Timothy Hutton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Timothy Hutton (Malibù, 16 agosto 1960) è un attore statunitense e il vincitore più giovane del Premio Oscar al miglior attore non protagonista, vinto nel 1981 per la sua interpretazione nel film Gente comune.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in California, figlio dell'attore Jim Hutton e dell'insegnante Maryline Adams Poole, i suoi genitori divorziarono quando lui aveva 3 anni e nel 1979 suo padre morì per un cancro al fegato; ha studiato alla Fairfax High School e alla Berkeley High School. Ha debuttato a soli 5 anni, con un piccolo ruolo nel film Mai troppo tardi (1965), in cui recitava il padre. Dopo svariati film per la televisione torna al cinema nel 1980 interpretando un sedicenne in crisi nel film Gente comune di Robert Redford, ruolo che gli fa vincere, a soli vent'anni, l'Oscar come miglior attore non protagonista, diventando di diritto l'attore più giovane a vincere in questa categoria, record tutt'oggi imbattuto. Nel 1981 è protagonista di Taps - Squilli di rivolta nel ruolo del cadetto maggiore Brian Moreland: il film vedeva come co-protagonisti anche Tom Cruise e Sean Penn.

Durante gli anni ottanta appare in diversi film, come L'uomo dei ghiacci (1984), Turk 182 (1985), Il gioco del falco (1985), Un amore, una vita (1988), e nel 1993 riceve critiche lusinghiere per la sua interpretazione ne La metà oscura di George A. Romero, tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King. Dopo aver interpretato per anni ruoli drammatici o legati al mondo irreale, negli anni novanta recita in diverse commedie, come French Kiss (1994) e Beautiful Girls (1996). Nel 1998 debutta alla regia con il film drammatico Un autunno tra le nuvole, con Kevin Bacon ed Evan Rachel Wood.

Nel 2004 recita in Secret Window, altro adattamento per il grande schermo di un racconto di Stephen King, successivamente lavora nel biografico Kinsey (2004), nella commedia L'ultima vacanza (2006), nel film The Good Shepherd - L'ombra del potere (2007) di Robert De Niro, e nel fantasy Mimzy - Il segreto dell'universo (2007). Tra il 2006 e il 2007 interpreta il ruolo di Conrad Cain nella serie tv Kidnapped. Nel 2008 torna al cinema con il film The Alphabet Killer. Nello stesso anno recita nella serie televisiva Leverage - Consulenze illegali, nel ruolo di Nathan "Nate" Ford, ex investigatore assicurativo a capo di una squadra di ladri il cui unico scopo è aiutare le persone che non riescono a ottenere giustizia da soli.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Hutton è stato sposato dal 1986 al 1990 con l'attrice Debra Winger, da cui ha avuto un figlio, Noah, nato nel 1987. Dal 2000 al 2008 è stato sposato con l'illustratrice Aurore Giscard d'Estaing, nipote dell'ex presidente francese Valéry Giscard d'Estaing. Hanno avuto un figlio, nato nel 2001.

Massone, è membro della loggia Herder No. 698, Borough of Queens, New York[1].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Timothy Hutton è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Masons Seek New Members As Elder Brothers Pass On", Queens Chronicle Newspaper Archiviato l'8 aprile 2011 in Internet Archive. archiviato dall'originale l'8 aprile 2011. Consultato il 21 luglio 2018

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85463859 · ISNI (EN0000 0001 1681 3514 · LCCN (ENno97044319 · GND (DE141130083 · BNF (FRcb14039795z (data) · BNE (ESXX1265964 (data) · NLA (EN35371418 · WorldCat Identities (ENlccn-no97044319