Provincia di Buenos Aires

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Provincia di Buenos Aires
provincia
Provincia de Buenos Aires
Provincia di Buenos Aires – Stemma Provincia di Buenos Aires – Bandiera
Provincia di Buenos Aires – Veduta
In senso orario dall'alto a sinistra: Sierra de la Ventana, la città di La Plata, la città di Mar del Plata e la pampa dil centro della provincia.
Localizzazione
Stato Argentina Argentina
Amministrazione
Capoluogo La Plata
Governatore María Eugenia Vidal (PRO)
Territorio
Coordinate
del capoluogo
31°38′S 60°42′W / 31.633333°S 60.7°W-31.633333; -60.7 (Provincia di Buenos Aires)Coordinate: 31°38′S 60°42′W / 31.633333°S 60.7°W-31.633333; -60.7 (Provincia di Buenos Aires)
Altitudine 54 m s.l.m.
Superficie 307 571 km²
Abitanti 15 594 428[1] (2010)
Densità 50,7 ab./km²
Dipartimenti 135
Altre informazioni
Fuso orario UTC-3
ISO 3166-2 AR-B
Nome abitanti bonaerense
Rappresentanza parlamentare Camera: 70
Senato: 3
Cartografia
Provincia di Buenos Aires – Localizzazione
Sito istituzionale

La provincia di Buenos Aires è la più popolosa e la più estesa delle province dell'Argentina.

È situata nella parte orientale del Paese, si affaccia sull'Oceano Atlantico nel suo settore epicontinetale chiamato Mare Argentino e il suo capoluogo, La Plata, si trova a 60 km circa da Buenos Aires. Altre città importanti della provincia sono Avellaneda, Mar del Plata e Lanús.

La città di Buenos Aires, pur essendo compresa nel territorio della provincia, non ne fa parte in quanto è entità amministrativa a sé stante.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Confina ad ovest con le province di Córdoba e La Pampa, a sud con la provincia di Río Negro a nord con quelle di Entre Ríos e Santa Fe e al nordest con il grande fiume chiamato Río de la Plata che comunica a questa provincia con l'Uruguay.

Il territorio è prevalentemente pianeggiante (pampa) ma è attraversato da due catene montuose, la Sierra de la Ventana e la Sierra de Tandil (circa 600 m s.l.m.). Il punto più elevato della provincia è il Cerro Tres Picos (1.239 m s.l.m.) il fiume più lungo è invece il fiume Salado del Sur (700 km).

All'estremità settentrionale il Delta del Paraná aveva palme della specie chiamata pindó, sulle rive del Río de la Plata, nonostante le latitudini temperate aveva anche flora subtropicale fiorenti quasi eliminata, anche nel XIX Secolo, per essempio dove si trova la giungla marginale di Punta Lara.

Il clima è mite e influenzato dall'Oceano, estati calde e inverni temperati, l'umidità è elevata e le precipitazioni sono abbondanti e distribuite nell'arco dell'anno. Le regioni occidentali e sud-occidentali hanno un clima più secco.

Catena di montagne di la Sierra de la Ventana
Neve alla piaggia La Perla, Mar del Plata (1991)
Cantina e vigneti in Médanos, situato nella punta meridionale della provincia di Buenos Aires, 40 km lontano dalla Bahía Blanca.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione è di 15.594.428 abitanti (censimento del 2010). Nel Gran Buenos Aires abitano 9.910.282 persone e nell'interno della provincia 5.684.146 abitanti.

La grande maggioranza della popolazione è bianca discendente di gauchi, italiani, spagnoli tutti molto mischiati tra sé ed in minore misura di francesi e tedeschi del Volga e ancora in molta minore misura discendenti degli antichi Het e gli invasori, provenienti dal Cile, mapuche; è stato anche importante il sedimento immigratorio di baschi "francesi", irlandesi, greci, capoverdiani, armeni, ucraini, giapponesi, polacchi, russi, frisoni etc. tutti approdati da almeno il secolo XIX.
Dagli anni 1990 (coi governi peroniste di Menem e Cristina Fernández de Kirchner) nei sobborghi hanno proliferato le villas (baraccopoli) o villas miserias che circondano la città di Buenos Aires e la capitale provinciale. Queste villas sono in ampia misura popolate da indi e meticci provenienti da Bolivia, Paraguay e Perú; molti di essi arrivarono come "turisti" e furono mantenuti come clientela elettorale.

