Noi siamo infinito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Noi siamo infinito
Charlie (Logan Lerman) in una scena del film
Charlie (Logan Lerman) in una scena del film
Titolo originale The Perks of Being a Wallflower
Paese di produzione USA
Anno 2012
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, sentimentale
Regia Stephen Chbosky
Soggetto Stephen Chbosky
Sceneggiatura Stephen Chbosky
Produttore Lianne Halfon, Russell Smith, John Malkovich, Gillian Brown (co-produttore), Chris Gary (produttore associato), Ava Dellaira (produttore associato)
Produttore esecutivo James Powers, Stephen Chbosky
Casa di produzione Mr. Mudd
Summit Entertainment
Distribuzione (Italia) M2 Pictures
Fotografia Andrew Dunn
Montaggio Mary Jo Markey (Yana Gorskaya, Rita Davilva e Robert Frazen montatori aggiuntivi)
Musiche Michael Brook
Scenografia Inbal Weinberg
Costumi David C. Robinson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Noi siamo infinito (The Perks of Being a Wallflower) è un film del 2012 diretto da Stephen Chbosky.

Il film è l'adattamento cinematografico del romanzo epistolare Ragazzo da parete, scritto dallo stesso Chbosky.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

« Perché non puoi salvare tutti? »
(Patrick)

Charlie è nervoso per l'inizio del suo primo anno di scuola superiore. Egli, infatti, è estremamente introverso e timido, e il primo giorno parla solo con il suo insegnante di letteratura, il signor Anderson, ma non volendo far preoccupare i suoi genitori, non racconta loro di come si senta isolato.

Poco dopo, però, fa amicizia con due studenti dell'ultimo anno, la bella Sam e il suo fratellastro Patrick. Va con loro al ballo della scuola e viene poi invitato ad una festa a casa di un loro amico. Alla festa, Charlie mangia accidentalmente un brownie contenente cannabis, e ,sotto effetto della droga, inizia a divulgare i suoi pensieri. Le persone sono divertite dalle sue osservazioni brillanti e ironiche, nonché del tutto inaspettate. Prima di ciò, però, Charlie confessa a Sam che il suo migliore amico si è suicidato l'anno prima. Sam si rende conto che Charlie non ha altri amici, così lei e Patrick decidono di diventare suoi amici.

Charlie accetta di aiutare Sam a studiare per gli esami per entrare nel college in cui vuole andare. Un giorno, mentre stanno tornando a casa e la macchina attraversa un tunnel, Sam si alza in piedi nella parte posteriore del camioncino ammaliata dalle note di "Heroes" di David Bowie e Charlie rimane incantato.

A Natale, il gruppo organizza una festa e Sam regala una macchina da scrivere d'epoca a Charlie. I due, soli, cominciano a parlare di rapporti: Charlie rivela di non aver mai baciato una ragazza e di non averne mai avuta una, mentre Sam gli dice che il suo primo bacio le è stato dato dal capo di suo padre quando aveva 11 anni. Sam allora dice a Charlie che vuole che il suo primo bacio gli venga dato da qualcuno che gli voglia bene e lo bacia.

Sam, Patrick e i loro amici partecipano ad una messa in scena di The Rocky Horror Picture Show in un teatro. Sam interpreta Janet e Patrick interpreta il Dottor Frank-N-Furter. Charlie è invitato a partecipare allo spettacolo nel ruolo di Rocky, poiché il ragazzo di Sam, Craig, è indisposto.

In seguito, Mary Elizabeth, un'amica di Sam e Patrick, chiede a Charlie di andare al ballo Sadie Hawkins (un ballo in cui è la ragazza ad invitare il ragazzo) con lei e lui accetta. Dopo il ballo, Mary Elizabeth porta Charlie a casa sua, dove gli dichiara quanto è contenta di averlo come fidanzato. Charlie, però, non prova lo stesso, ma, non volendo ferire i suoi sentimenti, continua ad essere il suo ragazzo. Mary Elizabeth, però, comincia a dominare il rapporto, e Charlie è irritato da lei. Si lasciano ad una festa, durante il gioco "obbligo o verità", quando Charlie, senza pensarci, bacia Sam dopo essere stato obbligato a baciare la ragazza più bella nella stanza. Sam e i suoi amici si arrabbiano, così Charlie torna ad essere il solito ragazzo solitario. Durante questo periodo Charlie ha dei flashback in cui compare sua zia Helen, morta in un incidente d'auto quando il ragazzo aveva solo sette anni.

Più tardi, Patrick rompe con il fidanzato che aveva tenuto segreto a tutti, Brad, un atleta popolare. Brad era stato picchiato a sangue dal padre dopo che quest'ultimo aveva colto i due ragazzi insieme mentre si baciavano. Patrick aveva provato ad interventire, ma inutilmente. Saputo ciò, Charlie cerca di consolare l'amico, il quale, però, lo evita. Un giorno a scuola, in mensa, Brad chiama Patrick "frocio", cercando di deviare i suoi amici riguardo alla propria omosessualità. Patrick, infuriato, lo colpisce al volto e nasce così una colluttazione tra i due, ma gli amici di Brad, in maggioranza, lo bloccano e iniziano a pestarlo. Sam cerca di mettere pace tra i ragazzi, ma viene gettata a terra da uno del gruppo. Charlie vedendo la scena, decide di intervenire colpendo i due ragazzi, i quali rimangono a terra storditi. Dopo ciò Sam parla con Charlie dichiarandosi grata per essere intervenuto e aver salvato suo fratello, così Patrick, Sam e Charlie si riconciliano e tornano ad essere amici. Sam riceve la lettera d'ammissione dalla Penn State University e rompe con il suo fidanzato Craig dopo aver scoperto che l'aveva tradita ripetutamente. La ragazza deve partire immediatamente per un programma estivo introduttivo e, la notte prima della partenza, chiede a Charlie come mai non le abbia mai chiesto di uscire. Dopo diverse confessioni da parte di entrambi, i due si baciano e trascorrono la notte insieme. Il mattino seguente, Charlie è costretto a dire addio a Sam e Patrick, i quali partono per il college, lasciando Charlie emotivamente scosso e nuovamente solo.

