Ovidiu Hațegan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ovidiu Alin Hategan)
Ovidiu Hațegan
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Ovidiu Alin Hațegan
Federazione Romania Romania
Professione Medico
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2006 - Liga I Arbitro
Attività internazionale
2008 - UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Repubblica Ceca - Liechtenstein 2 - 0
29 marzo 2011

Ovidiu Alin Hațegan (Arad, 17 luglio 1980) è un arbitro di calcio rumeno.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Arbitro dal 1996, approda in Liga I (la massima divisione rumena) nel 2006, campionato in cui fino ad oggi ha diretto oltre 90 partite. Dal 1º gennaio 2008 è internazionale.

Dopo le prime designazioni in turni preliminari di Coppa UEFA ed Intertoto, la sua prima esperienza importante a livello internazionale è rappresentata dalla partecipazione all'Europeo Under 19 del 2009, disputatosi in Ucraina. In questa competizione ha diretto due partite della fase a gironi. Successivamente, nell'agosto 2010 arbitra un play-off di Europa League.

Nel 2011 ottiene due partite di qualificazione tra nazionali maggiori agli Europei del 2012, e anche un'amichevole. Nel settembre dello stesso anno arriva l'esordio nella fase a gironi dell'Europa League. Pochi mesi dopo, nel dicembre dello stesso anno, l'arbitro rumeno esordisce anche nella fase a gironi della Champions League, dirigendo un match dell'ultima giornata tra i ciprioti dell'APOEL Nicosia e gli ucraini dello Shakhtar Donetsk.

Nel giugno 2013 è selezionato dall'UEFA per dirigere agli Europei under 21 in Israele.[1]. In questa competizione dirige due partite della fase a gironi e una semifinale, quest'ultima tra Italia ed Olanda.

Nel marzo 2015 viene resa nota dalla FIFA la sua convocazione al Mondiale Under 20, in programma tra maggio e giugno 2015 in Nuova Zelanda[2].

Il 15 dicembre 2015 viene ufficialmente selezionato per gli europei del 2016 in Francia[3] e il 2 maggio 2016 arriva la nomina per dirigere anche al Torneo Olimpico maschile di Rio de Janeiro 2016. Agli europei di Francia 2016 Viene designato nella fase a gironi del torneo per arbitrare il match tra Polonia e Irlanda del Nord, che apre il gruppo C, vinto poi 1-0 dalla Polonia, e per uno dei due match conclusivi del girone E, tra Italia e Irlanda. Termina la sua esperienza prima della fase ad eliminazione diretta.

Ai Giochi Olimpici di Rio De Janeiro debutta il 7 agosto dirigendo nel primo turno, seconda gara (Gruppo A) a Brasilia l'incontro tra i padroni di casa del Brasile e l'Iraq, entrambi reduci da uno 0 a 0 nei loro match inaugurali del torneo.

Seconda designazione decisamente prestigiosa per l'arbitro romeno: sua la direzione il 17 agosto al "Maracanà" di Rio della semifinale tra il Brasile e l'Honduras, vinta nettamente dai padroni di casa per 6 a 0.

Nel maggio 2017 viene designato, per la prima volta in carriera, per una semifinale di UEFA Europa League. Nell'occasione dirige la gara di ritorno della sfida tra Manchester United Celta de Vigo.

Nel novembre 2017 è designato dalla FIFA per dirigere un play off UEFA valido per l'accesso ai mondiali di Russia 2018, nello specifico la gara d'andata tra le nazionali di Irlanda del Nord e Svizzera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UEFA Euro 2013 Under 21 - Arbitri delle finali Archiviato il 2 luglio 2013 in Internet Archive.
  2. ^ FIFA U20 World Cup 2015 - Referees (PDF), FIFA.com, 26 marzo 2015.
  3. ^ Eighteen referees appointed for UEFA EURO 2016, su uefa.com, 15 dicembre 2015. URL consultato il 15 dicembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]