Castelluccio di Noto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altre località omonime, vedi Castelluccio.
Castelluccio di Noto
Portello tombale.JPG
Museo archeologico di Siracusa, portello tombale.
CiviltàCultura di Castelluccio (età del bronzo)
UtilizzoAbitato con necropoli
EpocaXIX-XV sec. a. C.
Localizzazione
StatoItalia Italia
ProvinciaSiracusa Siracusa
Mappa di localizzazione

Coordinate: 36°57′37″N 14°56′13″E / 36.960278°N 14.936944°E36.960278; 14.936944

Castelluccio di Noto è un sito archeologico localizzato in provincia di Siracusa, tra i comuni di Noto e Palazzolo Acreide e che ha dato il nome all'omonima cultura di Castelluccio. Il sito venne localizzato dall'archeologo Paolo Orsi che lo datò tra il XIX ed il XV secolo a.C. e, pertanto, alla prima età del bronzo siciliana. Gli studiosi hanno individuato il piano dell'abitato, posto su uno sperone roccioso, una sorta di acropoli fortificata e, la necropoli. La necropoli consta di oltre 200 tombe a grotticella artificiale, scavate nelle pareti ripide della vicina cava della Signora. La più monumentale è la cosiddetta "Tomba del Principe" con un prospetto costituito da quattro finti pilastri. Dal sito vengono numerosissimi materiali ceramici, oggi esposti al museo archeologico "Paolo Orsi" di Siracusa, oltre a reperti in bronzo e due famosissimi portelli tombali con incisi simboli spiraliformi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]