donatella Diamanti, Giovanna Koch, Monica Zapelli, Monica Rametta, Paolo Logli
Interpreti e personaggi
Fotografia Marcello Montarsi,

Stefano Falivene, Frederick Fasano,

Stefano Ricciotti
Montaggio Angelo Nicolini
Musiche Pivio e Aldo De Scalzi
Scenografia Giada Calabria
Costumi Monica Simeone
Produttore Grundy Italia per Rai Fiction
Prima visione
Dal 25 febbraio 2007
Al 10 marzo 2010
Rete televisiva Rai 1, Rai 3 (Dalla quarta puntata della seconda stagione)

Medicina generale è una serie televisiva italiana trasmessa da Rai Uno, che racconta la vita di un gruppo di infermieri e di medici del reparto di medicina di un ospedale di Roma.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Anna Morelli (Nicole Grimaudo): è una donna trentenne, madre di un bambino di due anni, Pietro, da poco diventata caposala, separata e con un marito poco presente e quindi costretta ad affrontare tutti i problemi da sola. Vive una storia d'amore con il Primario di Chirurgia, Dott. Bergamini (Roberto Citran), con il quale avrà un figlio, Marco (1 stagione) su sposeranno e avranno una figlia, Alessia (2 stagione).
  • Mario Bergamini (Roberto Citran) è il primario del reparto di Medicina. Pneumologo, romano, 37 anni, divorziato , non ha figli. È da quattro anni alla guida del reparto, durante i quali ha accumulato una enorme esperienza professionale. Viene sollevato dall'incarico e sostituito dal professor Pierluigi Sassi. Bergamini, dopo molte riflessioni, decide di rimanere in reparto come aiuto di Sassi. Lui ha una storia d'amore con Anna Morelli, dalla quale riceverà un figlio e nella seconda stagione si sposeranno e avranno un'altra figlia, Alessia.
  • Angelo De Santis (Antonello Fassari) è l'infermiere "storico" del reparto di Medicina Generale. Ha visto arrivare Bergamini e tutti i medici del reparto. Per tutti è stato ed è un punto di riferimento perché è abituato a risolvere i problemi in modo pratico. Romano, 52 anni, sposato con Fiorenza, ha una figlia, Katia, che non è riuscito a fare assumere nemmeno come inserviente in quanto analfabeta.
  • Elia Lorenzi (Thomas Trabacchi): medico d'urgenza e sciupafemmine, celante un dolore nascosto, entra in scena nella seconda stagione della serie. Dopo essersi invaghito di Anna, Elia affronta la storia con Letizia (Euridice Axen), nello svolgimento di questo amore, Elia non riesce ad abbandonarsi totalmente al sentimento, questo per il dolore causato dalla mancanza della figlia Sara, rapita 6 anni prima in America.
  • Alfredo Danzi (Marco Giallini) gastroenterologo, 38 anni, è sposato con Marta ed ha due figli, Tommaso e Edo. È il medico con la maggiore anzianità di reparto, soprannominato "l'uomo della notte" perché arriva quando gli altri se ne vanno e se ne va quando gli altri tornano la mattina seguente. Quando lascia l'ospedale torna a casa per passare più tempo possibile insieme al figlio Edo. Non si è mai laureato in medicina, ha esercitato la professione illegalmente. Quando viene scoperto le conseguenze della sua scelta ricadono su tutto il reparto, primo fra tutti Bergamini.
  • Pierluigi Sassi (Giampiero Judica), entra nel reparto come aiuto di Bergamini. Successivamente diventa docente universitario e, con raccomandazione, assume il ruolo di primario al posto di Bergamini.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 13 2007-2008
Seconda stagione 26 2009-2010

Programmazione[modifica | modifica wikitesto]

La prima serie è stata interrotta a cinque episodi dal termine della prima stagione. I restanti episodi sono stati trasmessi a partire dal 13 maggio 2008 sempre su Rai 1. La seconda serie a causa dei bassi ascolti dal 23 dicembre 2009 viene spostata su Rai 3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione