The Good Shepherd - L'ombra del potere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Good Shepherd - L'ombra del potere
Tgslodp.png
Matt Damon in una scena del film
Titolo originaleThe Good Shepherd
Paese di produzioneUSA
Anno2006
Durata167 min
Generedrammatico, spionaggio, thriller
RegiaRobert De Niro
SceneggiaturaEric Roth
Casa di produzioneUniversal Pictures, Morgan Creek Productions, TriBeCa Productions, American Zoetrope
Distribuzione (Italia)Medusa Film
FotografiaRobert Richardson
MontaggioTariq Anwar
MusicheJames Horner
ScenografiaJeannine Claudia Oppewall
CostumiAnn Roth
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Good Shepherd - L'ombra del potere (The Good Shepherd) è un film del 2006 diretto da Robert De Niro.

Basato su una sceneggiatura di Eric Roth (autore anche della sceneggiatura di Forrest Gump e di Munich), il film narra la storia della CIA, ripercorrendone venticinque anni di storia, dalle origini all'inizio della seconda guerra mondiale come Office of Strategic Services attraverso la trasformazione in CIA nell'immediato dopoguerra sino al fallito sbarco nella baia dei Porci di esuli anticastristi, organizzato dal direttore della CIA Allen Welsh Dulles durante l'amministrazione del Presidente John Fitzgerald Kennedy.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gli avvenimenti sono raccontati attraverso il personaggio interpretato da Matt Damon, l'agente Edward Wilson. Questi è un giovane e brillante studente di poesia all'Università di Yale, che viene cooptato nell'organizzazione studentesca paramassonica degli Skull and Bones, fucina di leader dalla quale saranno arruolati i futuri quadri dell'intelligence statunitense. Addestrato nella Londra dei primi anni quaranta, egli diverrà un freddo e spietato agente segreto, prima contro i nazisti e poi alleato dei nazisti contro i sovietici.

Tradimenti, ricatti, uccisioni, complotti, tutto sarà da lui freddamente e razionalmente tramato in nome del bene supremo, la sicurezza e la supremazia dell'America dominata dall'aristocrazia WASP, come afferma in una conversazione con un boss mafioso, secondo la quale gli altri gruppi etnici "sono solo in visita". La sua dedizione alla causa è totale e all'America sacrificherà ogni cosa, la moglie e il figlio nonché la donna veramente amata, che lascia per sposare la sorella del migliore amico che aspetta un figlio da lui.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Edward Wilson è liberamente ispirato a James Angleton, funzionario OSS e poi alto dirigente CIA negli anni raccontati dal film. De Niro si ritaglia una piccola parte interpretando il generale Sullivan, personaggio ispirato al capo dell'OSS e fondatore della CIA, il generale William Joseph Donovan.

L'impianto narrativo è giocato su continue analessi, o flashback, che richiedono allo spettatore un minimo di conoscenza storica per riuscire a comprendere dove si trova quello che sta vedendo.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito nelle sale statunitensi a partire dal 22 dicembre 2006, il film ha incassato in totale 99.5 milioni di dollari, di cui quasi 60 in patria e quasi 40 all'estero.[1]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il regista Robert De Niro in una intervista ha affermato che gli piacerebbe girare un sequel, continuando la storia della CIA fino al presente.[2] De Niro ha annunciato che sta sviluppando il sequel come serie televisiva, con Eric Roth come produttore/scrittore e lui stesso come regista della prima puntata.[3]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Good Shepherd, boxofficemojo.com. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Robert De Niro: 'You talkin' to me?. Indipendent. 25 July 2008.
  3. ^ (EN) Tribeca Sets Up ‘The Good Shepherd' Series Adaptation At Showtime With Robert De Niro Directing & Eric Roth Writing, Drama At CBS, Deadline, 5 settembre 2012. URL consultato il 16 dicembre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema