Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Orca (Ken il guerriero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Orca
Ork.png
UniversoKen il guerriero
Nome orig.シャチ (Shachi)
Lingua orig.Giapponese
SoprannomeRakshasa[1]
Autori
1ª app.
  • Manga: Capitolo 164
  • Anime: Episodio 15 (2ª serie)
Voce orig.Hirotaka Suzuoki
Voci italiane
  • Massimo Milazzo (ep. 17-43 della 2ª serie)
  • SpecieUmano
    SessoMaschio
    Data di nascita7 a.O.
    Abilità

    Orca (シャチ Shachi?), chiamato Ork il rosso nell'adattamento italiano dell'anime, è un personaggio del manga e anime Ken il guerriero di Buronson e Tetsuo Hara.

    Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

    Figlio del pirata Orca Rossa, approdò nella terra dei demoni e, una volta divenuto discepolo di Jukei come adepto della Splendente Scuola di Hokuto, divenne una sorta di "vendicatore" che uccide gli Shura nella notte, tanto da guadagnarsi il soprannome di Rakshasa (羅刹 Rasetsu?, lett. Divoratore di Shura), in riferimento ad un demone della cultura induista che si nutre di carne umana. Inizialmente si presenta come un perfetto adepto della Splendente Scuola di Hokuto, assetato di potere e unicamente interessato ai combattimento, oltre che preda della malvagità che caratterizza i seguaci dell’Arcana Arte di Hokuto, ma in seguito si rivela come una persona buona e altruista, disposta a rinunciare a tutto per l'amore di Leia.

    Storia[modifica | modifica wikitesto]

    Passato[modifica | modifica wikitesto]

    Quando Orca era ancora un ragazzo, suo padre, il pirata Orca Rossa, era al servizio di Raoul, che ammirava grandemente. Durante un tentativo d'invasione della terra dei demoni, Orca Rossa subì gravissime perdite, una gamba, un occhio, tutti i suoi uomini e lo stesso Orca, che naufragò sull'isola. Impossibilitato a ricongiungersi con suo padre, Orca incontrò la bella Leia, della quale s'innamorò: per lei, rinunciò anche a prendere il mare per cercare suo padre. Quando l'anziano Jukei salvò lui e la ragazza da alcuni Shura che volevano ucciderla (dal momento che lei insegnava ai bambini profondi valori come l'amore), egli lo implorò d'insegnargli la sua tecnica e il vecchio accettò, vedendo in lui la volontà di contrapporsi ai tre generali delle tenebre che tiranneggiavano: Orca divenne quindi un adepto della Splendente Scuola di Hokuto, che iniziò ad usare nella notte per fare scempio degli Shura che abitavano sull'isola, anche se tale scelta gli costa l'amore di Leia che decise di non corrispondere più il suo amore, data la natura malvagia dell'arte che ha appreso.

    L'arrivo di Kenshiro[modifica | modifica wikitesto]

    Quando, dall'altra parte del mare, Jusk (nell'anime, Tige della Luce Verde) porta sull'isola Lynn, figlia dell'Imperatore del cielo, Orca la rapisce, conscio che il maestro della Divina Scuola di Hokuto (che lui crede essere Raoul ma in realtà è Kenshiro), sarebbe giunto in suo soccorso e ritenendo che egli sia la chiave per abbattere i generali delle tenebre: Ken, infatti, giunge sull'isola e si batte con Alf della Clessidra; nel frattempo, lui si batte con il governatore Kaiser, uccidendolo per poi giungere con Lynn finalmente da Han, il terzo in comando dei generali. Malgrado si travesta da reietto, il generale lo smaschera e inizia a battersi con lui. Conscio di non poter comptere con Han, Orca si allontana per poi tornare indietro, avendo compreso che Ken è arrivato. Dopo che Kenshiro sconfigge Han, Orca decide di aiutarlo a sconfiggere anche gli altri due generali, Hyo e Kaio, intuendo che egli abbia ereditato il ruolo di Raoul di salvatore dell'isola.

    Combattimento tra Kenshiro e Kaio[modifica | modifica wikitesto]

    Mentre accompagna Kenshiro al castello di Hyo, viene raggiunto da Leia e Tao (suo fratello), che gli rivelano che Ken e Kyo sono fratelli. Mentre lui e Ken vanno da Hyo, Lynn rimane con Leia e Tao ma viene rapita da Kaio, che la porta al suo castello; quindi, Orca e Kenshiro vengono avvisati dai due e si recano al castello di Kaio per salvare la ragazza. Orca se ne sta in disparte, conscio di non poter competere con Kaio e lo scontro tra i due vede Kenshiro pesantemente sconfitto, e il maestro di Hokuto viene crocifisso su una scultura a forma di costellazione dell'Orsa Maggiore; Orca interviene per salvare l'amico ma viene anch'egli sconfitto da Kaio: mentre quest'ultimo sta per infierire su di lui, viene fermato dall'improvviso arrivo dei pirati di Orca Rossa (che, dopo tanti anni, è riuscito a rintracciare suo figlio). I pirati rallentano e danneggiano pesantemente Kaio, bagnandolo con dell'acido e costringendolo a gettarsi in acqua. Vengono, però, trucidati dal terribile generale e Orca Rossa muore, sereno per aver ritrovato il figlio. Orca, quindi, recupera Ken e lo trascina con sé in un canale che conduce al di fuori del castello di Kaio, ma quest'ultimo riemerge dalle acque. Rimane, però, fortemente spaventato da Ken che, seppur esanime, si rivela comunque pronto al combattimento: ciò sconvolge il suo spirito combattivo, cosa che lo locca, consentendo ad Orca di portare in salvo Kenshiro.

