Thomas e gli indemoniati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas (gli indemoniati)
Titolo originale Thomas (gli indemoniati)
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1970
Durata 98
Rapporto 2.35:1
Genere drammatico, fantastico, orrore, grottesco
Regia Pupi Avati
Sceneggiatura Antonio Avati, Pupi Avati, Giorgio Celli
Fotografia Antonio Secchi
Montaggio Enzo Micarelli
Musiche Amedeo Tommasi
Costumi Silvana Bigi
Interpreti e personaggi

Thomas (Gli indemoniati) o Thomas e gli indemoniati è un film del 1970 del regista Pupi Avati, ambientato a Bologna.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una sconclusionata compagnia teatrale sta mettendo su una commedia il cui protagonista è un inesistente bambino di nome Thomas che una donna crede di avere avuto. Uno strano personaggio invita gli attori a prender parte ad una seduta spiritica per sapere come andrà lo spettacolo. Al termine di questa, appare un bambino che viene battezzato come Thomas. Tutti vogliono averlo e decidono di passare a turno una giornata con lui ad attendere che faccia la sua scelta. Durante il viaggio in treno verso il paese in cui si dovrà svolgere la commedia, un ex-attore afferma di essere l'unico superstite di una compagnia che durante una prima, in quella località, è stata massacrata dal pubblico inferocito. In effetti il giorno dello spettacolo il pubblico, già prima dell'inizio assalta l'enorme serranda posta a difesa del palco. La commedia però inizia con la protagonista e Thomas che improvvisano ricordando momenti della loro vita. Il finale mette in dubbio che tutto ciò che abbiamo visto fosse reale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Thomas e gli indemoniati, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema