Anthony Foley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anthony Foley
Anthony Foley rugby.jpg
Foley con la maglia dell'Irlanda
Dati biografici
Paese Irlanda Irlanda
Altezza 191 cm
Peso 111 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union IRFU flag.svg Irlanda
Ruolo Terza linea centro
Ritirato 2008
Carriera
Attività provinciale
1995-2001 Munster 26 (30)
Attività di club¹
1995-2008 Munster 69 (45)
Attività da giocatore internazionale
1995-2005 Irlanda Irlanda 62 (25)
Attività da allenatore
2011-2014 Munster All. avanti
2014-2016 Munster

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 16 ottobre 2016

Anthony Gerard Foley (Limerick, 30 ottobre 1973Suresnes, 16 ottobre 2016) fu un giocatore e allenatore irlandese di rugby a 15, militante per tutta la sua carriera agonistica nel ruolo di terza linea centro per la provincia di Munster, nonché 62 volte internazionale per l'Irlanda tra il 1995 e il 2005. Al momento della morte, avvenuta in un albergo francese, era allenatore dello stesso Munster, con cui stava preparando un incontro di Champions Cup contro il Racing 92

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del seconda linea Brendan Foley, Anthony iniziò a giocare con lo Shannon nell'All-Ireland League. Il 21 gennaio 1995 debuttò con la nazionale irlandese, segnando anche una meta nella partita persa 20-8 contro l'Inghilterra nell'ambito del Cinque Nazioni. In seguito fu convocato per disputare la Coppa del Mondo di rugby 1995 in Sudafrica. Lo stesso anno si unì al Munster, squadra con la quale perse due finali di Heineken Cup nel 2000 e nel 2002.

Il primo successo con il Munster comunque non tardò ad arrivare, con la vittoria della Celtic League 2002-03. Nel 2003 Foley fu pure convocato per disputare l'edizione della Coppa del Mondo ospitata dall'Australia. Divenuto nel frattempo capitano del Munster, guidò la sua squadra alla conquista della Heineken Cup 2005-06 dopo la vittoria 23-19 contro il Biarritz nella finale di coppa.

L'ultima partita di Anthony Foley con l'Irlanda risale all'incontro del Sei Nazioni 2005 perso 32-20 contro il Galles. Nel 2008 si ritirò dal rugby giocato e intraprese l'attività di allenatore. L'European Rugby Cup, nel maggio 2010, lo inserì nel Dream Team composto dai giocatori che si distinsero maggiormente durante i precedenti 15 anni di competizioni europee per club[1].

Dopo essere stato dal 2011 l'allenatore degli avanti del Munster[2], dal 2014 Foley ne assunse l'incarico di capo allenatore[3].

Il 16 ottobre 2016, mentre si trovava alloggiato con la squadra a Suresnes, località dell'Île-de-France vicino Parigi, Foley morì improvvisamente[4]; la squadra stava preparandosi all'incontro di Champions Cup contro i locali del Racing 92. L'autopsia effettuata dalle autorità francesi ascrisse il decesso a edema polmonare indotto da aritmia cardiaca[5]; le esequie si tennero il 21 ottobre successivo e in suo onore sia gli edifici di contea che della municipalità di Limerick tennero la bandiera a mezz'asta in segno di lutto[6].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Angelina Lacroix, Annonce des lauréats des Prix ERC15, su epcrugby.fr, European Professional Club Rugby, 17 maggio 2010. URL consultato il 16 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2016).
  2. ^ (EN) Colm Kinsella, Anthony Foley appointed as Munster forwards coach, in Limerick Leader, 15 maggio 2011. URL consultato il 2 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2017).
  3. ^ (EN) Steven Miller, Anthony Foley appointed as Munster’s next head coach, 19 febbraio 2014. URL consultato il 2 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2017).
  4. ^ (EN) Anthony Foley: Munster coach dies suddenly in Paris, in BBC, 16 ottobre 2016. URL consultato il 2 luglio 2017.
  5. ^ (EN) Anthony Foley: Munster head coach died of fluid build-up in lungs - coroner, in BBC, 18 ottobre 2016. URL consultato il 2 luglio 2017.
  6. ^ (EN) Books of condolence for Munster rugby head coach Anthony Foley, in BBC, 17 ottobre 2016. URL consultato il 2 luglio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN106912316 · LCCN (ENno2010012727 · WorldCat Identities (ENno2010-012727