Soffocare (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Soffocare
Soffocare.jpg
Victor Mancini (Sam Rockwell) in una scena del film
Titolo originaleChoke
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno2008
Durata89 min
Rapporto1.85 : 1
Generecommedia, drammatico
RegiaClark Gregg
SoggettoChuck Palahniuk (omonimo romanzo)
SceneggiaturaClark Gregg
Casa di produzioneATO Pictures, Choke Film, Aramid Entertainment Fund, Contrafilm
Distribuzione (Italia)20th Century Fox
FotografiaTim Orr
MontaggioJoe Klotz
MusicheNathan Larson
ScenografiaRoshelle Berliner
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Soffocare (Choke) è un film del 2008 scritto e diretto da Clark Gregg, al suo debutto alla regia. Il film è un adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Chuck Palahniuk.

Presentato al Sundance Film Festival, il film è stato distribuito negli Stati Uniti dalla Fox Searchlight Pictures, in Italia è arrivato nelle sale il 13 maggio 2009.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il sessodipendente e depresso Victor Mancini si guadagna da vivere come figurante in varie rievocazioni storiche in un parco ispirato all'America coloniale; inoltre per mantenere la madre, ricoverata in una costosa clinica, si inventa un modo bizzarro per guadagnare soldi: frequenta ristoranti esclusivi dove ad un certo punto finge di soffocare con un boccone, approfittando in seguito della generosità dei suoi salvatori. Quando non lavora come figurante si reca regolarmente alla clinica psichiatrica dove è ricoverata la bizzarra madre, divenendo un idolo per le anziane degenti che lo vedono come un nuovo Gesù. La dottoressa Paige Marshall, che ha in cura la madre, cerca di conquistare il cuore di Victor.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La produzione del film era prevista nel 2006, ma Clark Gregg, al suo debutto alla regia, era impegnato in un ruolo fondamentale nella serie TV La complicata vita di Christine. Nel luglio 2007, Gregg ingaggiò Sam Rockwell per il ruolo principale ed in seguito tutto il resto del cast. Le riprese, durate 25 giorni, sono iniziate nello stesso mese di luglio in New Jersey.

Gregg ha realizzato un commedia nera, che spazia da momenti "estremamente drammatici" e ad altri "assurdamente stupidi". Per miscelare al meglio i due elementi, Gregg si ispira ai film di Hal Ashby Harold e Maude (1971) e Oltre il giardino (1979) e ai più recenti Secretary (2002) e Se mi lasci ti cancello (2004).[1]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Della colonna sonora fa parte il brano dei Radiohead Reckoner, proveniente dall'album della band di Oxford In Rainbows e usata per i titoli di coda. Palahniuk disse che la colonna sonora sarebbe stata composta interamente dalla band, ma più tardi un portavoce dei Radiohead smentì la dichiarazione dell'autore. La colonna sonora ufficiale è stata resa disponibile il 23 settembre del 2008 su iTunes.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'autore del libro, Chuck Palahniuk, compare in un cameo verso la fine del film, nell'aereo seduto al fianco del protagonista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Intervista a Clark Gregg, indiewire.com. URL consultato il 25 agosto 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema