Peter Stringer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peter Stringer
Peter Stringer Munster.jpg
Stringer in una foto del 2006
Dati biografici
Nome Peter Alexander Stringer
Paese Irlanda Irlanda
Altezza 170 cm
Peso 73 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union IRFU flag.svg Irlanda
Ruolo Mediano di mischia
Squadra Sale Sharks
Carriera
Attività provinciale
1998-2002 Munster 12 (5)
Attività di club¹
2001-13 Munster 120 (15)
2011-12 Saracens 6 (0)
2012 Newcastle 5 (5)
2013-15 Bath 62 (25)
2015- Sale Sharks 24 (0)
Attività da giocatore internazionale
2000-11 Irlanda Irlanda 98 (30)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 23 giugno 2016

Peter Alexander Stringer (Cork, 13 dicembre 1977) è un rugbista a 15 irlandese, che gioca nel ruolo di mediano di mischia nella squadra inglese dei Sale Sharks. È stato internazionale per l'Irlanda dal 2000 al 2011, collezionando complessivamente 98 presenze.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Avviato al rugby al Presentation Brothers College, scuola superiore della natìa Cork[1], studiò chimica all'Università di Cork dal 1996 al 1998.

A livello di formazione provinciale entrò nel 1998 nel Munster disputandovi il campionato interprovinciale irlandese. Il suo debutto con la nazionale irlandese risale al 19 febbraio 2000, in occasione della partita del Sei Nazioni contro la Scozia. Sei mesi più tardi fu invitato dai Barbarians in occasione di un incontro con un XV della Germania[2].

Finalista due volte di Heineken Cup nel 2000 e nel 2002, Stringer vinse il suo primo trofeo nel 2003, conquistando la Celtic League con Munster. Quello stesso anno fu anche convocato nella nazionale irlandese impegnata a disputare la Coppa del Mondo di rugby 2003. Fu, ancora, il protagonista della finale di Heineken Cup 2005-06 vinta 23-19 contro Biarritz grazie a una sua meta realizzata partendo dalla base di una mischia[3]. Convocato anche per la Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia, l'anno seguente conquistò la sua seconda Heineken Cup, pur non essendo stato schierato nel corso della finale vinta 16-13 contro Tolosa.

Tra i protagonisti del primo Grande Slam dell'Irlanda dopo 61 anni al Sei Nazioni 2009, fu nominato man of the match nella partita contro la Scozia del 14 marzo 2009: con gli irlandesi in svantaggio 9-12 a Murrayfield alla fine del primo tempo, nella ripresa Stringer si rese autore di una giocata decisiva culminata con un passaggio a Jamie Heaslip che permise all'Irlanda di andare in meta e ribaltare il risultato[4] per poi chiuderlo 22-15 a proprio favore. La settimana successiva Stringer subentrò dalla panchina durante l'ultima partita del torneo contro il Galles a Cardiff e il suo passaggio a Ronan O'Gara permise a quest'ultimo di mettere a segno un drop nei minuti finali che valse la vittoria 17-15 e il primo Grande Slam dal 1948[5][6]. In quello stesso anno, a livello di club giunse la vittoria in Celtic League.

Nel 2011 Stringer divenne il giocatore di Munster con più presenze assolute in squadra tra campionato interprovinciale, Celtic League e coppe europee, e vinse il suo terzo titolo celtico. Non convocato per la Coppa del Mondo di rugby 2011, collezionò il secondo invito per i Barbarians a novembre contro un XV dell'Australia[2]. Non rientrando nei piani del Munster per la stagione 2011-12, fu dato in prestito agli inglesi del Saracens per tre mesi a partire da dicembre 2011[7] e, alla scadenza, al Newcastle fino a fine stagione[8].

Tornato nel 2012-13 a Munster, fu utilizzato in soli quattro incontri di Pro12, e alla fine della stagione passò a titolo definitivo al Bath[9]. Scaduto il contratto con il Bath, Stringer decise di rimanere in Inghilterra firmando nel 2015 un contratto per una stagione con i Sale Sharks[10]. Nel febbraio 2016 il contratto venne poi rinnovato per un'altra stagione[11] e ad aprile, nonostante i suoi 38 anni, Stringer fu nominato giocatore dell'anno dei Sale Sharks per la stagione 2015-16 di Premiership[12].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Noel Walsh, There have been 26 former pupils of Presentation Brothers College who went on to be capped for Ireland’s rugby team (PDF), in Holly Bough, Natale 2014, p. 142. URL consultato il 13 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2015).
  2. ^ a b (EN) Stringer Selected For Barbarians Start, IRFU, 23 novembre 2011. URL consultato il 13 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2015).
  3. ^ (EN) Munster 23-19 Biarritz, in BBC Sport, 20 maggio 2006. URL consultato il 4 febbraio 2014.
  4. ^ (EN) Rob Hodgetts, Scotland 15-22 Ireland, in BBC Sport, 14 marzo 2009. URL consultato il 13 marzo 2015.
  5. ^ (EN) Gavin Mairs, Proud Brian O’Driscoll relishes dramatic finish to Ireland's Grand Slam, in The Daily Telegraph, 21 marzo 2009. URL consultato il 3 luglio 2013.
  6. ^ (EN) Henry McDonald, Finally, after 61 years of pain, let the party start, in The Guardian, 22 marzo 2009. URL consultato il 3 luglio 2013.
  7. ^ (EN) Peter Stringer completes Saracens switch from Munster, in BBC Sport, 5 dicembre 2011. URL consultato il 13 marzo 2015.
  8. ^ (EN) Peter Stringer relieved to complete Newcastle Falcons switch, in BBC Sport, 13 marzo 2012. URL consultato il 13 marzo 2015.
  9. ^ (EN) Peter Stringer: Bath to sign Munster scrum-half next season, in BBC Sport, 9 aprile 2013. URL consultato il 4 febbraio 2014.
  10. ^ (EN) Peter Stringer: Sale Sharks sign Bath's former Ireland scrum-half, in BBC Sport, 19 maggio 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  11. ^ (EN) Matthew Treadwell, Sale Sharks scrum-half Peter Stringer signs contract extension, in Sky Sports, 26 febbraio 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.
  12. ^ (EN) Age is but a number! 38-year-old Peter Stringer named Sale Sharks player of the year, in The42, 27 aprile 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]