Roccazzo (sito archeologico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roccazzo
Roccazzo panoramic view.jpg
Panoramica del versante ovest del sito.
Civiltàpreistorica
Utilizzoabitazioni, necropoli
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneMazara del Vallo
Altitudinecirca 150 m s.l.m.
Dimensioni
Superficiecirca 200,000 
Scavi
Data scoperta1985
Date scavi1988, 2008
ArcheologoSebastiano Tusa
Amministrazione
EnteSoprintendenza per i Beni culturali ed ambientali di Trapani
Visitabilesì, bisogna attraversare una proprietà privata per raggiungere il sito.
Mappa di localizzazione

Coordinate: 37°43′33.96″N 12°39′43.56″E / 37.7261°N 12.6621°E37.7261; 12.6621

Tomba a pozzetto dell'eneolitico rinvenuta nella campagna di scavi del 2008
Resti di un'abitazione greca

Roccazzo è un sito archeologico ubicato nel territorio di Mazara del Vallo, nei pressi della frazione agricola di Borgata Costiera[1][2].

L'area di interesse archeologico è di rilevanti dimensioni, sviluppandosi per circa 20 ettari su di un sopralzo di roccia calcarea del tipo che localmente viene definito magaggiara. Si tratta di un imponente insediamento eneolitico, con grandi capanne a forma di barca e numerose tombe a pozzetto[3].

Nel 2008 il sito è stato oggetto di una campagna di scavo diretta da Sebastiano Tusa, che ha permesso il rinvenimento di numerose tombe e capanne eneolitiche, oltre a ceramiche neolitiche e dell'età del bronzo e, nella parte più occidentale, di un complesso edificio greco probabilmente databile alla prima fase di colonizzazione del territorio di Selinunte.

Dell'insediamento abitativo sono rimaste solamente le trincee di fondazione di 4 capanne di forma rettangolare, di dimensioni 7⨯16m. Nella necropoli sono state invece rinvenute 47 tombe, ognuna adibita all'inumazione di un solo cadavere, ad eccezione della n. 29, che ospitava 14 individui[1].

Il sito è raggiungibile attraverso la Strada Regionale 17 Fondacazzo - Santa Teresa - Roccazzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pro Loco Valderice - Mazara del Vallo, su prolocovalderice.it. URL consultato il 26 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2012).
  2. ^ Ernesto De Miro, Archeologia del Mediterraneo: studi in onore di Ernesto De Miro, Palermo, L'Erma di Bretschneider, 2003, p. 489, ISBN 88-8265-134-7. URL consultato il 17 novembre 2011.
  3. ^ Archeo Platia - Sole, astri e preistoria in Sicilia [collegamento interrotto], su archeoplatia.org. URL consultato il 17 novembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sebastiano Tusa, L'insediamento di Roccazzo (Mazara del Vallo, Trapani): nuovi elementi di inquadramento ed interpretazione dell'Eneolitico siciliano, in Rassegna di Archeologia, nº 7, 1988, pp. 553-554.
  • Sebastiano Tusa, Rosaria Di Salvo, Dinamiche funzionali ed organizzazione territoriale dell'insediamento eneolitico in Sicilia: l'evidenza di Roccazzo (Mazara del Vallo, Trapani), in Origini, XIV, 1988-1989, pp. 101-129.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]