    Allontanatosi dal castello, si mescola tra i reietti dell'isola per portare al sicuro l'amico, trasportandolo a spalla (in una bara nell'anime), ma viene notato da Hyo (che sta recandosi da Sayaka, sorella di Kaio): pur di passare senza che Ken venga catturato, si cava un occhio e si dice pronto di sacrificare anche l'altro, ma viene fermato dal secondo generale. Nel giro di un paio di giorni Ken si ristabilisce e decide di vendicare il padre di Orca e i suoi uomini uccidendo Kaio (nell'anime, Orca lo porta da Kaiota e, dopo essersi recato a caccia, al suo ritorno trova gli Shura di Kain sterminati da Ken). Prima di partire vengono scoperti da Gyoko, un grasso Shura a bordo di un treno, che viene facilmente eliminato da Kenshiro.

    Combattimento tra Kenshiro e Hyo[modifica | modifica wikitesto]

    Giungono quindi nel luogo dove Hyo (furioso per la morte di Sayaka, che egli crede sia avvenuta per mano di Kenshiro, ma in realtà uccisa da Kaio) sta facendo riemergere il palazzo Raseiden, luogo di origine dell'Arcana Arte di Hokuto ed Orca assiste al terribile scontro tra i due fratelli: comprendendo che nessuno dei due ne sarebbe uscito vivo, colpisce improvvisamente Hyo alle spalle, proprio mentre questi stava per scagliare il suo colpo finale a Ken. Dispiaciuto per il suo gesto, tenta di suicidarsi, venendo fermato dallo stesso Hyo, che ha ormai riacquistato i propri ricordi e l'affetto per il fratello minore.

    La morte di Orca[modifica | modifica wikitesto]

    Hyo rivela dove Ken può apprendere la tecnica della dinastia principale di Hokuto e Orca decide di andare avanti per raggiungere il luogo, seguito da Leia. Qui, però, incontra Kaio (con Lynn ancora prigioniera), furioso con lui per aver ostacolato i suoi piani: per tentare di proteggere l'amata, affronta il generale delle tenebre, venendo brutalmente sconfitto e mutilato (perde un braccio e una gamba - nell'anime gli arti non gli vengono strappati ma rotti). Il colpo di grazia ad Orca di Kaio viene deviato da Lynn e Leia e tutti sprofondano nel sottosuolo. Qui, trovano una statua di donna, che, misteriosamente, dona ad Orca la forza per tenere testa a Kaio e indebolisce quest'ultimo, che lascia il luogo, rapendo nuovamente Lynn. Orca muore poco dopo, ormai totalmente dissanguato, ma felice per aver ritrovato l'amore di Leia (nell'anime, Kenshiro giunge poco prima della morte di Orca, nel manga subito dopo).

    Stile di combattimento[modifica | modifica wikitesto]

    Pur non avendo l'abilità dei tre Generali delle Tenebre (Han, Hyo e Kaio), Orca padroneggia con maestria la tecnica della Splendente Scuola di Hokuto e ne conosce molte tecniche. Egli è un combattente capace ed astuto che pensa sempre a quale sia il modo più efficiente per distruggere un avversario, cercando di capire il miglior approccio alla battaglia e cogliere i punti deboli del nemico, utilizzandoli a proprio vantaggio. Le tecniche che Orca utilizza nella serie sono:

    • Tecnica segreta delle tenebre distruttrici di Hokuto (幻闇壊 Gen On Kai?): tecnica che causa la paralisi dell'avversario e crea un'allucinazione che gli fa vedere l'Orsa Maggiore splendere nel cielo, finché il suo corpo collassa su se stesso. Questa tecnica è presente anche nella Divina Scuola di Hokuto ma con delle differenze, come affermato da Kenshiro.
    • Presa che redarguisce i futili (喝把玩 Katsuha Gan?): un colpo sferrato con entrambe le mani che colpisce i lati della fronte e provoca una implosione del corpo dell'avversario.
    • Dito esorcizzante (破摩独指 Hama Tokushi?): tecnica che consiste nel colpire l'avversario nell'occhio (nell'anime al centro della fronte) concentrando l'aura nel dito usato per l'attacco, il quale causa l'esplosione della testa dell'avversario.
    • Tecnica del doppio rimando mortale di Hokuto (双背逆葬 Sohai Gyaku So?): una tecnica basilare della scuola Hokuto che permette di bloccare uno o più oggetti lanciati dall'avversario e di rispedirli al mittente con altrettanta violenza.

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ Letteralmente, significa "Divoratore di Shura"
    Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga