Need for Speed: Porsche 2000

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Need for Speed: Porsche 2000
videogioco
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation, Game Boy Advance
Data di pubblicazioneMicrosoft Windows[1]:
Flags of Canada and the United States.svg 28 marzo 2000
Flag of Europe.svg 24 marzo 2000

PlayStation[2]:
Flags of Canada and the United States.svg 24 marzo 2000
Germania 24 marzo 2000

GameBoy Advance[2]:
Flags of Canada and the United States.svg 15 marzo 2000
GenereSimulatore di guida
TemaCorse clandestine
SviluppoEA Canada, Eden Studios
PubblicazioneElectronic Arts
SerieNeed for Speed
Modalità di giocoGiocatore singolo, Multigiocatore
Periferiche di inputTastiera, Mouse, Gamepad
SupportoCD, Cartuccia
Requisiti di sistemaOS: Windows 95, Windows 98

CPU: 200 MHz o superiore
RAM: 32 MB
HDD: 150 MB
GPU: Scheda PCI o AGP con 4 MB di RAM
Audio: Scheda compatibile DirectX

Internet: 56Kbps o più veloce
Fascia di etàESRBE10+ · PEGI: 3
Preceduto daV-Rally 2
Seguito daNeed for Speed: Hot Pursuit 2

Need for Speed: Porsche 2000 (noto come Need for Speed: Porsche Unleashed nel Nord America e Need for Speed: Porsche in Germania e nell'America latina) è un videogioco automobilistico, sviluppato e pubblicato da Electronic Arts nel 2000. Fa parte della serie di Need for Speed ed è stato sviluppato da EA Canada.

Questo episodio ha la caratteristica di essere l'unico capitolo della serie ad essere monomarca, cioè dedicato ad una sola casa automobilistica. Il gioco ripercorre tutta la storia della storica casa automobilistica di Stoccarda, riproponendone tutti i modelli dalla sua nascita fino al modello Boxster che, all'epoca, era l'ultimo modello uscito. Il gioco presenta gallerie di foto e filmati che illustrano la storia della casata tedesca e un'inedità modalità di gioco consistente in una serie di prove da superare non dissimile a quella delle patenti dello storico rivale Gran Turismo, insieme a una modalità carriera che ripercorre la storia della casa.

La versione PC del gioco presentava, inoltre, un'allora inedita (per la serie) possibilità di elaborare le macchine, modificando molti parametri e acquistando parti meccaniche per potenziarle, opzione non presente sulla controparte PlayStation.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Date di distribuzione PC GameSpot.com
  2. ^ a b (EN) Date di distribuzione ufficiali MobyGames.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi