Fist of the North Star: Lost Paradise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fist of the North Star: Lost Paradise
videogioco
Fist of the North Star - Lost Paradise.jpg
Titolo originaleHokuto ga Kotoku
PiattaformaPlayStation 4
Data di pubblicazioneGiappone 8 marzo 2018
Mondo/non specificato 2 ottobre 2018[1]
GenereAvventura dinamica
OrigineGiappone
SviluppoSEGA
PubblicazioneSEGA
DesignMasayuki Kawabata
SerieKen il Guerriero
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock

Fist of the North Star: Lost Paradise (北斗が如く Hokuto ga Kotoku?) è un videogioco di avventura dinamica sviluppato e distribuito da SEGA esclusivamente per la PlayStation 4, basato sul manga e anime Ken il Guerriero di Buronson e Tetsuo Hara. Il gioco è uscito in Giappone l'8 marzo 2018, e nel resto del mondo il 2 ottobre 2018[1].

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è un'avventura dinamica in terza persona, dove il giocatore impersona Kenshiro in un gioco simile a Yakuza (in quanto entrambi i giochi prodotti dalla stessa casa di produzione), esplorando la città di Eden e combattendo contro numerosi nemici e addirittura delle boss fight, spesso con dei quick time event, il tutto in una storia inedita nel mondo di Ken il Guerriero. Vi sono numerosi minigiochi, tra cui barista, baseball, gare di corsa, perfino giochi arcade come Hokuto no Ken per la Master System, Space Harrier, OutRun e Super Hang-On.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

A differenza di quasi tutti i giochi Yakuza (eccetto il primo capostipite), il gioco presenta sia un doppiaggio inglese che giapponese. Da notare anche che tutti i doppiatori giapponesi presenti hanno prestato la loro voce anche a molti personaggi dei giochi Yakuza stessi (ad esempio, Kenshiro è doppiato dalla stessa voce giapponese di Kazuma Kiryu, mentre Jagger è doppiato dallo stesso doppiatore di Goro Majima, e Raoul dallo stesso di Riuji Goda).

Personaggio Giappone Doppiatore giapponese Stati Uniti Doppiatore inglese
Kenshiro Takaya Kuroda Robbie Daimond
Shin Kazuhiro Nakaya Greg Chun
Julia Aya Hisakawa Sarah Williams
Raoul Masami Iwasaki Patrick Seitz
Rei Toshiyuki Morikawa Christ Hackney
Toki Shunsuke Sakuya Kirk Thornton
Airi Ryōko Shiraishi Carrie Keranen
Rihaku Kasuhiro Yamaji Kyle Hebert
Jagger Hidenari Ugaki Hidenari Ugaki
Uighur Naomi Kusuri Paul St. Peter
Souther Hiroki Tōchi Hiroki Tōchi
Xsana Miyuki Sawashiro Allegra Clark
Jagre Kenta Miyake Imari Williams
Laila Aya Hisakawa Lauren Landa
Nadai Masato Obara Christopher Bevins
Targa Yuichi Nakamura Mick Wingert
Mamiya Miyuki Kawasho Miyuki Kawasho
Bart Shunzo Miyasaka Brian Beacock
Lynn Rie Kugimiya Xanthe Huynh
Voce narrante Koichi Yamadera Taliesin Jaffe

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Sito media statistica Punteggio
Metacritic 72/100 (su 42 recensioni)[2]
Accoglienza
Recensione Giudizio
Destructoid 6/10[3]
Famitsu 35/40[4]
Game Informer 7/10[5]
GameSpot 8/10[6]

Il gioco, in Giappone, ha ricevuto un'accoglienza positiva, grazie a voti come 35/40 della Famitsū[4].

Nella prima settimana d'uscita in Giappone, ha venduto 123.166 copie, superando Monster Hunter: World della Capcom al primo posto nelle vendite[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Fist of the North Star: Lost Paradise ATATATATAs West this Fall, Destructoid, 15 giugno 2018. URL consultato il 23 giugno 2018.
  2. ^ Fist of the North Star: Lost Paradise for PlayStation 4 Reviews, su Metacritic. URL consultato il 2 gennaio 2019.
  3. ^ Chris Moyse, Review: Fist of the North Star - Lost Paradise, su Destructoid, 14 ottobre 2018. URL consultato il 2 gennaio 2019.
  4. ^ a b Cory Arnold, Famitsu review scores: Hokuto ga Gotoku, the Fist of the North Star game from Sega’s Yakuza team, is a hit with critics, su vg247.com, 28 febbraio 2018. URL consultato il 23 giugno 2018.
  5. ^ Kyle Hilliard, Fist Of The North Star: Lost Paradise, su Game Informer, 1º ottobre 2018. URL consultato il 6 giugno 2019.
  6. ^ Matt Espineli, Fist Of The North Star: Lost Paradise Review - Be The Tough Boy, su GameSpot, 1º ottobre 2018. URL consultato il 2 gennaio 2019.
  7. ^ Giuseppe Nelva, Hokuto Ga Gotoku Finally Dethrones Monster Hunter World in Japan According to Media Create, DualShockers, 14 marzo 2018. URL consultato il 23 giugno 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi