Riserva naturale integrale Lago Preola e Gorghi Tondi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riserva naturale integrale
Lago Preola e Gorghi Tondi
Tipo di areaRiserva naturale integrale
Codice EUAPEUAP1118
Class. internaz.IBA, ZU, ZR, SIC (cod. SIC: ITA010005) ZPS (cod. ZPS: ITA010031)
StatiItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
ProvinceTrapani Trapani
ComuniMazara del Vallo
Superficie a terra335,62[1] ha
Provvedimenti istitutiviD.A. n. 620/44 del 04/11/1998[1]
GestoreWWF Italia
Lago Preola.jpg
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Coordinate: 37°36′51.26″N 12°39′25.81″E / 37.61424°N 12.65717°E37.61424; 12.65717

La riserva naturale integrale Lago Preola e Gorghi Tondi è una riserva naturale regionale siciliana del comune di Mazara del Vallo, istituita nel 1998[1]. Dal 2011 è riconosciuta zona umida Ramsar[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sottoposta a tutela già nel 1981 dalla Regione siciliana, diviene riserva naturale nel 1998. Il ministero dell'Ambiente nel luglio 2011 la riconosce anche zona umida tutelata ai sensi della Convenzione di Ramsar [2], insieme alle limitrofi paludi costiere di Capo Feto.

La Riserva fa anche parte del sito di interesse comunitario "Laghetti di Preola e Gorghi Tondi, Pantano Leone e Sciare di Mazara" (cod. SIC: ITA010005)[3] e della zona di protezione speciale (cod. ZPS: ITA010031)[4]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Si estende nel territorio del comune di Mazara del Vallo, in direzione di Torretta Granitola. Vi sono il Lago Preola, il Lago Murana e tre laghetti rotondeggianti di origine carsica, i Gorghi Alto, Medio e Basso.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti diverse specie di orchidee selvatiche, anemoni, asfodeli, margherite, tarassaco, la vedovina (Scabiosa atropurpurea) e la quercia spinosa (Quercus coccifera).

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Presenti molte specie di avifauna acquatica. Vi stazionano il falco di palude, la poiana, il gheppio, l'upupa e nel Gorgo basso folaghe, gallinelle, germani reali, moriglioni, alzavole, tuffetti e marzaiole. Durante le migrazioni possono individuarsi il tarabusino, ma anche aironi rossi e aironi cinerini.

Tra i rettili va segnalata la presenza di una popolazione dell'endemica tartaruga palustre siciliana (Emys trinacris).[5]

Accesso[modifica | modifica wikitesto]

L'accesso alla riserva è dalla Strada Provinciale 66 o dalla Strada Provinciale 115 in località Gorghi Tondi nel comune di Mazara del Vallo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]