Need for Speed: Underground

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Need For Speed: Underground
Need for Speed - Underground Logo.png
Logo del gioco.
Sviluppo EA Black Box
Pubblicazione Electronic Arts
Serie Need for Speed
Data di pubblicazione Microsoft Windows:
Flags of Canada and the United States.svg 17 novembre 2003
Flag of Europe.svg 28 novembre 2003

PlayStation 2, Xbox:
Giappone 25 dicembre 2003
Flags of Canada and the United States.svg 17 novembre 2003
Flag of Europe.svg 21 novembre 2003

Genere Simulatore di guida
Tema Corse clandestine
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multigiocatore
Piattaforma PlayStation 2, GameCube, Xbox, Windows, Game Boy Advance
Supporto DVD, Cartuccia
Requisiti di sistema OS: Windows 98, Windows ME, Windows 2000, Windows XP

CPU: 700 MHz o superiore
RAM: 256 MB
HDD: 2 GB
GPU: ATI Radeon 7500 con 32 MB di RAM o NVIDIA GeForce 2 con 32 MB di RAM
Audio: Scheda compatibile DirectX
Internet: 128Kbps o più veloce

Fascia di età ESRB: E10+
PEGI: 3
Periferiche di input Tastiera, Mouse, Gamepad, Volante

Need for Speed: Underground (NFSU) è un videogioco di corsa, sviluppato e pubblicato da Electronic Arts nel 2003. Esso fa parte della serie di videogiochi Need for Speed ed è stato sviluppato da EA Black Box.

Il gioco tratta di corse illegali e auto altamente modificate. Il gioco è stato rimaneggiato completamente, NFSU offre una modalità carriera nella quale il giocatore acquisisce pian piano esperienza col proseguire degli eventi. Questo videogioco è il primo ad offrire una modalità garage che permette ai giocatori di adattare completamente le loro automobili con una grande varietà di componenti per aumentare le prestazioni.

Tutte le corse avvengono in una città di notte. Il gioco ha portato molte discussioni tra i fan per i numerosi cambiamenti ma è stato un così grande successo che ha portato alla realizzazione di un sequel.

In esso a differenza dei titoli precedenti non figuravano né la polizia né i danni alle auto che hanno tolto un po' di realismo al gioco.

Si tratta del primo capitolo che rinuncia a un aspetto fondamentale del classico filone di Need for Speed: l'assenza di supercar, dato che le auto più potenti del gioco sono la Nissan Skyline GT-R e la Mazda RX-7 (non paragonabili a Lamborghini Murciélago, Porsche GT o Ferrari F50).[1]

Tipi di gare[modifica | modifica sorgente]

Circuito[modifica | modifica sorgente]

Il Circuito è una corsa standard in cui possono partecipare fino a quattro automobili, intorno ad una pista per due o più giri ed è la modalità principale del gioco. Una variante del circuito è Knockout (Eliminazione), che si distingue per il fatto che il corridore arrivato per ultimo alla fine del giro viene eliminato. La gara continua così fino a quando non rimane una sola automobile in pista.

Sprint[modifica | modifica sorgente]

La modalità Sprint è una variazione sulla modalità del circuito, dove i concorrenti corrono dalla partenza fino al punto di arrivo. Queste corse sono in genere più corte di dei circuiti (arrivano a un massimo di 8 chilometri di lunghezza), in modo che i giocatori siano tenuti ad essere più prudenti durante la corsa.

Una scena del gameplay

Accelerazione[modifica | modifica sorgente]

La corsa di Accelerazione si svolge su un percorso rettilineo. Per acquistare padronanza in tale modalità, i giocatori devono avere una sincronizzazione e riflessi per gestire la macchina, il cambio di marcia manuale e il NOS. Due circostanze risulteranno particolarmente negative se non si fa abbastanza attenzione: scontri frontali con un veicolo (del traffico o avversario), la barriera o il divisore; o motori saltati a causa del surriscaldamento eccessivo.

Sbandata[modifica | modifica sorgente]

La modalità Sbandata consiste nel cercare di ottenere più punti possibili sgommando con la propria macchina in circuiti più o meno lunghi. Ottenendo punteggi più alti si può arrivare a Bonus che consentono di incrementare ulteriormente il risultato ottenuto. Nonostante a prima vista possa sembrare difficile, la sbandata è probabilmente la modalità più facile di tutto il gioco.[2]

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

In alcune gare del gioco gli avversari sono i migliori piloti della città, presenti nelle classifiche. L'obiettivo del giocatore è batterli nella gara, in modo da superarli in graduatoria.

Utility[modifica | modifica sorgente]

Con alcune estensioni non ufficiali è possibile modificare la risoluzione a proprio piacimento e introdurre qualsiasi modello di auto.

Personaggio Automobile Descrizione
Samantha Honda Civic Coupe Una scarsa guidatrice che si fa rispettare dal giocatore
Eddie Nissan Skyline GT-R R34 Il miglior pilota della città
Melissa Nissan 350Z La ragazza di Eddie
Jose Volkswagen Golf GTi Corridore professionista e amico del giocatore
Klutch Dodge Neon Professionista nelle accelerazioni
TJ Honda Civic Coupe Meccanico di Eddie che aiuta il giocatore
Kurt Acura RSX
Mazda RX-7
Il miglior pilota di circuiti
Chad Toyota Celica GT-S
Honda S2000
Numero 1 negli sprint
Todd Mitsubishi Eclipse
Mitsubishi Lancer ES
Miglior pilota nella accelerazioni
Dirt Nissan 240SX Miglior pilota nella sbandate

Lista automobili[modifica | modifica sorgente]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

  1. Overseer - Doomsday (3:13)
  2. The Crystal Method - Born Too Slow (2:45)
  3. Rancid - Out of Control (1:39)
  4. Rob Zombie - Two-Lane Blacktop (2:54)
  5. Brian Transeau - Kimosabe (4:55)
  6. Static-X - The Only (2:51)
  7. Element Eighty - Broken Promises (3:16)
  8. Asian Dub Foundation - Fortress Europe (3:51)
  9. Hotwire - Invisible (2:52)
  10. Story of the Year - And the Hero Will Drown (3:12)
  11. Andy Hunter° - The Wonders of You (7:09)
  12. Junkie XL - Action Radius (3:54)
  13. Fuel - Quarter (3:39)
  14. Jerk - Sucked In (2:52)
  15. Fluke - Snapshot (3:59)
  16. Lostprophets - To Hell We Ride (3:40)
  17. Overseer - Supermoves (4:46)
  18. FC Kahuna - Glitterball (5:43)
  19. Blindside - Swallow (2:24)
  20. Lil Jon & the East Side Boyz - Get Low (5:34)
  21. Mystikal - Smashing the Gas (Get Faster) (3:09)
  22. Dilated Peoples - Who's Who (3:55)
  23. Nate Dogg - Keep It Coming (4:18)
  24. X-ecutioners - Body Rock (3:36)
  25. Petey Pablo - Need For Speed (3:32)
  26. T.I. - 24's (4:06)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Redazione, NEED FOR SPEED: UNDERGROUND in Multiplayer.it, 20 febbraio 2004. URL consultato il 18 novembre 2013.
  2. ^ Fabrizio Ridella, Recensione di Need for Speed Underground in Spaziogame.it, 13 dicembre 2003. URL consultato il 18 novembre 2013.