Le città più importanti del Gran Buenos Aires sono:

  1. Avellaneda
  2. Morón
  3. Quilmes
  4. San Justo
  5. San Martin
  6. San Isidro

Altre città importanti, all'interno della provincia sono:

  1. La Plata (Gran La Plata: 694.253 abitanti), capoluogo provinciale
  2. Mar del Plata (Gran Mar del Plata: 541.733), centro turistico costiero
  3. Bahía Blanca (Gran Bahía Blanca: 274.509)
  4. San Nicolás de los Arroyos (125.408)
  5. Tandil (101.010)
  6. Zárate (86.686)
  7. Pergamino (85.487)

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Nella provincia si coltivano il grano, il mais, il girasole, la soia e l'uva utilizzata per la produzione di vino di qualità nella città di Médanos.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Nella provincia hanno sede, fra altre, la rinomata Università Nazionale di La Plata, dopo l'Università Nazionale di General Sarmiento e l'Università Nazionale di La Matanza.

Partidos[modifica | modifica wikitesto]

Divisione della provincia e capoluogo (in rosso)

La provincia è divisa in 134 "partidos", l'analogo dei dipartimenti esistenti nelle altre province: e ad ogni partido corrisponde un unico comune (municipio in spagnolo). In ogni partido vi sono diverse località: una di queste è sede del governo comunale (cabecera in spagnolo) e normalmente (eccetto 25 casi) ha lo stesso nome del partido.