In uno stato di intontimento, Charlie torna a casa e ha nuovamente flashback riguardo alla morte di sua zia Helen. Chiama la sorella e si incolpa per la morte della zia, perciò la sorella, credendo che il ragazzo si stia per suicidare, chiama la polizia. Charlie è in cucina, quando la polizia irrompe in casa. Il ragazzo si risveglia in ospedale, dove confessa alla dottoressa, la quale riferisce poi tutto ai genitori di Charlie, di essere stato abusato sessualmente da sua zia da bambino e di aver represso i ricordi perché le voleva troppo bene.

Dopo la terapia, Charlie si riprende e torna a casa. Sam e Patrick tornano per fargli visita e i tre vanno a cena insieme, dove Sam spiega com'è la vita al college e racconta di aver trovato la "canzone del tunnel" (ovvero Heroes di David Bowie) che stavano cercando. La sera i tre amici ripercorrono il tunnel e, questa volta, è Charlie a stare nel retro del camioncino. Egli scopre di non essere una storia triste, ma di essere infinito, infinito per il solo fatto di esistere e di essere vivo in quel preciso istante.

Differenze dal romanzo[modifica | modifica wikitesto]

  • I nomi di alcuni personaggi della sua famiglia di Charlie (esclusa sua zia Helen) non sono precisati nel libro perché essendo lo stesso Charlie a scrivere, vuole restare anonimo. Nel film questo non avviene infatti dà un nome a suo fratello, a sua sorella e al ragazzo di lei rispettivamente Chris, Candace e Derek.
  • Nel libro Candace è incinta e insieme a Charlie va ad abortire. Nel film questa scena è stata tagliata ed è presente nei contenuti inediti del DVD.
  • Nel film è stata omessa la parte del pranzo con Sam, Patrick e Mary Elizabeth.
  • Il nome del fast food nel libro è "Big Boy", invece nel film viene chiamato "il kings".
  • Nel film sono state tagliate molte delle allucinazioni di Charlie.
  • Nel libro Charlie fuma.
  • Charlie nel libro pratica la masturbazione mentre nel film non ne parla.
  • Mary Elizabeth e Alice vengono conosciute dopo molto tempo da Charlie, mentre nel film le conosce dopo un ballo scolastico qualche giorno dopo aver conosciuto Sam e Patrick.
  • Nel film l'insegnante di Charlie viene chiamato signor Anderson, nel libro invece Bill.
  • Nel film Craig va a parlare con Sam dopo che l'ha lasciato mentre nel libro ha chiesto di vederla.
  • Charlie nel libro sa guidare mentre nel film no.
  • Nel libro, Patrick e Charlie di notte si recano in un parco dove gli uomini vanno per incontrarsi e quest'ultimo si trova a parlare con il ragazzo che legge le notizie sportive al telegiornale (che parla anche del fratello di Charlie) mentre Patrick si allontana con un ragazzo.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato al Toronto International Film Festival l'8 settembre 2012, mentre la distribuzione nelle sale è avvenuta il 21 settembre 2012 negli Stati Uniti d'America. In Italia, il film viene distribuito il 14 febbraio 2013.[1]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Con un budget di 13 milioni di dollari[2], il film ha incassato 17,742,948 di dollari solo negli Stati Uniti e 32,198,885 dollari a livello internazionale.[3] In Italia la pellicola ha guadagnato 588,165 dollari nella prima settimana e in totale 1,404,129 dollari, diventando il quarto paese dove il film ha incassato di più preceduto da Stati Uniti, Australia e Regno Unito.[4]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto un'accoglienza piuttosto tiepida dalla critica italiana[5], mentre su Rotten Tomatoes ha ricevuto un ottimo consenso sia da parte dei critici sia da parte degli spettatori, rispettivamente con l'85 e 90% di recensioni positive.[6]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Could It Be Another Change – The Samples
  2. Come On Eileen – Dexys Midnight Runners
  3. Tugboat – Galaxie 500
  4. Temptation – New Order
  5. Evensong – The Innocence Mission
  6. Asleep – The Smiths
  7. Low – Cracker
  8. Teen Age Riot – Sonic Youth
  9. Dear GodXTC
  10. Pearly-Dewdrops’ Drops – Cocteau Twins
  11. Pouter – Michael Brook
  12. HeroesDavid Bowie
  13. All Out Of Love - Air Supply
  14. Don't Dream It's Over - Crowded House
  15. It's time - Imagine Dragons

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Noi Siamo Infinito rimandato in Italia, 3 ottobre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  2. ^ (EN) 'The Perks of Being a Wallflower' steadily blossoms, Los Angeles Times. URL consultato il 12 marzo 2013.
  3. ^ (EN) The Perks of Being a Wallflower (2012) - Box Office Mojo, boxofficemojo.com. URL consultato il 12 marzo 2013.
  4. ^ (EN) THE PERKS OF BEING A WALLFLOWER - International box office results, boxofficemojo.com. URL consultato il 12 marzo 2013.
  5. ^ Noi siamo infinito (2012) - Recensione di Massimo Bertarelli, il Giornale - Trovacinema
  6. ^ http://www.rottentomatoes.com/m/the_perks_of_being_a_wallflower/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]