Carlo Bedolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Bedolini (Caravaggio, 16 agosto 1877Treviglio, 1940) è stato un architetto italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Angelo, anch'egli noto architetto e autore nel 1894 del progetto per il sopralzo del campanile della chiesa parrocchiale di Caravaggio.[1]

Carlo si laureò a Torino nel 1901 alla Scuola d'Applicazione per ingegneri iniziando da subito a ricevere commissioni nella zona tra Caravaggio e Treviglio.[2] I suoi primi lavori furono condizionati dal neoromanticismo e deal Liberty riscontrabile nela Villa Severgnini a Caravaggio del 1902 e del 1906 la Casa Furia di Treviglio.

La richiesta di commissioni da parte dei diverse chiese locali, lo porteranno allo studio approfondito dell'arte ottocentesca portandolo poi alla progettazione della Chiesa di San Carlo ai Morti nel 1905 a Treviglio.[3] La sua attività si fermò nel periodo bellico della Prima guerra mondiale riprendendo per commissioni private che prediligevano una forma di architettura classica. La commissione più importante ricevuta in questo periodo fu l'ampliamento dell'area cimiteriale di Treviglio. Il progetto in stile neoclassico lombardo lo occupò nel bienno 1920-1922.[4]

Tra le sue opere, tutte in spiccato stile Liberty, si ricordano a Caravaggio il teatro Amerighi (divenuto negli anni il "Cinema Merisi") e il palazzo delle scuole elementari Michelangelo Merisi, inaugurato il l'8 dicembre del 1912 e diventato luogo del FAI[5] mentre a Treviglio è autore del teatro dei Filodrammatici.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ De Pascale, p. 34.
  2. ^ Bedolini, Carlo, Lombardia Beni Culturali. URL consultato il 4 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2019)..
  3. ^ Chiara Brambilla, Alessandro Maggioni, Chiesa di San carlo ai Morti, Centro salesiano don Bosco..
  4. ^ De Pascale, p. 37.
  5. ^ Scuola elementare Michelangelo Merisi, FAI. URL consultato il 4 novembre2019..
  6. ^ Bedolini Carlo, Treviglio Amarcord. URL consultato il 4 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2019)..

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enrico De Pascale, Mariolina Olivari e Vincenzo Donesana, Dizionario degli artisti di Caravaggio e Treviglio, Bolis, 1994, pp. 34-35-36-37, OCLC 32935929.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Bedolini, Carlo, Lombardia Beni Culturali. URL consultato il 5 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2019).