Provincia di Mendoza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Provincia di Mendoza
provincia
Provincia de Mendoza
Provincia di Mendoza – Stemma Provincia di Mendoza – Bandiera
Provincia di Mendoza – Veduta
Vetta dell'Aconcagua -quasi 7000 mslm-
Localizzazione
Stato Argentina Argentina
Amministrazione
Capoluogo Mendoza
Territorio
Coordinate
del capoluogo
32°53′S 68°50′W / 32.883333°S 68.833333°W-32.883333; -68.833333 (Provincia di Mendoza)Coordinate: 32°53′S 68°50′W / 32.883333°S 68.833333°W-32.883333; -68.833333 (Provincia di Mendoza)
Altitudine 875 m s.l.m.
Superficie 148 827 km²
Abitanti 1 738 929 (2010[1])
Densità 11,68 ab./km²
Dipartimenti 18
Altre informazioni
Fuso orario UTC-3
ISO 3166-2 AR-M
Cartografia
Provincia di Mendoza – Localizzazione
Sito istituzionale

Mendoza è una provincia dell'Argentina (148.827 km² capoluogo Mendoza). Situata nella parte occidentale del Paese, confina ad ovest con il Cile e da nord, in senso orario, con le province di San Juan, San Luis, La Pampa, Río Negro e Neuquén.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

El Puente del Inca, una geoforma in forma di ponte naturale supra il fiume Las Cuevas / Le Cave.
Hotel delle terme di Villavicencio.

Nella provincia si trovano le montagne più alte del mondo fuori dell'Asia, come l'Aconcagua e il Tupungato, parte della cordigliera delle Ande. Quasi immediatamente a est comincia una precordigliera e dopo la pendenza di un pedipiano steppico. Le zone più basse sono nel nordest nelle Lagune di Guanache e i suoi stagni attualmente quasi disseccate dalla fine del secolo XIX. Tale ambiente di Guanacache è condiviso con le province di San Luis e San Juan ed è abitato da popolazioni creole di origini miste europee e discendenti degli Huarpe.
Nel sudest sottolineano il massiccio di vulcani chiamato La Payunia pieno di curiose geoforme e la grossa gola dil fiume Atuel.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione umana si concentra su enorme oasi di irrigazione ed in valli precordiglierani, abitati quasi totalmente per gente argentina oriunda dell'Italia, Spagna e Francia e "portoghesi" provenienti dalle Azzorre catturati per gli spagnoli (s. XVIII) e gli gauchi. Questa popolazione da molto più di un secolo ha fatto della Provincia di Mendoza una delle zone mondialmente principali produttrici di vino, come la Valle di Uco / Valle de Uco.[2][3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi abitanti conosciuti furono i barbuti Huarpe nella regione del Cuyo (tali abitanti, come quasi tutti gli indigeni dell'Argentina, avevano molte basse densità demografiche), nel secolo XVI arrivarono i conquistatori spagnoli europeizzando alla regione di Il Cuyo. In 1810 l'immensa maggioranza della popolazione era già gaucha e tale popolazione aderì entusiasmata alla Rivoluzione di Maggio che emancipò all'Argentina, in quello tempo (1816) risaltò il primo governatore di Mendoza e di tutta l'antica Provincia di Il Cuyo: il liberatore José de San Martín chi dall'Il Cuyo lanciò le sue, di successo, spedizioni emancipatrici del Cile e del Perù.
Ai fine del secolo XIX la Provincia di Mendoza ricevé una gran immigrazione da Italia, Spagna e Francia passando allora ad essere una delle principali province dell'Argentina.

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La provincia di Mendoza è suddivisa in 18 dipartimenti:

Nella provincia di Mendoza, ogni dipartimento corrisponde ad un comune, che dunque risultano essere 18. I dipartimenti/comuni sono a loro volta suddivisi in distretti (distritos), eccetto il dipartimanto di Capital che invece è suddiviso in 12 sezioni (secciones) numerate.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il videogioco Aconcagua è interamente ambientato nella regione di Mendoza, che nel gioco è uno stato indipendente chiamato Meruza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]