  1. Adolfo Alsina (Carhué)
  2. Adolfo Gonzales Chaves (Adolfo Gonzales Chaves)
  3. Alberti (Alberti)
  4. Almirante Brown (Adrogué)
  5. Arrecifes (Arrecifes)
  6. Avellaneda (Avellaneda)
  7. Ayacucho (Ayacucho)
  8. Azul (Azul)
  9. Bahía Blanca (Bahía Blanca)
  10. Balcarce (Balcarce)
  11. Baradero (Baradero)
  12. Benito Juárez (Benito Juárez)
  13. Berazategui (Berazategui)
  14. Berisso (Berisso)
  15. Bolívar (San Carlos de Bolívar)
  16. Bragado (Bragado)
  17. Brandsen (Coronel Brandsen)
  18. Campana (Campana)
  19. Cañuelas (Cañuelas)
  20. Capitán Sarmiento (Capitán Sarmiento)
  21. Carlos Casares (Carlos Casares)
  22. Carlos Tejedor (Carlos Tejedor)
  23. Carmen de Areco (Carmen de Areco)
  24. Castelli (Castelli)
  25. Chacabuco (Chacabuco)
  26. Chascomús (Chascomús)
  27. Chivilcoy (Chivilcoy)
  28. Colón (Colón)
  29. Coronel de Marina Leonardo Rosales (Punta Alta)
  30. Coronel Dorrego (Coronel Dorrego)
  31. Coronel Pringles (Coronel Pringles)
  32. Coronel Suárez (Coronel Suárez)
  33. Daireaux (Daireaux)
  34. Dolores (Dolores)
  35. Ensenada (Ensenada)
  36. Escobar (Belén de Escobar)
  37. Esteban Echeverría (Monte Grande)
  38. Exaltación de la Cruz (Capilla del Señor)
  39. Ezeiza (Ezeiza)
  40. Florencio Varela (Florencio Varela)
  41. Florentino Ameghino (Florentino Ameghino)
  42. General Alvarado (Miramar)
  43. General Alvear (General Alvear)
  44. General Arenales (General Arenales)
  45. General Belgrano (General Belgrano)
  46. General Guido (General Guido)
  47. General Madariaga (General Juan Madariaga)
  48. General La Madrid (General La Madrid)
  49. General Las Heras (General Las Heras)
  50. General Lavalle (General Lavalle)
  51. General Paz (Ranchos)
  52. General Pinto (General Pinto)
  53. General Pueyrredón (Mar del Plata)
  54. General Rodríguez (General Rodríguez)
  55. General San Martín (General San Martín)
  56. General Viamonte (General Viamonte)
  57. General Villegas (General Villegas)
  58. Guaminí (Guaminí)
  59. Hipólito Yrigoyen (Henderson)
  60. Hurlingham (Hurlingham)
  61. Ituzaingo (Ituzaingo)
  62. José C. Paz (José C. Paz)
  63. Junín (Junín)
  64. La Costa (Mar del Tuyú)
  65. La Matanza (San Justo)
  66. La Plata (La Plata)
  67. Lanús (Lanús)
  68. Laprida (Laprida)
  69. Las Flores (Las Flores)
  70. Leandro N. Alem (Vedia)
  71. Lincoln (Lincoln)
  72. Lobería (Lobería)
  73. Lobos (Lobos)
  74. Lomas de Zamora (Lomas de Zamora)
  75. Luján (Luján)
  76. Magdalena (Magdalena)
  77. Maipú (Maipú)
  78. Malvinas Argentinas (Los Polvorines)
  79. Mar Chiquita (Coronel Vidal)
  80. Marcos Paz (Marcos Paz)
  81. Mercedes (Mercedes)
  82. Merlo (Merlo)
  83. Monte (San Miguel del Monte)
  84. Monte Hermoso (Monte Hermoso)
  85. Moreno (Moreno)
  86. Morón (Morón)
  87. Navarro (Navarro)
  88. Necochea (Necochea)
  89. Nueve de Julio (Nueve de Julio)
  90. Olavarría (Olavarría)
  91. Patagones (Carmen de Patagones)
  92. Pehuajó (Pehuajó)
  93. Pellegrini (Pellegrini)
  94. Pergamino (Pergamino)
  95. Pila (Pila)
  96. Pilar (Pilar)
  97. Pinamar (Pinamar)
  98. Presidente Perón (Guernica)
  99. Puán (Puán)
  100. Punta Indio (Verónica)
  101. Quilmes (Quilmes)
  102. Ramallo (Ramallo)
  103. Rauch (Rauch)
  104. Rivadavia (América)
  105. Rojas (Rojas)
  106. Roque Pérez (Roque Pérez)
  107. Saavedra (Pigüé)
  108. Saladillo (Saladillo)
  109. Salto (Salto)
  110. Salliqueló (Salliqueló)
  111. San Andrés de Giles (San Andrés de Giles)
  112. San Antonio de Areco (San Antonio de Areco)
  113. San Cayetano (San Cayetano)
  114. San Fernando (San Fernando)
  115. San Isidro (San Isidro)
  116. San Miguel (San Miguel)
  117. San Nicolás (San Nicolás de los Arroyos)
  118. San Pedro (San Pedro)
  119. San Vicente (San Vicente)
  120. Suipacha (Suipacha)
  121. Tandil (Tandil)
  122. Tapalqué (Tapalqué)
  123. Tigre (Tigre)
  124. Tordillo (General Conesa)
  125. Tornquist (Tornquist)
  126. Trenque Lauquen (Trenque Lauquen)
  127. Tres Arroyos (Tres Arroyos)
  128. Tres de Febrero (Caseros)
  129. Tres Lomas (Tres Lomas)
  130. Veinticinco de Mayo (Veinticinco de Mayo)
  131. Vicente López (Olivos)
  132. Villa Gesell (Villa Gesell)
  133. Villarino (Médanos)
  134. Zárate (Zárate)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Instituto Nacional de Estadística y Censos - Censo 2010, censo2010.indec.gov.ar. URL consultato il 16 giugno 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]