Rita Orlandi Malaspina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rita Orlandi Malaspina, nome d'arte di Rita Orlandi (Bologna, 28 dicembre 1937San Donato Milanese, 8 aprile 2017), è stata un soprano italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a studiare canto nel 1955 con il maestro Giuseppe Marchesi, suo concittadino, e dopo tre anni si trasferì a Como per altri tre anni di perfezionamento sotto la guida della grande Carmen Melis (già insegnante di Renata Tebaldi). Nel giugno 1961 vinse il primo premio assoluto al "Primo concorso internazionale per voci verdiane" di Busseto, dopo una dura selezione comprendente oltre duecento concorrenti e nel settembre dello stesso anno, quale vincitrice anche del concorso "As.Li.Co." di Milano, debuttò con successo al Teatro Nuovo della stessa città con l'opera "Suor Angelica". Dopo due anni di preparazione spartito, nel settembre 1963 si ripresentò al Teatro Nuovo di Milano e ottenne un grande successo con l'opera "Giovanna d'arco" di Giuseppe Verdi, tanto che i critici la definirono autentica voce Verdiana. Si esibì successivamente in vari teatri italiani, tra cui la Scala, dove sarà presente con regolarità nel decennio successivo principalmente in opere verdiane, tra cui Aida, Il trovatore, Un ballo in maschera, Attila, La forza del destino ed Ernani. In Italia apparve inoltre al Teatro dell'Opera di Roma, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Verona e tanti altri.

Condusse anche una notevole carriera internazionale, con presenze, tra le altre, alla Royal Opera House di Londra, Vienna, Parigi, Barcellona. Nel 1968 esordì al teatro Metropolitan in Simon Boccanegra, riapparendovi dopo oltre un decennio, nel 79 e 80, con Aida[1]. Nel continente americano cantò inoltre a Philadelphia, Montreal, Buenos Aires.

Altri importanti titoli in repertorio furono: Don Carlo, Otello, Nabucco, Luisa Miller, I vespri siciliani, Tosca, Suor Angelica, Andrea Chénier, Lohengrin. Dopo il ritiro dalle scene si dedicò all'insegnamento come docente nella classe di canto nei Conservatori di: Verona, Alessandria, Novara e Milano.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN19864051 · BNF: (FRcb13835378j (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie