Museo navale Ottorino Zibetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Museo navale Ottorino Zibetti
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàCaravaggio-Stemma.png Caravaggio
Indirizzoviale Papa Giovanni XIII
Caratteristiche
TipoMuseo navale
Apertura5 novembre 1978
Sito web

Coordinate: 45°29′33.15″N 9°38′20.22″E / 45.492541°N 9.638951°E45.492541; 9.638951

Il Museo navale Ottorino Zibetti è un Museo navale ad ingresso gratuito che sorge nel centro civico e culturale dell'ex convento quattrocentesco di San Bernardino, nelle vicinanze del centro storico di Caravaggio, in Lombardia.

La sua inaugurazione, alla presenza delle massime autorità, risale al 5 novembre 1978,[1] in seguito ad un prezioso lascito voluto dalla signora Giuseppina Bietti in memoria del coniuge scomparso Ottorino Zibetti, esperto modellista e collezionista navale.[1]

Esposizione[modifica | modifica wikitesto]

Un'ancora Danforth esposta fuori dal museo

Il museo, costituito da un unico salone, ospita numerose riproduzioni di celebri velieri, cimeli storici, strumenti nautici, bussole, cannocchiali, attrezzi navali, fossili marini, conchiglie rare, medaglie, e una biblioteca del mare.

Il materiale esposto è ordinato per affinità tematica, in modo da seguire un percorso didattico chiaro e comprensibile.

I cimeli più importanti custoditi nel museo comprendono:[2]

Il museo presenta inoltre innumerevoli bozzelli originali, uno scafandro di rame e bronzo risalente al 1890 ed un modello di motoscafo da competizione.

Il Museo oggi[modifica | modifica wikitesto]

Numerose donazioni da altri privati cittadini o istituzioni pubbliche hanno arricchito, con il passare degli anni, il nucleo originario del museo (costituito unicamente dal lascito del signor Zibetti), rendendone necessario un ampliamento. I numerosi lasciti, tutti relativi alla modellistica navale, includono un modellino della nave scuola Amerigo Vespucci, un modello di sciabecco alla polacca, una lucia (imbarcazione caratteristica del Lario), un modello di fregata spagnola e modelli di sommergibili e rimorchiatori in uso presso la marina tedesca ed olandese.

Il museo navale è sovente meta di visite guidate da parte di scolaresche, comitive, gruppi, associazioni culturali e singoli visitatori; in collaborazione con alcune associazioni locali ed enti culturali, esso cura periodicamente l'allestimento di mostre di modellismo.

Sono infine esposte due anfore vinarie romane del I secolo provenienti da Aquileia, dono del Duca d'Aosta, comandante della III Armata, al tenente generale Giuseppe Zibetti, padre dell'ingegner Ottorino al quale è intitolato il museo.

Raggiungere il museo[modifica | modifica wikitesto]

Il museo è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione di Caravaggio, procedendo in direzione del centro storico della città per circa 200 metri, e seguendo le indicazioni per il centro civico San Bernardino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Museo Navale - COMUNE DI CARAVAGGIO, su www.comune.caravaggio.bg.it. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  2. ^ Museo Navale "Ottorino Zibetti" di Caravaggio, su Bassa Bergamasca Occidentale. URL consultato il 22 febbraio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musei