TRSP

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
TRSP
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Tipo semigeneralista
Target tutti
Versioni TRSP 16:9 (SDTV)
(data di lancio: 1985)
Editore Media e Servizi S.r.l.
Sito www.trsp.tv
Diffusione
Terrestre

TRSP Abruzzo
CH. 29 UHF
TRSP (Abruzzo)
DVB-T - FTA
LCN 17 SDTV

TRSP Molise
CH. 51 UHF
TRSP (Molise)
DVB-T - FTA
LCN 15 SDTV

TRSP Lazio
CH. 41 UHF
TRSP (Lazio)
DVB-T - FTA
LCN 191 SDTV

Telecattolica
CH. 29 UHF
TRSP (Puglia)
DVB-T - FTA
LCN 285 SDTV

Canale 21
CH. 35 UHF
TRSP (Campania)
DVB-T - FTA
LCN 680 SDTV

Tele 7 Laghi
CH. 34 UHF
PREALPI TV (Lombardia)
DVB-T - FTA
LCN 686 SDTV
Streaming
Livestream TRSP Adobe Flash

TRSP, è un canale televisivo locale. Fino al 2017 aveva un carattere prettamente religioso, dedicato alla diffusione del cattolicesimo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come suggerisce l'acronimo, fu fondata nel 1978 dal sacerdote di Scerni Stellerino D'Anniballe (1929-2019) a Vasto, città dell'Abruzzo dove ebbe sede fino al 2017, e iniziò le sue trasmissioni nella chiesa di San Pietro in Sant'Antonio prima come radio, poi dal 1985 come televisione attraverso le frequenze analogiche.

Dal 2005 al 2014[1] era visibile anche sulla televisione satellitare in modalità free to air sui 13° est, 11.179 MHz. Veniva memorizzata sul canale 858 degli Sky Box.

Dal 2012, con lo spegnimento definitivo del segnale analogico e il passaggio al digitale terrestre, TRSP è visibile nel proprio multiplex televisivo in Abruzzo e Molise con numero LCN rispettivamente 17 e 15, nel multiplex di Napoli Canale 21 in Campania con LCN 652, poi 680, e da giugno 2013 anche in Puglia nel multiplex TRBC, con LCN 285.

Nella programmazione di TRSP, visibile in streaming per mezzo del sito web ufficiale, trovano spazio il Rosario, la Via Crucis, la Santa Messa, occasionali eventi religiosi di Abruzzo e Molise e rubriche di approfondimento autoprodotte, alcuni programmi delle emittenti nazionali cattoliche TV2000 e Telepace, e di altre emittenti locali come Telemolise e Napoli Canale 21. Fino al 2013 andava in onda anche il tg regionale, inizialmente con tre edizioni giornaliere, ridotte poi, negli ultimi anni ad una alle ore 19.

Fin da quando debuttò nel panorama radiotelevisivo dell'Abruzzo e del Molise, dove è molto seguita, l'emittente è sovvenzionata in parte dalla pubblicità commerciale, e in parte dalle libere offerte dei telespettatori.

Dal 2017, la tv è proprietà del gruppo molisano Media e Servizi S.R.L. ed ha sede legale a Campobasso ed una sede operativa presso il Santuario dell'Addolorata di Castelpetroso, mantenendo in parte il suo carattere religioso e interregionale.

Impianti[modifica | modifica wikitesto]

L’emittente ha rottamato i propri impianti nel 2016. Di seguito gli impianti trasmittenti che aveva in passato:

ABRUZZO[modifica | modifica wikitesto]

CHIETI[modifica | modifica wikitesto]

PESCARA[modifica | modifica wikitesto]

TERAMO[modifica | modifica wikitesto]

L'AQUILA[modifica | modifica wikitesto]

MOLISE[modifica | modifica wikitesto]

CAMPOBASSO[modifica | modifica wikitesto]

ISERNIA[modifica | modifica wikitesto]

LAZIO[modifica | modifica wikitesto]

FROSINONE[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]