Radiolina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Radiolina
Data di lancio19 giugno 1975
EditoreUnione Editoriale S.p.A.
MottoGrande più di un'isola
Sito webwww.radiolina.it
Diffusione
Terrestre
AnalogicoFM in Sardegna
DigitaleGratuito sulle frequenze di Videolina Mux 1
Streaming web
Internetgratuito su www.radiolina.it

Radiolina è un'emittente radiofonica locale italiana, operante in Sardegna; è stata la prima emittente locale ad essere fondata su tale territorio, ed è la prima radio libera della Sardegna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stata fondata da Nicola Grauso e Michele Rossetti il 19 giugno 1975, circa tre mesi prima dell'inizio delle trasmissioni di Videolina. Le trasmissioni cominciano in un appartamento di vico Duomo, a Cagliari, con delle attrezzature di origine militare acquistate dallo stesso Grauso. Nel 1979 venne trasferita nella sede, attualmente non più occupata, di viale Marconi a Cagliari; ora si trova in piazza Unione Sarda, adiacente a via Santa Gilla.

Le due emittenti, sia quella radiofonica (Radiolina) che quella televisiva (Videolina) impiantate da Grauso e Rossetti hanno avuto un notevole successo di ascolti nell'Isola[1] e fruttarono all'imprenditore un consistente ritorno economico derivante dalla raccolta pubblicitaria. Tale successo si concretizzò con l'incorporazione nel broadcast delle emittenti radiofoniche del territorio, tra esse Radio Emme nata nello stesso contesto storico di Radiolina[2]. Tale espansione consentirà l'incremento della propria posizione dominante nell'editoria sarda, culminata nell'acquisto nel 1985 L'Unione Sarda, all'epoca il quotidiano con maggior tiratura nell'isola.

Dopo 24 anni finisce la gestione di Nicola Grauso, in seguito alle vicende legate al sequestro di Silvia Melis che in merito dichiarò:

"Le mie aziende furono commissariate pur non avendo un decreto ingiuntivo ed un sequestro. La semplice azione di commissariamento e l'intenzione della Magistratura di volermi sottrarre giornale, radio e tv, furono sufficienti a destabilizzare le aziende e a farmi perdere il fisiologico sostegno da parte del sistema finanziario. Dovetti vendere per 120 miliardi tutto il gruppo a Sergio Zuncheddu."

Nel 1999 quindi la proprietà di Radiolina è passata, ad un altro editore sardo, Sergio Zuncheddu.

Radiolina Oggi[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente l'emittente è di proprietà di Sergio Zuncheddu; gli studi sono in Piazza L'Unione Sarda a Cagliari.

Sa Radiolina[modifica | modifica wikitesto]

Di recente, è stata attivata una nuova emittente fortemente dipendente dalla direzione di Radiolina, dove viene trasmessa, sola musica sarda. Sa Radiolina, trasmette infatti canti a tenore dei cantanti più illustri e famosi dell'isola, sia di ieri, che dei gruppi emergenti. L'emittente in limba sarda, trasmette solo ed esclusivamente all'interno del sito internet dell'emittente e sull'app dedicata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sardegna