Brian Carney

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brian Carney
Brian Carney cropped.jpg
Carney nel 2007 con la maglia di Munster
Dati biografici
Paese Irlanda Irlanda
Altezza 180 cm
Peso 91 kg
Carriera rugby a 13 Rugby union pictogram.svg
League IRFU flag.svg Irlanda
Gran Bretagna Gran Bretagna
Ruolo Ala
Ritirato 2009
Attività di club
1999 Gateshead Thunder 6 (8)
2000 Hull 19 (32)
2001-2005 Wigan Warriors 110 (194)
2006 Newcastle Knights 26 (64)
2007 Gold Coast Titans 0 (0)
2009 Warrington 4 (8)
Attività da giocatore internazionale
2000
2003-2006
Irlanda Irlanda
Gran Bretagna Gran Bretagna
4 (8)
14 (32)
Carriera rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union IRFU flag.svg Irlanda
Ruolo Tre quarti ala
Ritirato 2009
Attività di club¹
2006-2009 Munster 14 (15)
Attività da giocatore internazionale
2007 Irlanda Irlanda 4 (5)
1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club di rugby a 15 si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Statistiche aggiornate al 6 marzo 2015

Brian B. Carney (Cork, 23 luglio 1976) è un ex rugbista a 13 e a 15 irlandese che ha rappresentato, a livello internazionale, l'Irlanda in entrambe le discipline, nonché la Gran Bretagna nel XIII. Ha fatto parte delle selezioni irlandesi a entrambi i codici delle Coppe del Mondo di rugby, nel XIII nel 2000 e nel XV nel 2007.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Carney fu inizialmente dedito a diversi sport: rugby a 13, rugby a 15 e calcio gaelico[1], praticato quest'ultimo a livello giovanile nel Valleymount GAA[1].

Attività nel rugby a 13[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 si trasferì in Inghilterra[1] e iniziò la carriera professionistica nel rugby a 13 con i Gateshead Thunder di Newcastle upon Tyne, e l'anno successivo all'Hull FC; durante la stagione in tale ultima squadra fu selezionato nell'Irlanda a XIII per la Coppa del Mondo di rugby a 13 2000 nel Regno Unito.

Tra il 2001 e il 2005 fu ai Wigan Warriors con cui vinse la Challenge Cup 2002; nel 2003 rappresentò la Gran Bretagna nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo 2008[2].

Quando la federazione di league inglese decise di non fornire più giocatori alla Gran Bretagna, Carney, che pure per residenza avrebbe avuto titolo a farlo, si rifiutò di giocare per l'Inghilterra[2].

Nel 2006 fu in Australia ai Newcastle Knight[3]; finita la stagione firmò un contratto con i Gold Coast Titans, ma chiese di esserne liberato subito, prima ancora che il campionato iniziasse[3], per poter tornare in Inghilterra e prendere una specializzazione universitaria[3][4].

Attività nel rugby a 15[modifica | modifica wikitesto]

Appena due mesi dopo la sua decisione di abbandonare il rugby a 13, giunse la notizia che la franchise irlandese di rugby a 15 del Munster aveva ingaggiato Carney[5] pagando la penale di rescissione ai Gold Coast Titans[5]. Tre mesi più tardi debuttò anche per l'Irlanda a XV a Santa Fe, in Argentina, in un test match contro i Pumas.

A settembre di quello stesso anno prese parte anche alla Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia anche se non scese mai in campo durante la competizione.

Nella stagione 2007-08 si aggiudicò la Heineken Cup con Muster e, al termine della Celtic League 2008-09, finito il suo contratto con Munster, fece un breve ritorno al rugby a 13 nelle file dei Warrington Wolves[6]; a ottobre di quello stesso anno si ritirò definitivamente dopo un infortunio al braccio[7] per entrare nello staff dirigenziale dello stesso club[7].

Vanta anche un invito nei Barbarians, nel 2009 a Llanelli contro gli Scarlets in occasione dell'inaugurazione del nuovo stadio della squadra gallese[8].

Nel post-attività agonistica Carney è anche opinionista e commentatore televisivo per Sky Sports degli incontri di calcio gaelico[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Rugby a 13[modifica | modifica wikitesto]

Rugby a 15[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Dan Sheridan, Brian Carney – Sky Sports GAA debut, tactical analysis and winning over Irish viewers, in TheJournal.ie (Distilled Media), 7 giugno 2014. URL consultato il 9 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2015).
  2. ^ a b (EN) Andy Wilson, Only the Great Britain jersey can save rugby league from ridicule, in The Guardian, 2 luglio 2009. URL consultato il 9 marzo 2015.
  3. ^ a b c (EN) Jamie Pandaram, Titans in disarray as Carney quits, in The Sydney Morning Herald, 16 gennaio 2007. URL consultato il 9 marzo 2015.
  4. ^ (EN) Carney announces shock retirement, in BBC, 16 gennaio 2007. URL consultato il 9 marzo 2015.
  5. ^ a b (EN) Carney swaps codes with Munster, in BBC, 15 marzo 2007. URL consultato il 9 marzo 2015.
  6. ^ (EN) Brian Carney makes shock Warrington switch, in The Daily Telegraph, 2 maggio 2009. URL consultato il 9 marzo 2015.
  7. ^ a b (EN) Carney to join Warrington backroom staff, in Metro, 29 ottobre 2009. URL consultato il 9 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2015).
  8. ^ (EN) O'Sullivan to lead the Barbarians, in BBC, 13 gennaio 2009. URL consultato il 9 marzo 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]