Ordini religiosi cavallereschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli ordini religiosi cavallereschi, chiamati anche ordini religioso-militari o ordini militari, furono degli ordini religiosi nati all'epoca delle Crociate nei quali agli aderenti era richiesto voto di combattimento accanto a quelli - caratteristici della tradizione monastica - di castità, obbedienza e povertà personale.

Lo stato di uomo d'armi che caratterizzava gli appartenenti a tali ordini li differenziava nettamente da qualunque altro ordine religioso d'area cristiana. La creazione degli ordini religioso-militari superò la proibizione che impediva ai cavalieri di prendere gli ordini sacri: un monaco non può spargere sangue altrui. All'interno di tali ordini si poteva essere al tempo stesso monaci e cavalieri. Oltre che alle Crociate, essi hanno avuto una parte importante nella storia della cristianità medievale; sono legati alla sconfitta dei musulmani in Spagna e dei pagani in Europa Orientale e nei Paesi baltici.

Gli ordini religioso-militari affermarono un nuovo significato del termine miles Christi: esso non indicava più solo il "martire della fede", ma anche il "combattente al servizio della fede".

La maggior parte di questi ordini si estinsero dopo la fine delle crociate. Alcuni nomi di tali ordini furono ripresi in vario modo da associazioni moderne di laici. La Santa Sede, oltre ai propri ordini equestri, riconosce e tutela due soli ordini cavallereschi: il Sovrano Militare Ordine di Malta e l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.[1]

Elenco[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito si riporta la lista dei principali ordini fondati nel medioevo e la relativa data di istituzione.

Di questi lo Stato italiano riconosce oggi soltanto l'Ordine di Malta e l'Ordine del Santo Sepolcro; inoltre autorizza l'uso delle onorificenze dei seguenti ordini, considerati ordini dinastici: Ordine Costantiniano di San Giorgio, Ordine di S. Stefano Papa e Martire e Ordine di San Giuseppe[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]